Trama

Cetto La Qualunque (Albanese) fa ritorno in Italia dopo una lunga latitanza all'estero. Con lui rientrano anche una bella ragazza di colore ed un bambina di cui non riesce a ricordare il nome: la sua nuova famiglia. Al ritorno in patria Cetto ritrova il fidato braccio destro Pino e la famiglia di origine: la moglie Carmen e il figlio Melo. Ovviamente far convivere il tutto non sarà facile. I suoi vecchi amici lo informano che le sue proprietà sono minacciate da una inarrestabile ondata di legalità che sta invadendo la loro cittadina. Le imminenti elezioni potrebbero avere come esito la nomina a sindaco di Giovanni De Santis, un “pericoloso” paladino dei diritti. Così, Cetto, dopo una lunga e tormentata riflessione in compagnia di simpatiche ragazze non ha dubbi e decide di “salire in politica” per difendere la sua città. La campagna elettorale può cominciare.

Note

Resta la maschera grottesca e a tratti efficace protagonista di qualche gag riuscita. L’abitudine televisiva al personaggio, però, sulla distanza ne disinnesca la vis comica. Si cerca a tutti i costi il tormentone («chiù pilu pe tutti!») e qualche volta si rimarcano le battute come si fa con i finali delle barzellette scarse, sperando che facciano finalmente ridere.

Commenti (19) vedi tutti

  • Film "grottesco" con un ottimo Albanese

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Purtroppo ormai la realtà supera la fantasia ...

    leggi la recensione completa di daniele64
  • Geniale satira del politico che vuol spassarsela...strepitoso Albanese!

    commento di Fiesta
  • Una delle caricature più riuscite del politico medio italiano, buon prodotto di satira di costume e politica.

    leggi la recensione completa di alfatocoferolo
  • Filmetto incentrato totalmente sulle gag di Albanese che se all'inizio fanno sorridere alla lunga finiscono per stancare

    commento di Controvento
  • Pur facendo ironia scontata e di grana grossissima, il film di Manfredonia porta a casa la pagnotta grazie a un Albanese in piena forma e a qualche momento davvero ilare.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Una serie di scketch uniti da un filo conduttore un po' sfilacciato. Sempre froti e di impatto, ma il film non riesce ad essere graffiante come possono essere i 5 minuti in tv. Comunque gradevole.

    commento di slim spaccabecco
  • Simpatica commedia con protagonista un A.Albanese che pure se esagera in qualche scena riesce a far sorridere.

    commento di Lady1
  • sufficente , perche' piu della meta del contenuto succede davvero…

    commento di raimea
  • Prende in giro la politica e anche la religione,  fa bene,e lo fa bene; lo svolgimento è brioso e gli attori recitano bene,qualche volgarità di troppo ma con un personaggio cosi penso che sia inevitabile.voto 6,5

    commento di wang yu
  • film scialbetto,con unAlbanese la cui comicità è depotenziata ed un S.Rubini nella parte del guru da bocciare in pieno. poco ritmo poca verve, qualche gag riuscita e nulla, davvero nulla di più..bahh

    commento di emil
  • Fa abbastanza ridere anche se, una volta capito l'algoritmo che regola l'avanzamento del film, diventa abbastanza noioso con gag sparse qua e la. Insomma non è che mi abbia preso un granchè.

    commento di pdvcld
  • questo si che è un bel film che fa ridere. lo consiglio a tutti gli amanti del cinema.

    commento di Toni81
  • Commedia abbastanza noiosa con poche situazioni divertenti.

    commento di Cipolla Colt
  • Ogni tanto si ridacchia.Così così. Voto 6,5

    commento di jeffwine
  • le scene più azzeccate sono quelle del trailer.Bello, caustico, ma non abbastanza.

    commento di emme73
  • satira pura, cattiva e sarcastica ,ma risulta a tratti molto divertente

    commento di danandre67
  • mi aspettavo fosse molto più comico,invece albanese tira fuori le solite battute che fa dire a Cetto sin da quando ha creato questo personaggio.Mi spiace per lui,ma gli preferisco Zalone,inoltre il film ha molti tempi morti.

    commento di grob
  • Camuffati da film comico, un grido di dolore, una disperata denuncia delle condizioni in cui versa il nostro Paese. Si ride, certo: amaramente. Coraggioso.

    commento di alexxxia
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

M Valdemar di M Valdemar
6 stelle

 La qualunque, italica, liberticida, disturbata mente, mente: vede il film, “sente” taluni ridacchiare, “avverte” la morale, così si getta a capofitto con fragorosa ilarità tra la gente, tanto ha già capito: i soliti comunisti, la retorica abituale.  E che tediosi ‘sti De Santis, e che palle ‘sti farseschi figuri devon... leggi tutto

29 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

silvia25 di silvia25
8 stelle

Una comicità dura,graffiante,quasi surreale quella del "qualunquismo"(l'indiferrenza verso i problemi)alla base del film, che riflette,purtroppo, in maniera forse eccessiva ma veritiera quello che è il panorama italiano odierno. E se i personaggi del film possono sembrare delle macchiette purtroppo non sono troppo lontani dai nostri politici di Destra: a partire dal protagonista... leggi tutto

15 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

stanley kubrick di stanley kubrick
4 stelle

CETTO MENTE A QUALUNQUE PERSONA Dopo l'anticinepanettone di Boldi (A Natale mi Sposo), i due cinepanettoni di De Sica e del trio Aldo, Giovanni e Giacomo (rispettivamente Natale in Sudafrica e La Banda dei Babbi Natale), l'ultimo film con Checco Zalone (Che Bella Giornata) e anche l'ultimo di Paolo Genovese (Immaturi), arriva l'ennesima idiozia (con Albanese protagonista) che esce nelle... leggi tutto

22 recensioni negative

Recensione

Furetto60 di Furetto60
7 stelle

Faccendiere da strapazzo,Cettola Qualunque, rientrando da un periodo di latitanza, si butta in politica,è sguaiato, disonesto, corrotto e orgoglioso di esserlo.Ricorre per essere eletto ad una propaganda,meschina e volgare,addirittura  assume  all'uopo uno spregiudicato esperto di comunicazioni.Ogni espediente, anche il più bieco, viene utilizzato ai suoi scopi,passando...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

daniele64 di daniele64
7 stelle

Cetto La Qualunque è un personaggio veramente azzeccato ( forse il migliore in assoluto di Antonio Albanese ) , che negli sketch satirici televisivi riesce a rendere tantissimo ( anche se a volte poi la realtà politica italica riesce a superare la fantasia ... ) . Nei tempi logicamente più lunghi e strutturati di un film purtroppo non è la stessa cosa ... Infatti ci...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
7 stelle

Mi rifiutai di vederlo quando uscì, l'eco di quei tormentoni mi spaventava, pensavo ad un film alla moda. In effetti, a Cetto la Qualunque manca quella preveggenza che poteva elevare un fenomeno satirico a capolavoro, Albanese si limita a ricalcare i costumi italici, caricandoli con l'enfasi dei suoi personaggi ma il risultato è complessivamente gradevole. Concesso che la sua...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

axe di axe
6 stelle

Lo spicchio di Calabria, sfregiato dall'abusivismo edilizio, disegnato dal regista è uno specchio che restituisce l'immagine dell'Italia degli ultimi decenni. I tratti grotteschi con le quali è rappresentato non sono che amplificazioni della realtà. Figura predominante è Cetto, un latitante che, rientrato presso il paese, vede i suoi loschi interessi minacciati e...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Visti

Nixon di Nixon

Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

leggi tutto
Playlist
Disponibile dal 1 aprile 2015 in Dvd a 8,99€
Acquista
Il meglio del 2014
2014

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
5 stelle

Viviamo ormai in un Paese talmente malmesso e corrotto a livello morale che guardando un film come “Qualunquemente” si potrebbe pensare d'essere di fronte a verismo piuttosto che a una caricatura. Ma riflessioni tristi a parte, il film di Giulio Manfredonia pur facendo ironia di grana grossissima, con paralleli col mondo reale tanto ovvi da risultare quasi offensivi (per...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2013
2013

Recensione

chribio1 di chribio1
1 stelle

Ma qualcosa di meglio da vedere in giro non c'e' proprio ??!! voto.1.

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Ma chi ha votato Berlusconi?

eugenio27 di eugenio27

Io mi guardo in giro, osservo, discuto...e mi accorgo che c'è chi ha votato pd o sel, chi ha votato grillo, chi ha votato ingroia, chi non ha votato... Ma la domanda che mi assale è: Chi ha votato Berlusconi?  Il...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Quei film alla Alessandro Poggi

mck di mck

--<<<<----- muccino / vaporidis in un momento di autocoscienza collettiva ( lui e lo zerbino del bagno ). Quei film alla Alessandro Poggi ( ecchicazz'è Alessandro Poggi ? / s'alza un coro giustamente...

leggi tutto

Recensione

Stuntman Miglio di Stuntman Miglio
6 stelle

La mia opinione su "Qualunquemente" non fa altro che riepilogare concetti e commenti già espressi altrove. Antonio Albanese mi piace, mi è sempre piaciuto e, nonostante diversi passi falsi, continuerà a piacermi. Come comico ma anche come attore cinematografico (meglio drammatico). A pensarci bene, a garbarmi meno è proprio quando tenta di combinare le due cose all'interno di un film. Ecco...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

M Valdemar di M Valdemar
6 stelle

 La qualunque, italica, liberticida, disturbata mente, mente: vede il film, “sente” taluni ridacchiare, “avverte” la morale, così si getta a capofitto con fragorosa ilarità tra la gente, tanto ha già capito: i soliti comunisti, la retorica abituale.  E che tediosi ‘sti De Santis, e che palle ‘sti farseschi figuri devon...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 17 gennaio 2011
Il meglio del 2010
2010
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito