Espandi menu

    Trama

    È bello, attraente, ricco, orfano e non trascorre mai due serate con la stessa donna. Si chiama César e nulla sembra possa accadergli. Invece. In una cella della sezione psichiatrica di una prigione, un uomo coperto da una maschera parla a fatica del presunto omicidio che gli viene imputato e di cui non ricorda nulla.

    Commento

    Le immagini dell'ambizioso secondo film di Alejandro Amenàbar (venticinquenne all'epoca) si mischiano con salti temporali spiazzanti e flashback apparentemente incomprensibili. Di più è impossibile riportare, a meno di non svelare l'ambiguo finale di cui, dalle parti di Madrid (dove ha battuto "Titanic"!), si è discusso molto.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    cheftony di cheftony
    8 stelle

    “Dev'essere stata una messinscena per farmi impazzire. Tutti d'accordo: Nuria, Pelayo, la polizia, quello del bar!” “Chi era quell'uomo?” “Non lo so.” “Dici che l'avevi visto in televisione. In che programma?” “Non lo so!”   César (Eduardo Noriega) è un venticinquenne rampollo, orfano di entrambi i genitori fin dall'infanzia, che si gode una ricchezza gestita... leggi tutto

    33 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    Kurtisonic di Kurtisonic
    5 stelle

    Apri gli occhi, il titolo sembra proseguire il tema avviato con il pregevole esordio del regista A.Amenabar che con Tesis aveva esplorato i limiti dell'immagine e la sua sopportabilità nei confronti del reale. Nel considerare a posteriori la sua filmografia, questa seconda prova appare forzatamente come una tappa transitoria verso un progressivo allontanamento dalla riflessione morale... leggi tutto

    10 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    franzi di franzi
    4 stelle

    All'inizio intrigante, procede fino a metà circa con una discreta suspence ed effetto di straniamento. Alla terza riapertura degli occhi ti viene il sospetto che lo sceneggiatore non sappia bene dove parare. Alla quarta il sospetto diventa una certezza e alla fine il dialogo rivelatore, sul terrazzo del grattacielo, rivela solo un grande senso dell'umorismo involontario. La spiegazione è... leggi tutto

    4 recensioni negative

    Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Recensione

    Kurtisonic di Kurtisonic
    5 stelle

    Apri gli occhi, il titolo sembra proseguire il tema avviato con il pregevole esordio del regista A.Amenabar che con Tesis aveva esplorato i limiti dell'immagine e la sua sopportabilità nei confronti del reale. Nel considerare a posteriori la sua filmografia, questa seconda prova appare forzatamente come una tappa transitoria verso un progressivo allontanamento dalla riflessione morale...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 9 utenti

    Recensione

    alfatocoferolo di alfatocoferolo
    6 stelle

    Soggetto interessante sebbene innestato in una sceneggiatura difettosa e forzata, sprecato da un cast scadente di bellocci poco capaci e da uno stile di ripresa da soap opera. Date le premesse mi aspettavo un film molto più avvincente e interessante, sono arrivato a fatica al finale. Nel complesso godibile ma si poteva sicuramente far meglio ed il regista non ha ancora raggiunto la...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Trasmesso il 7 maggio 2014 su Rete 4

    Trasmesso il 6 maggio 2014 su Rete 4

    Il meglio del 2013

    2013

    Disponibile dal 23 luglio 2013 in Dvd a 12,34€

    Acquista

    Recensione

    cheftony di cheftony
    8 stelle

    “Dev'essere stata una messinscena per farmi impazzire. Tutti d'accordo: Nuria, Pelayo, la polizia, quello del bar!” “Chi era quell'uomo?” “Non lo so.” “Dici che l'avevi visto in televisione. In che programma?” “Non lo so!”   César (Eduardo Noriega) è un venticinquenne rampollo, orfano di entrambi i genitori fin dall'infanzia, che si gode una ricchezza gestita...

    leggi tutto

    Il meglio del 2012

    2012

    Recensione

    marcopolo30 di marcopolo30
    8 stelle

    Secondo film per Alejandro Amenabar che qui, a soli 24 anni, aveva già attirato su di se l'attenzione delle case di produzione. E nel cinema contemporaneo questo non è cosa da poco. “Apri gli occhi” è una sorta di thriller, una pellicola-puzzle che si compone e scompone continuamente sotto gli occhi dello spettatore fino al bello e inatteso epilogo (magari tirato uno zinzino troppo per...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 2 utenti

    Il meglio del 2011

    2011

    Recensione

    stefano.giuliano di stefano.giuliano
    10 stelle

    Mi rendo conto di voler dire qualcosa di questo interessantissimo film. Mi e` rimasto dentro, come pochi altri film. Probabilmente per una mia immedesimazione con il personaggio, per certi miei momenti di difficolta` a riconoscere la realta`. Piu` ci penso e piu` scopro che in questo film (piu` surreale che thriller, secondo me) sono raccontati sensazioni e stati d'animo per me molto reali, e...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il meglio del 2010

    2010

    Recensione

    supadany di supadany
    8 stelle

    VOTO : 7+. Amenabar ha diretto questo bel film, ripreso a piene mani in seguito da Hollywood con il nettamente inferiore “Vanilla Sky”, a venticinque anni, complimenti vivissimi, perché se è vero che una volta i grandi talenti già da giovani età avevano grandi occasioni per mettersi in mostra, è anche vero che questo oggi accade decisamente di...

    leggi tutto

    Il meglio del 2009

    2009

    Follia

    Redazione di Redazione

    Dolore e sofferenza, ma occasionalmente anche genio e sregolatezza. Il cinema di denuncia, politico e sociale, ha soprattutto usato la messa in scena del disagio per attaccare le istituzioni e i metodi di cura. Ma...

    leggi tutto
    Playlist

    Il meglio del 2008

    2008

    Il meglio del 2007

    2007

    Recensione

    dm di dm
    8 stelle

    Piccolo capolavoro demolitorio della cultura del benessere. Gli autori riflettono per metafora su come l'egoismo borghese possa degenerare addirittura in solipsismo, nonché sui sentimenti fasulli di cui è capace l'uomo, specie nella società dell'immagine. "Apri gli occhi" è un incubo materialista sul materialismo, i cui personaggi sono estranei anche solo all'idea di fuga spirituale dal...

    leggi tutto

    Il meglio del 2006

    2006

    Il meglio del 2005

    2005

    Recensione

    Aquilant di Aquilant
    8 stelle

    Il gioco di scatole cinesi si fa duro in “Apri gli occhi”, una storia di (stra)ordinaria follia dove il reale e l’apparenza sono avvinghiati insieme da catene invisibili e flagellati dal vorticoso gorgo dell’inspiegabilità. Qui niente è come sembra perchè ciò che sembra poggia su livelli di veridicità inevitabilmente celati alla percezione umana. Troppo facile a questo punto...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il meglio del 2003

    2003

    Il meglio del 2002

    2002

    Recensione

    franzi di franzi
    4 stelle

    All'inizio intrigante, procede fino a metà circa con una discreta suspence ed effetto di straniamento. Alla terza riapertura degli occhi ti viene il sospetto che lo sceneggiatore non sappia bene dove parare. Alla quarta il sospetto diventa una certezza e alla fine il dialogo rivelatore, sul terrazzo del grattacielo, rivela solo un grande senso dell'umorismo involontario. La spiegazione è...

    leggi tutto

    no,non fate finire il film!

    sofiallergica di sofiallergica

    il tema e' sempre quello piu' caro(per me),la confusione tra reale ed irreale. Fino a che punto conviene ancorarsi a questa apparente,solida,rassicurante realta' invece che lasciarsi andare al...

    leggi tutto
    Playlist
    Apri gli occhi valutazione media: 7.2 47 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito