Espandi menu

Piigs - Ovvero come imparai a preoccuparmi e a combattere l'austerity

Regia di Adriano Cutraro, Federico Greco, Mirko Melchiorre vedi scheda film

Recensioni

L'autore

gaiart

gaiart

Iscritto dal 30 luglio 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 19
  • Post 4
  • Recensioni 113
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Piigs - Ovvero come imparai a preoccuparmi e a combattere l'austerity

di gaiart
8 stelle

Una camminata sull’orlo del baratro economico, P.I.I. G.S come maiali, incapaci di organizzarsi, di avere una strategia politica ed economica. Così ci vedono a noi mediterranei dall'estero e al nord.

P.I.I.G.S

Una camminata sull’orlo del baratro economico

 

di

Adriano Cutraro, Federico Greco, Mirko Melchiorre

narrato con la voce di Claudio Santamaria

 

PIGS: acronimo volutamente dispregiativo (dato che l’ordine poteva anche essere diverso tipo GIPS o SIGP) di Portogallo, Italia, Grecia e Spagna, lascia esterrefatti.

Questo dinamico documentario della durata di 75 interessanti minuti, pregni d’informazioni sulla crisi, i paesi europei, la moneta, il ruolo dei banchieri ed economisti americani, sulla stupidità della formazione europea, senza che nessun cittadino sia riuscito ad opporsi a un disastro economico, politico, amministrativo e persino legale.

Deficit, debito pubblico e inflazione, paroline magiche, causa di notti insonni per molti, qui svelate come banali errori di calcolo. Il risultato? Disuguaglianza, povertà diffusa, disoccupazione.

Oggi dalla formazione e passaggio all’euro, l’agognata stabilità economica e politica non esistono e molti centri di assistenza per malati, disabili o per i più deboli, sono costretti a chiudere, a causa della ricaduta negativa degli andamenti dal macro al micro.

I registi documentano in modo intelligente, la creazione ex post di un disastro annunciato: l’Eurozona, la cessione dei diritti dei singoli paesi alla sovranità della pluralità europea in un parlamento che regna sovrano anche sulle autorità singole.

Naom Chomsky, Yanis Varoufakis, Warren Moesler sono tra le tante, le tre interviste che lasciano interdetti grazie alla sagace verità delle loro parole, agli esempi potenti e illuminanti che chiarificano la situazione disastrosa in cui ci si siamo avviluppati senza rendercene conto.

Il geniale metodo di austerity ha fatto danni ovunque in particolare si analizza qui il risultato a Roma su una cooperativa sociale; Il Pungiglione vanta un credito di un milione di euro dalla regione e non viene risarcita per cui si vede costretta a chiudere per sempre, facendo cadere un programma di aiuto e sostentamento per gli svantaggiati che durava da 20 anni.

 

In uscita il 27 aprile, dopo 5 anni di ricerche e due di riprese, narrato da Claudio Santamaria e con la regia tripla di Adriano Cutraro, Federico Greco, Mirko Melchiorre il documentario è assolutamente da vedere, se non altro per tentare di restituire consapevolezza al popolo bue.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati