Trama

Un uomo in automobile percorre la periferia di Teheran. Carica un soldato curdo, poi un seminarista afgano, infine un vecchio che lavora al Museo di storia naturale. Il suo percorso, i suoi dialoghi all'inizio sono spiazzanti; poi si fanno via via più angoscianti. L'uomo cerca qualcuno che sia disposto ad aiutarlo a suicidarsi, che la mattina dopo, si rechi in un luogo convenuto, vicino a una fossa già scavata, lo chiami e, se lui non risponderà, riempia di terra la fossa.

Note

Bellissimo viaggio senza storia (quella del protagonista si è svolta tutta prima) e senza finale, il film ha l'eleganza, l'intelligenza, la profondità senza presunzione del miglior Kiarostami. Le colline gialle e scavate diventano quasi un richiamo alla terra; i dialoghi, anche filosofici, hanno la naturalezza della vita vera. E alla fine, dopo l'alba, tutto ridiventa cinema, con la troupe e il regista sui luoghi delle riprese. O, forse, tutto il cinema diventa esperienza quotidiana.

Commenti (4) vedi tutti

  • Tra contrapposizioni filosofiche, Kiarostami nullifica la visione assolutistica della vita.

    leggi la recensione completa di Alter Darius
  • Sarà bellissimo, impegnato, ecc. ecc. ma una pallaaaaaaa

    commento di ottobyte
  • Bisogna aver vissuto intensamente per poter morire bene? No, per apprezzare la vita prima bisogna morire. Buona fortuna.

    commento di michel
  • 8

    commento di nico80
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
8 stelle

VOTO : 7++. Grande film questo di Kiarostami, probabilmente il suo migliore, visto per la prima volta quasi quindici anni fa in un cinema gremito (ah che tempi, si parla di circa 300 posti, oggi sempre vuoti in queste occasioni d’autore), e pochi giorni fa una seconda, ma la sensazione è sempre positiva, anzi forse ancora di più lo è oggi, dove il ricordo si... leggi tutto

14 recensioni positive

Recensioni
Recensioni

La recensione più votata delle negative

UgoCatone di UgoCatone
2 stelle

Allettato dalla critica ho visto il film con grande speranza. L'inizio sembrava promettente con un giovane militare veramente espressivo e credibile ma, poi,  il seguito è un lungo viaggio sulle medesime strade polverose intervallato con incontri e dialoghi con persone incontrate casualment. Lo scopo che ha in mente il protagonista è il filo conduttore del film. Poteva... leggi tutto

1 recensioni negative

Disponibile dal 6 luglio 2017 in Dvd a 12,99€
Acquista

Recensione

galaverna di galaverna
8 stelle

Nella vana ricerca di un Caronte contemporaneo,per un protagonista alla ricerca di una morte che è anche fuga da una non-vita, ci si imbatte in personaggi tanto fuggevoli quanto intensi in quest'opera di Kiarostami che,nonostate tempi cinematografici oggi difficilmente proponibili, regala ancora emozioni e pillole di saggezza. Difficile dimenticare al proposito il bellissimo ultimo...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Trasmesso il 7 aprile 2017 su Iris
Trasmesso il 31 marzo 2017 su Iris
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso il 23 febbraio 2017 su Rete 4
Trasmesso il 9 febbraio 2017 su Iris
Il meglio del 2016
2016

Recensione

Alter Darius di Alter Darius
8 stelle

Apparentemente, nella forma, questo film di Kiarostami può sembrare noioso, vuoi per la ripetitività delle inquadrature che per la monotonia desolante della scenografia. Tuttavia, soffermarsi alla superficie è ancora una volta una scelta errata. Il film infatti non è affatto tedioso, ha dialoghi serrati, una tensione di fondo ben tirata, seppur impercettibile, ed...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

I migliori film degli anni '90

Isin89 di Isin89

Gli anni '90 sono stati un decennio proficuo per quanto riguarda il cinema, molti dei migliori registi di oggi hanno visto la luce proprio in quel periodo e molti altri, già all'attivo da parecchio tempo,...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

Tex61 di Tex61
8 stelle

Era da tempo che mi proponevo la visione di una prima pellicola di Kiarostami e devo dire che…con me inizia bene. Gran bel film che mi ha convinto con una sola perplessità sul finale. E’ un film che (per non creare spoiler) analizza uno dei possibili atti a disposizione dell’uomo relazionandolo con i comportamenti di altri individui che ne venissero deliberatamente...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2014
2014
Il meglio del 2013
2013
Il meglio del 2012
2012

Recensione

Viola96 di Viola96
8 stelle

Abbas Kiarostami è uno dei pochissimi artisti a tutto tondo dei nostri tempi. E' pittore, scultore, fotografo, regista e poeta, ed è considerato una delle personalità artistiche più importanti del ventesimo secolo. Apprezzato e quasi idolatrato da Godard e Moretti, ha rifondato il cinema iraniano, con capolavori come 'Sotto gli ulivi' e 'Close Up' e con appunto, questo 'Il sapore della...

leggi tutto
Recensione
Utile per 11 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

VOTO : 7++. Grande film questo di Kiarostami, probabilmente il suo migliore, visto per la prima volta quasi quindici anni fa in un cinema gremito (ah che tempi, si parla di circa 300 posti, oggi sempre vuoti in queste occasioni d’autore), e pochi giorni fa una seconda, ma la sensazione è sempre positiva, anzi forse ancora di più lo è oggi, dove il ricordo si...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Nostalgia

Redazione di Redazione

Il dolore del ritorno - questa alla lettera l'etimologia - ovvero la tristezza per un ricongiungimento che non si compie, che è lontano, magari impossibile. Stiamo andando sul difficile, lo sappiamo, ma sappiamo...

leggi tutto
Playlist

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

A spasso per la periferia di Teheran cercando aiuto per suicidarsi.In estrema sintesi è questa la storia di questo film..o meglio la non storia perchè questo film non ha praticamente inizio e non ha fine perlomeno come siamo abituati a vedere un finale di film costruito su canoni stilistici più tradizionali.Qui c'è qualcosa di diverso in cui Kiarostami spiazza lo spettatore ancora una...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2008
2008

Recensione

Pitter di Pitter
6 stelle

Il film rimane sospeso per tutta la sua durata lasciando molto spazio all'osservatore, mentre l'osservato sembra averne meno di quel che finge. Il sapore della ciliegia è un sapore che richiama la vita, ma qui si fatica a sentirne il gusto. Rimane un buon film, nelle idee.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2006
2006

Recensione

Ivs di Ivs
8 stelle

Un detto popolare recita che la fortuna aiuta gli audaci. Una affermazione profetica non tanto distante dalla realtà se pensiamo alle travagliate vicende di questa pellicola. "Il sapore della ciliegia" fu infatti presentato soltanto in extremis alla rassegna francese, dopo essere stato inizialmente estromesso per la mancata conclusione delle riprese. Per fortuna che Kiarostami , tenace e...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2005
2005
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002

Capolavori anni 90'.

strangelove di strangelove

Sono (almeno per me) i più grandi film degli anni 90. Fuori classifica voglio comunque ricordare:"Gli spietati","Sonatine","L' età dell' innocenza","Una storia vera","Hana-bi","L' eau froide","The Truman...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 1997
1997
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito