Espandi menu

Il padrino - parte II

Regia di Francis Ford Coppola vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Simon Hackman

Simon Hackman

Iscritto dal 6 maggio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 4
  • Post -
  • Recensioni 291
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il padrino - parte II

di Simon Hackman
10 stelle

Dopo il capolavoro del primo capitolo, Francis Ford Coppola in collaborazione con lo scrittore del romanzo Mario Puzo, con qui in questa occasione, scrisse la sceneggiatura del film creando cosi il seguito "Il Padrino Parte II" anch'esso a mio avviso un capolavoro, però inferiore del primo, e uno dei seguiti migliori mai fatti nella storia del cinema! Il film non è esattamente un seguito o meglio sarebbe sia un sequel e prequel del precedente infatti oltre a continuare a raccontare la storia del padrino Michael Corleone che difende il proprio impero dagli attacchi più inaspettati e dolorosi contemporaneamente, attraverso una serie di flashback, rievoca le vicende che hanno portato il padre Don Vito Corleone a diventare un boss della mafia oltre a conoscere la sua infanzia e la vita prima di diventarlo! Questi due ottimi racconti mettono in chiara luce la differenza che sussiste nel chi il "potere" se lo è guadagnato come Don Vito, interpretato da un grandissimo Robert De Niro nel ruolo che lo lanciò, il quale ha potuto contare sull'appoggio di una famiglia riconoscente e chi invece è costretto a difenderlo come Michael, interpretato ancora da Al Pacino che riesce a rendere ancora meglio il personaggio rispetto al film precedente, che al contrario lo fa da solo e io personalmente ho preferito la parte dedicata a Don Vito, avendo un minutaggio minore, che riesce a risultare più coinvolgente e scorrevole della parte con Michael che più che altro riesce a coinvolgere soprattutto grazie alla bravura del attore protagonista e per i momenti dedicati alla sua sfera alla sfera familiare! Ho apprezzato anche molto la scena finale dell'ultimo flashback dove si rivedono insieme i protagonisti del episodio, per pochi minuti, come Caan, Vigoda e Russo anche se sarebbe stato ancora più bello se ci sarebbero stati anche Castellano e Brando nei loro relativi ex ruoli! La regia di Coppola riesce ad essere addirittura migliori della precedente, ottima anche sta volta la trama, anche il resto degli attori del cast riescono a fare benissimo tra cui Cazale, Duvall, Keaton, Shire, Strasberg e Gazzo e anche le musiche e la stessa colonna sonora restano ottime! Quindi anche questo assolutamente consigliato! 

 

Sulla colonna sonora

Sempre Bellissima!

Su Francis Ford Coppola

Grande regia! Meritato l'oscar!

Su Robert De Niro

Grandissimo! Interpreta la parte di Don Vito Corleone giovane, mostrandoci la sua vita e la sua scalata al potere, parte che interpretò, oltre ad aver dovevuto imparare il dialetto sicialino, Marlon Brando nel primo film, in versione iù vecchia, riuscendo ad assomigliarci davvero tanto sia per quanto riguarda il carattere e sia per aspetto fisico che alla fine è sembrato davvero che si trattava della stessa persona! Per il ruolo De Niro ha vinto un meritato oscar, alla sua prima nomination, come miglior attore non protagonista!   

Su Diane Keaton

Bravissima nel interpretare anche questa volta Kay Adams, la mogli di Michael, anche se qui è un pò antipatica! 

Su Al Pacino

Shakespeariano! Con questo film riesce a far diventare definitivamente il suo personaggio uno dei migliori di sempre! Interpreta il Padrino Michael Corleone diventato un potente uomo d'affari proprietario di un impero sempre più ricco e vasto, che cerca da tempo di legalizzare, che gli porterà nuovi nemici con qui dovrà fare i conti! Per questo ruolo Pacino ha ricevuto la sua terza nomination all'oscar come miglior attore protagonista, anche se a mio avviso l'avrebbe meritato lui l'oscar!

Su Gastone Moschin

Bravissimo anche lui nel interpretare il cattivo Don Fanucci piccolo boss della mano nera che obbliga gli italiani a dargli il pizzo!

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati