Trama

Jeanne ha perso molto tempo dietro agli uomini ma giura a se stessa di aver chiuso con loro. Una mattina, però, si risveglia con un pene: ciò che per molte donne è solo un sogno, per Jeanne è realtà. Non mancheranno però problemi e contrattempi.

Approfondimento

QUALCOSA DI TROPPO: UN RISVEGLIO DA UOMO

Diretto da Audrey Dana e sceneggiato dalla stessa con Maude Ameline, Qualcosa di troppo racconta la storia di Jeanne, una donna appena divorziata che vede i suoi figli a settimane alterne. Jeanne non vuole più saperne degli uomini ma una mattina un divertente scherzo del destino fa sì che si risvegli quasi come sempre ma con un piccolo dettaglio fisico in più tra le gambe: un pene. Ciò genera situazioni assurde e comiche con la sua migliore amica e panico su come risolvere il problema con il ginecologo. Ciò di cui Jeanne è sicura è che al mondo nessun'altra ha mai vissuto tale situazione e in qualche modo dovrà pur farcela.

Con la direzione della fotografia di Nicolas Brunet, le scenografie di Bertrand Seitz-Adc, i costumi di Eric Perron e Jean-Louis San Miguel, e le musiche di Emmanuel D'Orlando e Thibaut Barbillon, Qualcosa di troppo rientra - sebbene la protagonista non diventi mai un uomo in tutto e per tutto - nel filone della switch comedy, commedie in cui i protagonisti si ritrovano senza volerlo nel corpo di qualcuno appartenente al sesso opposto. A raccontare la genesi dell'opera è la stessa regista: "Come accade spesso a molte donne, mi sono chiesta cosa si prova a essere un uomo. Penso che in tutti noi sia insita una parte nascosta appartenente all'altro genere che, per via dei codici sociali ristretti, tendiamo a reprimere. Quale miglior modo per parlare di ciò che mischiare i due generi? Ci sono uomini più femminili di me e donne più virili di molti uomini che conosco. E, a essere onesta, spesso mi sento come un uomo che vive il suo più grande sogno: essere una donna. Viviamo in una società maschilista, basata sul fatto che essere uomini garantisca più diritti. E allora cosa succederebbe se a una ragazza un giorno spuntassero codesti "attributi maschili onnipotenti"? L'idea nasce da un sogno fatto una ventina di anni fa mentre vivevo a New York... Ho sognato di risvegliarmi e di sentire al tatto "qualcosa di troppo", di vestirmi in fretta e di andare dal medico per capire cosa fosse successo. Mi sono risvegliata bruscamente ma ricordo ancora bene quanto il sogno fosse realistico e inquietante. L'idea poi mi è ritornata in mente dopo aver girato il mio primi film (11 donne a Parigi), una commedia dall'ottica femminile che, nonostante un ottimo incasso, ha spaccato la critica e che è stata fortemente attaccata dagli uomini. Di fronte a certa violenza, ho deciso di reagire e di trovare il coraggio di realizzare Qualcosa di troppo. Prima di girare il film, ho intervistato molti uomini e ho chiesto loro quale fosse il loro rapporto con il sesso e con la sessualità, anche se il mio film rimane in primo luogo una favola, qualcosa di magico che nasce dalla fobia che la protagonista Jeanne ha maturato per gli uomini".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Qualcosa di troppo è Audrey Dana, regista e attrice francese. Dopo vari anni di formazione teatrale, la Dana ha cominciato a recitare al cinema dopo essere stata notata da Claude Lelouch, che le ha proposto un ruolo in Roman de gare che le è valso una nomination ai César come miglior attrice... Vedi tutto

Commenti (3) vedi tutti

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Mike.Wazowski di Mike.Wazowski
8 stelle

03-05-2017 Anteprima gratuita, per fortuna ogni tanto ne capitano pure nella provincia!     Sarà che era gratis, ma devo dire che mi sono divertito in questa commediola graziosa, e un tantino scurrile ma che non guasta la visione anzi non è che ci si poteva troppo girare intorno a lungo.....     Quasi una risposta francese, a "What Women Want -... leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

lino99 di lino99
6 stelle

Audrey Dana, attrice e regista francese, non è nuova nell'ambito della commedia, dato che ha già interpretato e diretto "11 donne a Parigi". Per la sua seconda opera scrive insieme a Maud Ameline una storia strana, fantasy, e che sulla carta farebbe venire molte domande esistenziali, ma che sul campo non vuole assolutamente insegnare o far riflettere lo spettatore: molto... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensione

Fanny Sally di Fanny Sally
5 stelle

Le storie aventi come soggetto uno scambio di corpi tra uomo e donna non sono una novità, ma questa commedia francese si spinge oltre immaginando una situazione che si potrebbe considerare una sorta di via di mezzo, altrettanto se non più problematica e imbarazzante. Jeanne, una donna sulla quarantina che lavora, sottostimata, come architetto presso una ditta di costruzioni tutta...

leggi tutto
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Disponibile dal 20 settembre 2017 in Dvd a 14,99€
Acquista
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Uscito nelle sale italiane l'8 maggio 2017

Recensione

Mike.Wazowski di Mike.Wazowski
8 stelle

03-05-2017 Anteprima gratuita, per fortuna ogni tanto ne capitano pure nella provincia!     Sarà che era gratis, ma devo dire che mi sono divertito in questa commediola graziosa, e un tantino scurrile ma che non guasta la visione anzi non è che ci si poteva troppo girare intorno a lungo.....     Quasi una risposta francese, a "What Women Want -...

leggi tutto

Recensione

lino99 di lino99
6 stelle

Audrey Dana, attrice e regista francese, non è nuova nell'ambito della commedia, dato che ha già interpretato e diretto "11 donne a Parigi". Per la sua seconda opera scrive insieme a Maud Ameline una storia strana, fantasy, e che sulla carta farebbe venire molte domande esistenziali, ma che sul campo non vuole assolutamente insegnare o far riflettere lo spettatore: molto...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
locandina
Foto
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito