Trama

In un futuro prossimo fortemente pericoloso e disastrato, nel sud del deserto australiano, Eric (Guy Pearce) si è lasciato dietro ogni cosa, persona e parvenza di gentilezza umana, quando una banda di criminali ruba l'ultima cosa ancora in suo possesso: l'auto dentro cui nasconde qualcosa che per lui è importante e di inestimabile valore. Costretto a lanciarsi in una spietata missione per riavere indietro ciò che gli appartiene, lungo la strada Eric sarà costretto ad accettare l'aiuto di Rey (Robert Pattinson), il membro più debole e piccolo della banda, lasciato da solo in seguito al caos della rapina.

Approfondimento

THE ROVER: LE CONSEGUENZE DEL COLLASSO ECONOMICO IN UN FUTURO PROSSIMO

Diretto da David Michôd e basato su una storia scritta dallo stesso regista in coppia con Joel Edgerton, The Rover è ambientato in Australia dieci anni dopo il crollo dell'economia occidentale, in un contesto in cui le miniere sono ancora attive e hanno attirato gli uomini più disperati e pericolosi e in cui la sopravvivenza è una lotta quotidiana. Protagonista della vicenda è Eric, un vagabondo che si è lasciato tutto alle spalle e che è pieno di rabbia per il furto da parte di una gang della sua auto, l'unica cosa che gli era rimasta. La sua unica possibilità di ritrovare l'auto è data da Rey, uno dei mebri della banda che è stato abbandonato dopo essere stato ferito. Costretti dalle circostanze, i due uomini faranno coppia per un viaggio di cui nessuno avrebbe mai potuto prevedere il risultato.
Nonostante si svolga in un futuro prossimo, The Rover è nelle intenzioni degli autori un'opera sulla contemporaneità, sulla capacità delle economie occidentali di autodistruggersi a causa della loro stessa avidità e sul cambiamento inevitabile degli equilibri di potere a livello globale. Parlando di tematiche che spaziano dalle brame di potere alla distruzione dell'ambiente passando per i disperati tentativi dell'uomo per non affondare in tale disastrata società, The Rover non è però un film distopico e la situazione descritta, quella di un mondo saccheggiato e vuotato da forze e sistemi del tutto reale, appare plausibile e possibile.
Come in una sorta di futuristico western, a far da sfondo alla vicenda è l'outback australiano, dove individui di tutto il mondo arrivano per lavorare nelle miniere che alimentano il nuovo ordine mondiale nelle mani dell'Asia: la stessa Australia ha in parte evitato il collasso economico nel 2008 grazie alle esportazioni verso la Cina e la forza della sua industria mineraria.
Fotografato da Natasha Braier, che ha optato per il formato Super 35, The Rover è stato girato nell'arco di sette settimane (dal 28 gennaio al 16 marzo 2013) nel deserto meridionale dell'Australia, nella catena dei monti Flinders. Tra i vari luoghi che hanno fatto da location, il più importante è la cittadina di Marree, a otto ore di auto da Adelaide e vicina al lago Eyre. Popolata da soli 90 abitanti, Marree è l'ultima frontiera di civiltà prima di arrivare nel deserto e ha ospitato volentieri la troupe di Michôd, mettendo a disposizione della scenografa Josephine Ford le abitazioni e un piccolo albergo.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Personaggi principali di The Rover sono due uomi molto diversi tra loro. Il primo, Eric, è un australiano violento ed amareggiato, un ex soldato misantropo che ha perso la sua fattoria e la sua famiglia e che, da antieroe, non desidera altro che riottenere indietro ciò che gli è stato rubato da tre criminali: l'auto con un misterioso sacco. Il secondo, Rey, invece è un semplice e ingenuo giovanotto americano, la cui età non gli permette di ricordare il tempo in cui le cose stavano diversamente. Come molti altri degli individui di The Rover, Rey è arrivato in Australia insieme al fratello maggiore Henry per trovare lavoro nel settore minerario e si è ritrovato ad interagire con cinesi, cambogiani e ovviamente australiani, finendo con il ritrovarsi imbrigliato nelle azioni poco lecite di Henry e dei sue due amici Archie e Caleb.
Interpretati rispettivamente da Guy Pearce e Robert Pattinson, i due uomini si lanciano all'inseguimento di individui pericolosi, ritrovandosi coinvolti in una serie continua di azione, tensione, pericolo e colpi di scena. Lungo la strada, inoltre, si ritrovano a dover affrontare anche le pieghe della loro confusione emotiva.
L'attore Scott McNairy interpreta Henry, il fratello maggiore di Rey, mentre il cast principale di The Rover comprende i nomi di David Field (è Archie), di Tawanda Manyimo (è Caleb), e di Gillian Jones, Anthony Hayes e Susan Prior.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

L’opera seconda di chi ha azzeccato la prima è sempre a rischio, perché alta è l’aspettativa. L’idea che il regista e sceneggiatore australiano David Michôd si cimentasse con un fanta-western distopico faceva venire l’acquolina in bocca. Purtroppo il piatto è scotto, nonostante qualche sapore intrigante. Pearce e Pattinson ce la mettono tutta per dare spessore a due personaggi agli antipodi, ma è colpa di una sceneggiatura scarnificata, non loro, se latita qualunque empatia.

Commenti (7) vedi tutti

  • Australian Outback

    leggi la recensione completa di LucaJazz94
  • Opera seconda per David Michod che realizza un sulfureo mix tra fantasy, western, dramma e road-movie post-apocalisse. Da vedere.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • David Michôd, dopo aver già sfornato l’eccellente Animal Kingdom, uno dei migliori noir degli anni scorsi, proietta quindi in un futuro prossimo la sua storia fatta sempre da gente con pochi scrupoli, che uccide senza pensarci troppo, nella stessa maniera nichilista che muoveva i gesti di quella inquietante famiglia dominata dalla mamma Jacki Weave

    leggi la recensione completa di michemar
  • L'ombra minacciosa di un destino cupo e sanguinario ritorna ad offuscare il cielo di un devoto della cabala in cerca di scampo, laddove la fiducia nella solidarietà tra simili è ormai irrimediabilmente compromessa e l'unico riscatto possibile alla propria disumanità sembra l'atto di devozione verso il miglior amico dell'uomo.

    leggi la recensione completa di maurizio73
  • Un road-movie di stampo esistenziale ,con uno sfondo di terra bruciata dalla calura, alternata a improvvise esplosioni di violenza.Da vedere.

    leggi la recensione completa di ezio
  • Un anti-eroe in un anti-film senza speranza.

    leggi la recensione completa di cazzeggiatore del millennio
  • Purtroppo il film non convince. Attori in part molto bravi, ma il tutto non fila liscio e non bastano le belle riprese e la storia contorta. Musiche a volte fuori luogo.

    commento di GoonieAle
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

ezio di ezio
8 stelle

In un ipotetico tetro futuro,nel sud del deserto autraliano,Eric (Pearce) perennemente con uno sguardo nel vuoto,occhi spiritati,spiantato e senza dimora,subisce un furto d'auto e si mette sulle tracce dei ladri,costretto ad accettare l'aiuto del piu' debole dei membri della banda.Michod (gia' autore di ANIMAL KINGDOM) confeziosa un coraggioso western-road movie esistenziale ,in cui improvvise... leggi tutto

17 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

maurizio73 di maurizio73
6 stelle

Dopo il furto della sua auto da parte tre uomini in fuga da un conflitto a fuoco con l'esercito, il solitario e disilluso Eric si mette sulle loro tracce, anche grazie all'aiuto del giovane e disadattato fratello di uno dei tre che era rimasto indietro a causa di una grave ferita. Il rapporto che si crea tra i due cambierà le aspettative di entrambi ma non servirà a salvarli da... leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

tricker di tricker
1 stelle

Un film orribile, nonostante avessi apprezzato parecchio il precedente "Animal Kingdom". Una volgarissima esposizione di violenza gratuita e senza senso. Ci sono migliaia di altri titoli da vedere, non buttate quasi due ore della vostra vita per una schifezza come questa. Sarò invecchiato ma film come questo ti fanno passare la voglia di andare al cinema. leggi tutto

1 recensioni negative

Recensione

champagne1 di champagne1
7 stelle

Nelle lande desertiche di un'Australia desolata e impoverita 10 anni dopo il "collasso" economico (?), Eric viene derubato del suo unico avere, un'automobile. Nonostante possa facilmente rimpiazzarla con quella abbandonata dai "ladri", egli si ostina a rincorrerli con una pervicacia di difficile spiegazione. Almeno fino all'ultima scena ... Avevo sentito parlare bene di questo...

leggi tutto
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

axe di axe
5 stelle

In un'Australia di un prossimo futuro successivo al verificarsi di una non ben specificata catastrofe, ad un uomo viene rubata una vettura da alcune persone in fuga. Fallito un primo tentativo di rientrarne rapidamente in possesso, il protagonista, reclutato forzatamete un membro del gruppo in fuga, si mette sulle sue tracce, ricorrendo ad ogni mezzo per recuperare la propria automobile. Il...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

ezio di ezio
8 stelle

In un ipotetico tetro futuro,nel sud del deserto autraliano,Eric (Pearce) perennemente con uno sguardo nel vuoto,occhi spiritati,spiantato e senza dimora,subisce un furto d'auto e si mette sulle tracce dei ladri,costretto ad accettare l'aiuto del piu' debole dei membri della banda.Michod (gia' autore di ANIMAL KINGDOM) confeziosa un coraggioso western-road movie esistenziale ,in cui improvvise...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

Isin89 di Isin89
8 stelle

Desertico, arido, spoglio e immensamente silenzioso. The Rover è la sublime prova registica di David Michôd che da sfoggio di tutto il suo talento nel trattare e mettere in scena una sceneggiatura scarna e quasi priva di intensità per puntare interamente sulla potenza visiva delle inquadrature e della fotografia. Quando si dice che la sceneggiatura conta ben poco e che la...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Giurassico, ma rebooted

End User di End User

No, non ho intenzione di parlarvi di Jurassic World, uscita di punta di questa settimana, ma mi prendo la licenza di usarlo come pre-testo perché il cinema visto in sala lo contesto, a volte lo detesto e...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014
Uscito nelle sale italiane il 1 dicembre 2014

Recensione

alan smithee di alan smithee
7 stelle

  CANNES 2014 – SELECTION OFFICIELLE – FUORI CONCORSO David Michod è uno dei nomi di punta del variegato e vitale cinema australiano, molto a suo agio con l'horror o con le vicende apocalittiche (proprio in questo Cannes sono ancora vivide in me le immagini della catastrofe inevitabile da meteora impazzita, che lascia dodici ore di agonia in più...

leggi tutto
Recensione
Utile per 15 utenti
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito