Sicario

Trama

Una giovane agente dell’FBI prende parte a una operazione segreta della CIA allo scopo di catturare un boss del narcotraffico messicano. Tale operazione metterà a repentaglio le sue convinzioni più profonde e i suoi valori morali.

Approfondimento

SICARIO: I LABILI CONFINI TRA BENE E MALE NELLA LOTTA AL NARCOTRAFFICO

Diretto da Denis Villeneuve e sceneggiato da Taylor Sheridan, Sicario racconta la storia di Kate, una giovane e idealistica agente dell'Fbi, che nelle aree di confine tra Stati Uniti e Messico, viene arruolata dal leader di una task force governativa per essere d'aiuto nella guerra contro il narcotraffico. Guidata da un enigmatico consulente dal passato discutibile, la squadra parte per un viaggio clandestino che costringerà Kate a rimettere in discussione le sue convinzioni per sopravvivere.

Con la direzione della fotografia di Roger Deakins, le scenografie di Patrice Vermette, i costumi di Renée April e le musiche composte da Jóhann Jóhannsson, Sicario è un movimentato thriller che scava tra gli intrighi, la corruzione e il caos morale, che imperano nella guerra alla droga sul confine messico-statunitense. La storia prende avvio quando Kate Marcer, agente dell'Fbi in Arizona a capo della squadra antisequestro, scopre una "casa della morte" di un cartello messicano e viene reclutata di conseguenza da un team d'élite del governo per prendere parte a una missione segreta guidata da un misterioso colombiano noto solo con il nome di Alejandro e dall'agente speciale Matt Graver. Proprio mentre tenta di convincersi di agire in nome della giustizia, Kate è sempre più spinta in un campo di battaglia segreto, in grado di coinvolgere spietati narcotrafficanti, folli assassini, spie clandestine americane e migliaia di innocenti.

L'azione si svolge lungo il confine tra Messico e Stati Uniti, considerata come una delle zone più tumultuose della Terra a causa di alcune delle questioni più pressanti del XXI secolo: droga, terrorismo, immigrazione illegale, corruzione e inarrestabile escalation di crimini, che provocano vittime in entrambi i lati della barricata. Al centro di Sicario vi è dunque il racconto di un'operazione di intelligence che si spinge oltre i limiti del legale, mostrando come spesso la realtà sia ben diversa da come viene idealizzata in certi ambienti.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Poiché si tratta di un'opera sulle scelte da fare, Sicario non presenta personaggi totalmente buoni o totalmente cattivi, lasciando decidere alle varie situazioni l'azione "giusta" da portare a termine. Protagonista principale di Sicario è l'attrice Emily Blunt, chiamata a rivestire i panni di Kate Macer. Dalla forte tempra, Kate è una donna che ha sempre messo prima di ogni cosa il suo lavoro e l'amore per il proprio Paese, tanto da essere reduce da un divorzio e da vivere in solitudine prima di ritrovarsi emotivamente coinvolta dalla guerra ai narcos. Nonostante la sua durezza, è infatti impreparata a confrontarsi con un mondo in cui bene e male sono continuamente rimessi in discussione e in cui gli agenti americani operano con la stessa spietata mentalità dei cartelli della droga.

In missione, Kate ha reazioni contrastanti nei confronti del misterioso Alejandro, portato in scena da Benicio Del Toro. Personaggio quasi shakespeariano, Alejandro si esprime con soliloqui, che non sono altro che commenti percettivi sul mondo in cui viviamo e che suscitano qualcosa in Kate. Egli è sia un ex procuratore coraggioso che ha visto uccidere la sua famiglia sia un sicario in solitaria, pronto a oltrepassare qualsiasi linea pur di sconfiggere coloro che hanno distrutto la sua vita.

La persona con cui Kate e Alejandro si relazione più spesso è senza dubbio Matt Graver, agente speciale del Dipartimento della Difesa secondo cui, con logica quasi machiavellica, il fine giustifica i mezzi: per lui, gli States vanno protetti a ogni costo e con tutti i mezzi a disposizione. A impersonarlo è l'attore Josh Brolin.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Nella mani del regista di La donna che canta e Prisoners, la densità di sottintesi, affetti e tradimenti che si libera nelle relazioni tra superbi attori diventa importante quanto la destrezza e la raffinata ricerca visiva delle scene d’azione. Si tratta di tre personaggi ricchi di fragilità, audacia, ossessioni: ma nessuno dei tre crede di essere un supereroe. Questo li rende sensibilmente più interessanti di buona parte del cinema americano di oggi.

Commenti (19) vedi tutti

  • Smettere di fumare.

    leggi la recensione completa di Immorale
  • Una sceneggiatura che gioca ad inseguire Mann, ma che risulta essere di una tale banalità da invalidare quasi completamente la sopraffina regia. Peccato perchè all'inizio, quando la scrittura ancora (grazie a Dio) non entra in scena, si ha la sensazione di essere davanti ad uno splendido oggetto. Voto 6+

    commento di fra_paga
  • Soggetto, messinscena e attori ottimi, sceneggiatura un po' meno. Ma l'importante è che Sicario è un grande film! 7,5 IPNOTICO

    leggi la recensione completa di luca826
  • Una bravissima Emily Blunt dell'FBI viene coinvolta in una operazione terribile della CIA per ordinare più che eliminare il narcotraffico. Ritmo straordinario e grande efficacia narrativa di Villneuve.

    commento di ENNAH
  • Un ampio arcobaleno di sfumature di grigio che sfocia in un intero spettro di gradazioni morali. Un Autore che lavora su commissione non riscrivendo l'altrui sceneggiatura originale e mettendola in scena con invidiabili lampi di poetica tecn(olog)ica e inequivocabili cedimenti alla retorica. E la solita vecchia questione: scegli da che parte stare.

    leggi la recensione completa di mck
  • Il film di Villeneuve si muove agile tra i due lati del confine della nuova 'frontiera' con la stessa fluida facilità con cui si muove libero tra i vari generi cinematografici. Un'opera straordinaria sotto tutti i punti di vista e destinata a trasformarsi in un classico del cinema moderno.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Veramente un gran bel film.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Pur navigando in una globale lentezza, lo spessore dei personaggi cresce col passare del tempo per poi acuire nell'intenso finale, quadratura definitiva di un prodotto di tutta sostanza. Del Toro da applausi; conferma del talento registico di Villeneuve; incisiva anche la Blunt.

    commento di _Rocky_
  • Film intrigante e teso che affronta il tema della mafia e dela droga come una spy story.La vicenda si svolge nelle zone oscure della lotta "legale" alla criminalità vestendosi di ambiguità e di sfumature amorali. I personaggi nascondono la laro identità nel segreto della missione da compiere. Bravissimi gli interpreti. Regia sublime.

    commento di alfbester
  • Il film è magnificamente realizzato, senza una sbavatura, perfetto, ci si immerge nelle sue atmosfere cruenti fino in fondo. Occorre solo sopportare la protagonista femminile, una sprovveduta agente FBI, che farà la figura della stupida dall’inizio alla fine del film, ma è funzionale alla narrazione per motivi istituzionali e psicologici.

    commento di Maciknight
  • Ambiguo. Crudo. Oscuro. Da non perdere.

    leggi la recensione completa di IncaricammoSogni
  • " Non aver paura di oltrepassare i limiti... Li spostano continuamente!"

    leggi la recensione completa di champagne1
  • Sic(ario) transit gloria Usa

    leggi la recensione completa di hallorann
  • La tambureggiante dialettica da rullo compressore di questa progressione cinematografica di straordinaria potenza visiva si traduce in un film teso e ambiguo che sembra assecondare con impietosa lucidità le istanze di un cinema antiretorico e spettacolare che rimanda dritto dritto al malinconico disincanto del cinema di Peckinpah.

    leggi la recensione completa di maurizio73
  • Film intenso, crudo e affascinante, attori superlativi, Del Toro sopra tutti, e fotografia fantastica. Da vedere.

    commento di NCC1701
  • Raccontare il crimine in maniera così profonda e raffinata è un pregio di pochi...questo è un signor regista ancora troppo sottovalutato.

    commento di eugenio27
  • sinceramente l'ho trovato lento. del toro è bravisssimo ma ciò non toglie che il film non finisce mai e a parte il finale, una volta tanto diverso, non lascia traccia di se.

    commento di Ottiperotti
  • Un ottimo thriller, ben costruito come pochi altri. Il regista Villeneuve dà prova di un grande talento e offre tre scene indimenticabili (di cui parlo per sommi capi nella recensione). Buono il cast e importanti spunti di riflessione su tematiche attuali.

    leggi la recensione completa di lolbond007
  • Ambiguo, potente, epico, bellissimo. Il codice visivo, il codice narrativo, il codice linguistico del cinema di Villeneuve, come di quello di Andrew Dominik e di Steve McQueen, sono le coordinate del miglior cinema del nuovo secolo.

    commento di scapigliato
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

M Valdemar di M Valdemar
8 stelle

  Denis Villeneuve posa il suo sguardo alieno sul mondo al confine tra Messico e Usa e ne disvela, con la forza di un'e(ste)tica genuinamente feroce, la brutale natura. Zona di guerra, di frontiera umano-schiavista, di magmatico impero del crimine alimentato da oceani (e sterminata domanda) di droga, di assuefazione a una violenza senza regole e a tante, infinite vittime. Terra... leggi tutto

39 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

EightAndHalf di EightAndHalf
6 stelle

Al confine fra USA e Messico, su quelle distese desertiche che sembra tu possa affacciarti al mondo intero godendo dell'orizzonte e oltre, l'orizzonte stesso e il suo tramonto sono oscurati da figure respingenti ed oscure, autovetture e camion intenti a raggiungere un brutto luogo o dei soldati che stanno per discendere in una grotta. Laddove cala la notte, arriva Sicario, nella sua... leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

KubrickNonèDio di KubrickNonèDio
1 stelle

un film noiosissimo che fa adormentare e che vuole essere un thriller d'autore con questo ridicolo ritmo da ospedale, il cast prometteva bene ma nessuno recita, la trama viene complicata inutilmente per far sembrare il film intelligente, che schifo. il messaggio che vuole mandare è il più nichilista possibile e non rispecchia la realtà, vuole far passare l'idea che la... leggi tutto

2 recensioni negative

Il meglio del 2017
2017

Recensione

Immorale di Immorale
8 stelle

La coscienza sporca dell’America nella lotta ai cartelli della droga messicani è risaputa: non solo nella finzione cinematografica ma anche nella “realpolitik” applicata da forse tutte le amministrazioni governative di ogni colore politico nell’epoca moderna, a partire del boom delle droghe degli anni 60/70. Regole diplomatiche “borderline” che...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016
Disponibile dal 1 luglio 2016 in Dvd a 15,99€
Acquista

Recensione

maurizio73 di maurizio73
8 stelle

Arruolata in una task force impegnata nel contrasto ad un importante cartello messicano della droga attivo al confine Tex-Mex, la giovane ed idealista agente FBI Kate Macer dovra fare i conti non soltanto con la devastante potenza militare del nemico esterno ma anche con i discutibili metodi di un insidioso e temibile nemico interno, disposto a tutto pur di raggiungere uno scopo personale che...

leggi tutto
Recensione
Utile per 20 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

M Valdemar di M Valdemar
8 stelle

  Denis Villeneuve posa il suo sguardo alieno sul mondo al confine tra Messico e Usa e ne disvela, con la forza di un'e(ste)tica genuinamente feroce, la brutale natura. Zona di guerra, di frontiera umano-schiavista, di magmatico impero del crimine alimentato da oceani (e sterminata domanda) di droga, di assuefazione a una violenza senza regole e a tante, infinite vittime. Terra...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 21 settembre 2015
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito