La febbre dell'oro

Trama

Charlot è nel Klondike sulle tracce del prezioso metallo, ma su di lui hanno più presa gli occhi di una ballerina. Dopo una tempesta di neve Charlot si ritrova in una capanna in bilico sul baratro, in compagnia di un altro cercatore, il corpulento Giacomone che, affamato, lo scambia per un gigantesco pollo e tenta di divorarlo. Charlot si deve poi accontentare di una scarpa e dei suoi lacci come spaghetti.

Note

Il pezzo memorabile del film è però la danza dei panini fatta per allietare (in sogno) la serata alla ragazza e alle sue amiche. La felicità è solo rimandata: a quando l'oro trovato con l'amico rende l'omino ricco e ammirato.

Commenti (15) vedi tutti

  • Storia esemplare costellata da sprazzi di comicità geniale. Un film da non perdere, probabilmente il migliore di Chaplin ex-aequo con “Tempi moderni”.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Capolavoro assoluto del cinema con un Chaplin in stato di grazia e importante sia come contenuto che per l'umanita' che sa esprimere.

    commento di ezio
  • Capolavoro assoluto del cinema muto. Molte, tante le sequenze da antologia…Grandissimo Chaplin

    commento di IGLI
  • Grande comicità ma anche storia, umanità… di Chaplin ce n'è stato SOLO UNO. GRANDE !

    commento di Cannella
  • Voto 7,5. [01.11.2009]

    commento di PP
  • Il più geniale dei film chapliniani. Non il più ricco di contenuti, ma il più ricco di trovate comiche e tragicomiche. I primordi del cinema.

    commento di Bazin84
  • commento di Dalton
  • Il "piccolo omino" sa fare intenerire e ci dona 60 minuti di puro genio cinematografico… Imperdibile la "Danza dei panini".

    commento di paloz
  • E' stupendo. Voto: 9.5.

    commento di Utente rimosso (Titanic900)
  • Forse il film più completo di Chaplin.Spassosissimo.Affascinante.Geniale.

    commento di gio83
  • Geniale satira dell’edonismo dei ruggenti anni 20 e amara meditazione sulla solitudine. Si ride e ci si commuove contemporaneamente. Imperdibile.

    commento di ed wood
  • E' sempre il più grande. Questo film è bellissimo. Come (quasi) tutti quelli che ha fatto. Un film cui la visone vale più di un milione di parole.

    commento di Utente rimosso (Titanic900)
  • Sulla lotta per la sopravvivenza, nella quale vince l'omino che giochicchia con forchette e panini

    commento di Ramito
  • il genio di Chaplin non si smentisca mai, in nessuno dei suoi film. La scena della danza dei panini…

    commento di balsam
  • Chaplin, sei un genio. Un film divertentissimo, intenso, malinconico ma anche molto ottimista. Alcune sequenze sono da antologia. Assolutamente imperdibile. CAPOLAVORO.

    commento di valien88
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

GIMON 82 di GIMON 82
10 stelle

"E' paradossale che nell'elaborazione di una comica la tragedia stimoli il senso del ridicolo;perchè il ridicolo,immagino è un atteggiamento di sfida: dobbiamo ridere in faccia alla tragedia,alla sfortuna e alla nostra impotenza contro le forze della natura,se non vogliamo impazzire"  Charlie Chaplin.     Questa filosofia "chapliniana" è il modo di... leggi tutto

21 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

lamettrie di lamettrie
6 stelle

film carino, ma non capisco gli entusiasmi. Alcune trovate sono apprezzabilissime, come la danza dei panini oppure la commuovente corte di Charlot alle donnette del bar, o ancora il tentativo di tenere in piedi la baracca sull'orlo del precipizio. Ma le altre, il grosso del film, non fanno particolarmente ridere, come la cena a base di scarpa. Il lieto fine è poi chiaramente forzato, da... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

alfatocoferolo di alfatocoferolo
4 stelle

Fatta salva la grande ecletticità di Charlot e la sua indiscutibile capacità comunicativa pur nel contesto del muto, resta poco. Il film sente pesantemente tutti i suoi anni e non comunica in fondo nessun significato altro. La comicità di molte gag non ha più efficacia e questo non può non pesare sulla visione. Bravo Chaplin, poco da obiettare ma il film non merita i canoni di capolavoro... leggi tutto

2 recensioni negative

Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

passo8mmridotto di passo8mmridotto
10 stelle

The gold rush fu presentato il 26 giugno 1925 al Grauman's Egyptian Theatre e fu uno dei maggiori successi della carriera chapliniana, che ripagò l'attore dalle mille difficoltà economiche, organizzative e di produzione soprattutto per girare i numerosi esterni sulla neve, in montagna. La vicenda del cercatore d'oro, giunto nel Klondike, in Alaska, quando il "gold rush" è...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014
Uscito nelle sale italiane il 3 febbraio 2014
Il meglio del 2013
2013

Film Natalizi

wundt di wundt

Così, veloce veloce papale papale, i 7 film più natalizi che esistano quelli che se durante le feste non li vedo ma che Natale é?

leggi tutto

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
10 stelle

Il più grande lavoro, insieme a “Tempi moderni”, di Charles Chaplin. Una storia esemplare costellata da sprazzi di comicità geniale. Tanto per citare alcuni passaggi memorabili: quello in cui incontra la lapide surreale che recita: “qui giace XX; in questo punto si smarrì nella neve”; o la cena del giorno del ringraziamento, con lo scarpone bollito...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Il meglio del 2012
2012

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
10 stelle

"E' paradossale che nell'elaborazione di una comica la tragedia stimoli il senso del ridicolo;perchè il ridicolo,immagino è un atteggiamento di sfida: dobbiamo ridere in faccia alla tragedia,alla sfortuna e alla nostra impotenza contro le forze della natura,se non vogliamo impazzire"  Charlie Chaplin.     Questa filosofia "chapliniana" è il modo di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 15 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

PompiereFI di PompiereFI
10 stelle

Quali coordinate ha la fortuna? Qual è la direzione da prendere per raggiungerla, trovare pepite d’oro, diventare ricchi e dare uno schiaffo alla miseria? Basta disegnare una bussola su di un foglio di carta, girarsi alla bell’e meglio e come più ci conviene, e dirigersi a Nord, sempre a Nord, fino ad arrivare sulle piste innevate del Klondike, oltre ...

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

Mattyman di Mattyman
10 stelle

Uno dei maggiori film di Chaplin avente protagonista Charlot, pieno di geniali trovate cinematografiche e memorabili scene. Chaplin si dimostra ancora una volta abilissimo nell'unire al tragico il comico, sapendo scherzare su elementi serissimi ma non apparendo mai fuori luogo o di cattivo gusto, per poi però farci commuovere anche solo con uno sguardo o una movenza (da citare la scena...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

steno79 di steno79
10 stelle

VOTO 10/10  Insieme a Luci della città, il film di Chaplin universalmente più amato e, a quanto pare, il preferito dallo stesso autore. L'unica versione oggi visibile è quella sonorizzata nel 1942, con l'aggiunta di una colonna sonora originale, l'eliminazione delle didascalie e una narrazione effettuata da una voce off (le musiche sono molto belle e adatte, ma l'aggiunta della voce off la...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

Recensione

sasso67 di sasso67
10 stelle

Un altro assoluto capolavoro della comicità di tutti i tempi. Tragico e comico convivono in maniera perfetta (basti vedere la scena della baracca in bilico sul precipizio). Ma è anche una specie di "saggio politico" di Chaplin, sulle origini dell'America e sul potere del denaro, una specie di "Capitale" o di "Manifesto" scritto da Marx (nella baracca è il grosso Giacomone ad arrampicarsi...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002

Recensione

scandoniano di scandoniano
10 stelle

Quando il cinema diventa sogno. È bello ammirare la semplicità di una pellicola muta, senza colore (e chiaramente priva di mirabilie futuristiche come effetti speciali o digitalizzazione a cui oggi siamo abituati) e capire che si sta godendo della vera essenza del cinema. Aldilà della mimica leggendaria di Charlot, il film vive di trovate straordinarie, che lo elevano al rango di culto....

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito