Espandi menu

    Trama

    Adottata all'età di nove anni, Liesel (Sophie Nélisse) vive con i genitori (Geoffrey Rush ed Emily Watson) in un quartiere tedesco di operai. Testimone degli orrori del nazismo, Liesel trova conforto nei libri da quando, dopo averne rubato uno, comincia a collezionare volumi e impara a leggere mentre i suoi genitori nascondono sotto le scale della loro abitazione un rifugiato ebreo (Ben Schnetzer).

    Commento

    Un regista televisivo inglese adatta un bestseller australiano (autore Markus Zusak) per una produzione tedesco-americana: una genesi che promette (e consegna) un’opera illustrativa in cui, anche se le inevitabili tragedie e il tono rimandano a "Il bambino con il pigiama a righe", non basta l’intento educativo a rendere sopportabile l’accumularsi di episodi e digressioni, che smorzano il ritmo e rendono sfiancante la lunga durata.

    Recensioni

    La recensione più votata è sufficiente

    lorenzodg di lorenzodg
    6 stelle

    “Storia di una ladra di libri” ( (The Book Thief, 2013) è il sesto lungometraggio del regista di Liverpool,  Brian Percival.     L’ordine delle idee è sognare ciò che pensi di cominciar a far bene e non assecondare il distruttivo caos di quello che annienti e allunghi oltre a un desiderio sempre spento. E per iniziare un film di cui la storia deve cibarsi si usa un meccanismo... leggi tutto

    11 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle positive

    OGM di OGM
    8 stelle

    Il libro come simbolo del proibito, come custode delle verità segrete. La Notte dei Cristalli ha mostrato la preziosa pericolosità della parola stampata: ci sono pensieri, principi ideologici o invenzioni letterarie, che fanno davvero paura. Il motivo è che minacciano di cambiare il mondo, oppure, semplicemente, testimoniano la libertà, la possibilità di essere diversi ed indipendenti. La... leggi tutto

    5 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    LAMPUR di LAMPUR
    4 stelle

    Questo film mi ha scosso. In negativo però. Comodamente slavato e fastidiosamente didascalico, ingenuamente edulcorato e svenduto alla commozione facile, alla stregua di un libro Cuore dei poverissimi di spirito.   Un film dove rare parentesi pregevoli, come l'ebreo custodito in cantina che chiede a Liesle di descrivergli il cielo fuori ispirandole l'amore per l'esposizione, o gli... leggi tutto

    5 recensioni negative

    Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Recensione

    Raffaele92 di Raffaele92
    6 stelle

    Sarebbe veramente curioso indagare sul perché della continua uscita, in particolare negli ultimi anni, di tanti film sul nazismo e l’Olocausto. Semplice tendenza destinata a sfumare tra qualche anno, oppure necessità di rivendicare gli sbagli del passato per mettere in guardia sulle crepe del presente? Quale che sia il motivo, una cosa è certa: il pubblico approva,...

    leggi tutto
    Recensione

    Recensione

    demostene75 di demostene75
    2 stelle

    Film didascalico, lento, spesso noioso ma soprattutto banale. Un'infarcitura di stereotipi sul nazismo, anzi, di stereotipi sui film che trattano il nazismo Ci sono tutti: la ragazzina biondina sognatrice ma un po' maschiaccio, il bambino biondino tanto simpatico e tanto buono contrapposto a quello moro tanto infido. Povera ragazzina, adottata da quei due: la madre...

    leggi tutto
    Recensione

    Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 12 voti

    vedi tutti

    Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 7 voti

    vedi tutti

    Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Recensione

    mariogri di mariogri
    6 stelle

    The Book Thief, del regista inglese Brian Percival, ispirato ad un best-seller dell' australiano Markus Zusak, narra delle vicissitudini di una fanciulla di nome Liesel ( Sophie Nélisse) in un quartiere popolare della Germania del '38. I  suoi genitori che l' hanno adottata, dopo la morte del fratellino, in cambio di un sussidio statale, stentano a sopravvivere tra le storture e le...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 20 voti

    vedi tutti

    Recensione

    omero sala di omero sala
    5 stelle

    E' quello che si direbbe "un film di buoni sentimenti": ci sono climax in cui un adulto che sia stato padre o madre si sente arrivare la commozione in gola; e credo che anche gli adolescenti, per quanto anaffettivi vogliano apparire, possano identificarsi in alcuni passaggi e trovare motivi di interesse e coinvolgimento. La lunghissima vicenda sfiora infatti mille (troppi) argomenti:...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Recensione

    chercez la fame di chercez la fame
    5 stelle

    Il film parte bene, con il treno inquadrato dall'alto nel paesaggio innevato, e la piccola protagonista che vede morire il fratello in braccio alla madre, e lascia supporre un registro differente da quello che verrà utilizzato in seguito, quando le incongruenze (i libri in inglese, come le scritte in cantina, i capelli sempre pulitissimi e permanentati della bambina, il tuffo...

    leggi tutto
    Recensione

    Recensione

    vitenza di vitenza
    6 stelle

    Prima parte del film un po' banale, a tratti scontati e soprattutto "già vista". Fotografia e scenografia come al solito da paura. Davvero belle e ben curate.   La seconda parte del film invece è tutta da vedere. Un bel crescendo, con un finale inaspettato. E' scappata anche qualche lacrima. Peccato non aver insistito di più su alcuni aspetti.

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Recensione

    ico di ico
    5 stelle

    Spesso elementi che sulla carta funzionano alla grande e sono caratterizzanti per un’opera, non riescono a qualificare degnamente la trasposizione cinematografica di quella stessa opera; così se in “La bambina che salvava i libri” di Markus Zusak gli interventi della Morte sono quasi complementari alle vicende dei protagonisti, nella versione cinematografica, Storia di...

    leggi tutto

    Recensione

    EightAndHalf di EightAndHalf
    6 stelle

    Storia della falsità delle parole. La Morte racconta.. Quando intorno a un film si scatenano le critiche solite e peraltro ben comprensibili sul solito film "didascalico" qualche dubbio certo comincia a venire, ché il genere "didascalico", "edificante", in tutta la sua struttura negativa, potrebbe anche essere ormai un genere vero e proprio, visto che lo è anche il genere "demenziale". Ci...

    leggi tutto

    Recensione

    LAMPUR di LAMPUR
    4 stelle

    Questo film mi ha scosso. In negativo però. Comodamente slavato e fastidiosamente didascalico, ingenuamente edulcorato e svenduto alla commozione facile, alla stregua di un libro Cuore dei poverissimi di spirito.   Un film dove rare parentesi pregevoli, come l'ebreo custodito in cantina che chiede a Liesle di descrivergli il cielo fuori ispirandole l'amore per l'esposizione, o gli...

    leggi tutto

    Recensione

    Zeb di Zeb
    10 stelle

    Un film delicato e coinvolgente.  Una storia che non è incentrata sul nazismo in se' ma su tutte sofferenze e le miserie umane, che la guerra porta alle estreme conseguenze. Dramma, gioia e leggerezza della vita sono tutte nel film. L'umanita' che gli attori, bravissimi, riescono a trasmettere ti coinvolge e non e' mai sdolcinata. Da non perdere !

    leggi tutto

    Recensione

    viaggiatore77 di viaggiatore77
    6 stelle

    Malgrado la rievocazione storica e la tematica, il film si mantiene volutamente leggero. Tendezialmente favoleggiante (alcune scene sono troppo costruite), farcito di belle parole non troppo profonde, può piacere a chi non desidera rimanere con lo stomaco ribaltato alla fine del film. Troppo facile gridare al bel film ogni volta che si parla di nazismo e persecuzioni ... troppo lontano da...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il meglio del 2015

    2015

    Disponibile dal 27 gennaio 2015 in Dvd a 17,99€

    Acquista

    Il meglio del 2013

    2013
    Storia di una ladra di libri valutazione media: 5.8 21 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito