Espandi menu

...altrimenti ci arrabbiamo!

Regia di Marcello Fondato vedi scheda film

Recensioni

L'autore

axe

axe

Iscritto dal 23 marzo 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 1
  • Post -
  • Recensioni 468
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su ...altrimenti ci arrabbiamo!

di axe
10 stelle

Sull'onda dell'emozione per la scomparsa di Bud Spencer, ho voluto rivedere questo film, del quale, durante gli anni della mia infanzia ed adolescenza, non ho mai perso un passaggio televisivo. Era ormai qualche anno che mancavo l'appuntamento, a causa dell'"archiviazione" in DVD. La visione non e' stata certo una novita', ricordavo gia' quasi tutte le sequenze: la trama e' molto semplice, confezionata ad arte in conseguenza di una furba rielaborazione dei tòpoi di precedenti film della coppia Bud Spencer / Terence Hill. In un indefinito paese sudameriano, due persone oneste e determinate si uniscono in una contesa contro un boss locale, il quale, ispirato dai consigli di un avido psicologo, vorrebbe radere al suolo un luna-park per costruire al suo posto un grattacielo ed incidentalmente ha distrutto la Dune-Buggy di proprieta' dei due. Ne nasce un'escalation di affronti reciproci, che culmina nella classica scazzottata finale, in seguito alla quale il boss decide di accontentare i due uomini, rinunziando alla speculazione edilizia e regalando loro ben due modelli della particolare vetturetta, che ben presto torna ad essere una sola ... ! Al netto della trama molto semplice, difficile trovare elementi negativi in questa pellicola. Ci sono avventura, risate, azione, emozioni: i due protagonisti sono latori di valori positivi, nonostante i modi spicci. Onesta', determinazione, ma anche modestia - in fondo i due vogliono semplicemente indietro la loro Dune-Buggy - ne ispirano le azioni. I toni rimangono sempre quelli della commedia, il boss e' una caricatura, interessato per lo piu' a sperperare le proprie ricchezze in gozzoviglie, ed anche il suo ispiratore, lo psicologo di origine tedesca magistralmente interpretato da Donald Pleasance, non e' in grado di spaventare nessuno. L'unico personaggio "minaccioso", il killer, e' ben "disinnescato" da Terence Hill. Indimenticabili alcune sequenze: il "coro dei pompieri" ed il duello tra i due motociclisti superstiti ed i protagonisti, nonche' le immancabili, godibili ed incruente scazzottate. Scenografie, suoni e colori, richiamano atmosfere sudamericane, un ambiente in cui si e' abituati a vivere in modo semplice, quasi alla giornata. In merito alla colonna sonora, oltre al famosissimo brano dei titoli, sono notevoli le melodie del "coro dei pompieri", e le molte sonorita' latino-americane. Vi e' un abbozzo di vicenda sentimentale, non troppo approfondito, ma comunque utile a conferire un ulteriore elemento di varieta' alla vicenda. I due attori protagonisti sono al loro apice espressivo: divertono e coinvolgono. Un film per tutta la famiglia, in cui i buoni sono veramente buoni, ed i cattivi sono ambigui, mai da prendersi troppo sul serio. Valenza educativa, risate, avventura. Non manca nulla, in questo film al quale sento di dover dare cinque stelle, quattro per valutazione oggettiva, piu' una per quanto ha rappresentato nella giovinezza di molti di noi !

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati