Trama

L'undicenne Jim vive negli agi della colonia inglese di Shanghai. Il suo passatempo preferito è la costruzione di aerei giocattolo. Quando, nel 1941, i giapponesi invadono la città, nella confusione della fuga, Jim viene separato dai suoi genitori. Aggirandosi per le strade di Shanghai, il ragazzo finisce per essere arrestato dagli invasori e chiuso in un campo di concentramento con stranieri di ogni nazionalità. Qui Jim vive gli anni difficili del passaggio dall’infanzia all’adolescenza: suoi modelli sono lo scaltro Basie, ma anche il coraggioso dottor Rawlins. Con fantasia e furbizia, tra sofferenze e gioco, riesce a superare le prove di questa esperienza; riesce perfino a stabilire un’amicizia, più o meno a distanza, con un ragazzino giapponese.

Note

Ottima regia di Spielberg, il quale (dopo _Il colore viola_) tratta ancora temi drammatici, identificandosi in un certo senso col piccolo protagonista. Grande virtuosismo con la macchina da presa, movimenti complessi e calibratissimi: si pensi alla sequenza con Jim che gioca nella carcassa di un aereo. La vicenda, tratta dal romanzo autobiografico del grande scrittore inglese J.G.?Ballard, dimostra che i ragazzini hanno la pelle dura e che la scuola migliore è la vita: per Jim all’inizio la guerra è un gioco, poi diventa un universo da percorrere e da dominare. Notevole John Malkovich nei panni di Basie, il prigioniero scafato, e già molto bravo il giovanissimo Christian Bale, riemerso poi alla fine degli anni ‘90 con _Velvet Goldmine_ e poi consacrato dal Batman di Christopher Nolan.

Commenti (6) vedi tutti

  • Un ottimo film sotto l'aspetto tecnico che però mi ha coinvolto molto poco e a tratti anche un po' annoiato. Bravo il giovanissimo Christian Bale .

    commento di wang yu
  • film sull'infanzia perduta del protagonista e del mondo dopo l'atomica, molti vuoti alla spielberg, buonon nel compleso…ma poteva essere migliore.

    commento di sir
  • Il film gode di una straordinaria prima parte ma nella seconda si lascia andare nella noia e nella riflessione.

    commento di XANDER
  • Il film non mi ha convinto del tutto, soprattutto dal punto di vista della veridicità della storia… peccato perchè gli attori e l'rgomento trattato meritavano qualcosina di più…

    commento di RageAgainstBerlusca
  • ragazzi. questo piccolo ometto qui e' il grande nuovo batman da poco sugli schermi di tutto il mondo!! mamma mia!! certo che gia' prometteva bene!! vai christian!! se lo state scoprendo ora, non perdetevi il film EQUILIBRIUM. ciao appassionatiii

    commento di angelnet
  • Film memorabile per la sua abilità nel raccontare la vita di un bambino e la sua, consapevole e no, adatabilità al conflitto. Temi, che in futuro rimarranno cari al regista, qui mettono solide fondamenta. Emozioni avvolgenti. (8)

    commento di KAMAN
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

LAMPUR di LAMPUR
8 stelle

L'ho visto dopo Melancholia, e non me ne voglia il buon Lars. Siamo di fronte ad altro cinema. Tutta la vita preferirò un'impero del sole a mille sperimentazioni fondate sulla visionarietà. E' che Spielberg la visione ce la presenta su un piatto d'argento, lascerà poco alla fantasia - e non è comunque vero -, ma riesce a lavorare di cesello sulle micro storie che ricama all'interno di... leggi tutto

13 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Utente rimosso (signor joshua) di Utente rimosso (signor joshua)
6 stelle

Il film non è male, è pienamente in stile Spielberg con tutti i difetti che questo comporta (e gurdacaso il protagonista è anche un bambino), tra cui anche il non raccontare a pieno la verità : non è credibile che un comandante giapponese si intenerisca per un bambino, viston che sono sempre stati riconosciuti come un popolo di guerrieri che pur di non farsi... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Piango, evviva!

karugnin di karugnin

Qualche giorno fa lessi la bella e accorata recensione di @Badu D Shinya Lynch su "Der Freie Wille": fui talmente colpito dall'intensità del suo coinvolgimento emotivo che procurai di vedere il film il giorno...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

My Spielberg

SalvatoreTorre di SalvatoreTorre

Spielberg è un regista che mi ha accompagnato lungo tutta la vita, grazie a lui mi sono innamorato del cinema. Era il 1993 quando io, patito dei dinosauri andavo al cinema a vedere finalmente qualcosa che...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

Lord Holy di Lord Holy
7 stelle

M'incuriosisce l'omonimo romanzo di J.G. Ballard, parzialmente autobiografico, da cui è stato tratto questo film. Non escludo di considerarlo in futuro per un'eventuale lettura, nonostante la visione della sua trasposizione non mi abbia entusiasmato quanto avrei sperato in cuor mio. Mi trovo in sintonia, infatti, con il giudizio del critico Roger Ebert, il quale scriveva: «"Empire...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2014
2014

Tre Colori: Film Bianco

Houssy di Houssy

Un omaggio a Kieslowski e non solo... Partendo dalla sua memorabile trilogia, uno sguardo al cinema Blu, Bianco e Rosso. Solo un gioco. Si prosegue con il bianco, virgineo colore che i colori li comprende tutti... la...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Il primo regista che ho conosciuto

GM di GM

Non mi considero un cinefilo; sono sì attratto dal cinema e da tutte le sue componenti, ma ritengo il cinema solo un elemento di contorno di quello che amo veramente: la lettura, la scrittura, la personalità umana,...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

A parere di uno che non è certo il massimo estimatore di Spielberg, L'impero del sole è uno dei suoi film migliori, nel quale bene si coniugano la riconosciuta perizia tecnica del regista e un tono del racconto che quasi mai scade nel patetico. L'inizio e la fine sono secondo me le parti migliori, anche se la "pancia" della trama serve a riempire quei quattro anni di sofferenze, nei quali...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

LAMPUR di LAMPUR
8 stelle

L'ho visto dopo Melancholia, e non me ne voglia il buon Lars. Siamo di fronte ad altro cinema. Tutta la vita preferirò un'impero del sole a mille sperimentazioni fondate sulla visionarietà. E' che Spielberg la visione ce la presenta su un piatto d'argento, lascerà poco alla fantasia - e non è comunque vero -, ma riesce a lavorare di cesello sulle micro storie che ricama all'interno di...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

Da vedere, L'impero del sole è un gran bel film. Ha qualche pecca, pur parlando di aspetti collaterali, spesso propri del cinema di Steven Spielberg, che riesce comunque a dispiegare una bella, quanto difficile, storia, raccontandola dal punto di vista di un bambino che, durante un attacco giapponese a Shanghai nel 1941, viene separato dai genitori e, dopo una fuga solitaria, cade...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2009
2009

Piccoli Uomini

Estonia di Estonia

Non sempre l’infanzia è l’età più felice della vita. Spesso è una lotta per la sopravvivenza. A volte un percorso tra i mille ostacoli della povertà o della violenza, o un’iniziazione precoce e...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2006
2006

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

Tratto dal romanzo di Ballard e scenegggiato da Tom Stoppard, sceneggiatore d'oc, e con la mano di Spielberg si raggiunge livelli davvero grandi, specialmente nella prima parte. Dopo la mezza caduta melodrammatica del Il Colore Viola, ci si immerge in una storia che poteva protendere per il peggio ed invece si riesce a togliersi dai luoghi comuni melodrammatici e si affina le armi, rendendo...

leggi tutto
Il meglio del 2005
2005

L'INFANZIA NEGATA

spopola di spopola

La guerra, la violenza, la povertà, il disaggio sociale, la famiglia, le istituzioni...la cattiveria e la prevaricazione tutto - troppo - serve a distruggere con l'infanzia anche quella vita futura che non potrà...

leggi tutto
Playlist

Recensione

full metal ale di full metal ale
8 stelle

É uno dei film di Spielberg che prediligo. Il regista si affaccia a tematiche drammatiche e lo fa meglio che con la fantasia e gli effetti speciali di altri suoi film più "leggeri". Il calvario del giovane Bale nel campo giapponese è un percorso duro di crescita non di certo caro al regista amante dell'infanzia e delle avventure. Però Spielberg sa mettere a frutto i suoi sentimenti che...

leggi tutto
Il meglio del 2004
2004

Spielberg, un uomo, un genio

Spielbergman di Spielbergman

SEMPLICEMENTE I SETTE CAPOLAVORI DELL'ETERNO SOGNATORE, CHE SARà RICORDATO COME COLUI CHE PASSAVA DA UN FILM ALL'ALTRO COME FA UN BAMBINO QUANDO SCEGLIE IL GIOCATTOLO CHE GLI PIACE DI PIù PRIMA DI COMPRARLO,...

leggi tutto
Playlist

Recensione

Spielbergman di Spielbergman
8 stelle

Stupendo film sulla guerra a contatto con i puri sentimenti dei bambini. Drammatico, triste, ma anche capace di far capire che le favole esistono anche al giorno d'oggi: infatti, alla fine, anche Jim ritrova la sua mamma. Per chi ha voglia di sognare ancora attraverso gli occhi del Golden Boy Steven Spielberg (mito)

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002

In prigione... è bello! (V) - P.O.W. 2

woody di woody

Chissà perché i film d'ambientazione carceraria sono così belli... Forse perché mostrano una comunità ai margini, all'estremo, con le sue crude regole e spietate leggi. O forse perché ci affascinano...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito