Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Turbo

    • Turbo

    • USA
    • Genere: Animazione
    • durata 96'
    play

    Regia di David Soren

    Con Vedi cast completo

    altre VISIONI

    Trama

    Turbo è una lumaca da giardino che sogna di diventare il più grande corridore del mondo ed emulare il suo idolo Guy Gagné, cinque volte campione della 500 miglia di Indianapolis. L'ossessione per la velocità ha fatto di Turbo un outsider della comunità di lumache e ha creato forte imbarazzo anche al fratello maggiore Chet quando accade qualcosa di impensabile. Uno strano incidente dona a Turbo una velocità incredibile che lo spinge a imbarcarsi in una straordinaria avventura per competere contro i migliori partecipanti della IndyCar.

    Approfondimento

    TURBO: UNA LUMACA DA CORSA

    Diretto e cosceneggiato (con Darren Lemke e Robert Siegel) da David Soren, Turbo racconta la storia di un personaggio nato perdente per natura: una lumaca, animale che rappresenta la lentezza per eccellenza, il cui sogno è quello di vincere una gara di velocità. A generare la storia di Turbo sono state in maniera curiosa due circostanze che hanno interessato Soren da vicino: la passione del figlio per le auto e il mondo delle corse e un'infestazione da lumache che stava erodendo le piante di pomodoro del giardino del regista.
    Il sogno di Turbo, lumaca da giardino, è quello di muoversi in maniera super veloce e di diventare qualcosa che è completamente in contrasto con la sua natura. Una trasformazione che si compirà inaspettatamente e con soddisfazione in realtà permettendo a Turbo di partecipare alla Indy 500.Pur essendo un desiderio ridicolo, Turbo si impegnerà con tutte le sue forze affinché si realizzi: a farlo trionfare non sarà infatti un colpo di fortuna, ma la persistenza nel perseguire il suo obiettivo senza arrendersi mai.
    Nonostante il titolo ponga l'accento solo sul personaggio principale, Turbo può essere considerato a tutti gli effetti anche la storia di due fratelli tra loro completamente diversi. A definire Turbo è soprattutto il rapporto che questi ha con il fratello maggiore Chet: quanto Turbo è sognatore, tanto Chet è realista e con i piedi per terra. Eccessivamente prudente, Chet ha come scopo quello di proteggere Turbo ed evitare che si metta in situazioni di pericolo, scoraggiando i suoi propositi ritenuti impossibili. Al contrario dell'emarginato Turbo, Chet è un membro rispettato della comunità di lumache ed è suo interesse e scopo che il fratello riesca prima o poi a integrarvisi.

    IL TEAM DI TURBO

    Nella realtà di Turbo grande ruolo gioca il collettivo noto con il nome di Racing Snails, un gruppo di lumache da corsa composto dai personaggi di Frusta, Fighetto, Fiamma, Sbandone e Ombra Lesta. Compagni di avventura, i 5 - a differenza del protagonista - mancano di velocità e, per vincere le gare, ricorrono ai loro innumerevoli metodi ingegnosi. A loro e alle loro peripezie è affidata la parte comica del film. Essi incarnano perfettamente la filosofia del film: non permettere ai tuoi limiti di trattenere i tuoi sogni.
    Prima che Turbo compaia nel mondo delle corse, leader incontrastato e campione in carica è Frusta. Chi vuole divenire un membro del suo equipaggio, prima di ogni cosa deve guadagnarsi il suo rispetto e solo dopo Frusta sarà pronto a mostrarsi per quello che è: una giovane e gioviale lumaca che considera la propria squadra come una famiglia.
    Fighetto, che deve il nome al suo grande appeal, è invece un pilota alquanto scarso ma ha una prospettiva unica sugli espedienti più folli e sui colpi di scena avventurosi che coinvolgono Turbo.
    Unica femmina del gruppo, Fiamma non ha problemi nel tenere a bada il testosterone dei compagni e degli ammiratori. Impertinente, con qualcosa da masticare sempre in bocca e di certo non timida, Fiamma (ispirata dal personaggio di Pinky Tuscadero della serie televisa cult Happy Days) nasconde la sua dolcezza e il suo lato femminile sotto a un duro guscio esterno ornato di fiamme. Fiamma, inoltre, nasconde un debole per Chet, il fratello di Turbo, per cui sente qualcosa che va oltre la semplice amicizia.
    Sbandone, con la sua lingua tagliente, è un maestro della provocazione ed è il braccio destro di Frusta, anche se il suo lato spettacolare è dato soprattutto dalle epiche cadute che rimedia. Ombra Lesta, infine, è caratterizzato da una falsa spavalderia e la sua convinzione di essere "veloce come un'ombra" lo rende fonte di diversi momenti spassosi.

    LA PRESENZA DEGLI UMANI

    Oltre al mondo delle lumache a essere coinvolto nelle avventure di Turbo è il mondo degli umani. Ferventi sostenitori della partecipazione di Turbo alla Indy 500 sono infatti i proprietari dei colorati negozi sulla Starlight Plaza della San Ferdinando Valley. Il leader di questo gruppo di sponsor è Tito, proprietario con il fratello Angelo di un negozio di tacos chiamato Dos Bros Tacos. Nonostante lavori con carne macellata e tortillas, Tito è un grande appassionato di corse di lumache e nutre grandi sogni che si tramutano in speranza quando incontra "casualmente" Turbo. Proprio come Chet disapprova i desideri di Turbo, anche Angelo non ama vedere Tito perdersi dietro alle corse di lumache e vorrebbe da lui più responsabilità nella gestione della loro attività. La persona più anziana della Starlight Plaza è Kim Ly, la proprietaria di un salone di bellezza. Irascibile come pochi, Kim Ly non è solita usare mezzi termini e le sue abilità da manicure le ritornano utili quando, unitasi al team di Turbo con la speranza di guadagnar qualcosa alla fine della Indy 500, dipinge, abbellisce e lucida le "carrozzerie" da corsa.
    Tosta almeno quanto Kim Ly è anche la giovane Paz, che possiede e gestisce un negozio di riparazioni auto. Forte, schietta e dotata di senso dell'umorismo, Paz ha speso ogni suo centesimo nel garage di sua proprietà e per lei dedicarsi alle auto è molto più di un lavoro.
    L'ultimo negoziante che entra in contatto con il team di Turbo è Bobby, il proprietario di Hobby, uno dei negozi più sottostimati e meno frequentati della San Ferdinando Valley. Talentuoso disegnatore di modellini, Bobby finirà con il diventare colui che progetta e disegna i gusci delle lumache da corsa.
    Come in ogni competizione che si rispetti, Turbo ha qualcuno con cui doversi confrontare. Il rivale che la lumaca dovrà battere per trionfare alla Indy 500 è l'umano Guy Gagné, un pilota superstar ed egocentrico che per cinque volte ha vinto la competizione. Nonostante l'apparenza eccentrica e carismatica, Guy è in realtà un narcisista competitivo la cui espressione "tutto velocità e niente cuore" calza a pennello.

    Leggi tuttoLeggi meno

    Note

    C’è poco o nulla di originale in "Turbo". Le cose belle riguardano come al solito i particolari umanizzati degli animali, con gli occhi dell’eroe lumachina pronti a diventare pugni da sbattere per la disperazione, fari abbaglianti o led di un’autoradio tamarra. Ma la malinconica gentilezza delle espressioni di "Ratatouille" resta un miraggio e di fronte al piccolo Turbo, per quanto pasticcione e simpatico, non scatta la scintilla, fondamentale in una animazione, che trasforma il freak in «uno di noi» e al tempo stesso lo esalta come essere unico. Sarà perché questo ennesimo elogio della diversità in chiave americana in realtà non fa altro che inseguire modelli noti: non tanto, o non solo, nella narrazione, quanto soprattutto nell’immaginario visivo, sulla cultura hip hop tutta spacconate ad alto volume e su una mitologia anni '80.

    Commenti (1) vedi tutti

    • "Non arrenderti mai e insegui sempre  i tuoi sogni" questo insegna Turbo.

      commento di Lady1
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è sufficiente

    supadany di supadany
    6 stelle

    Sembra di averlo già visto questo Turbo, un film che si perde all’interno del listino Dreamworks che nel frattempo ha provato ad alzar il tiro con titoli ben più strutturati, come Dragon trainer (2010). In questa circostanza non c’è alcuna volontà di andare oltre ad una formale semplicità d’esecuzione, cavalcando esclusivamente una... leggi tutto

    5 recensioni sufficienti

    Recensioni

    Disponibile dal 3 ottobre 2016 in Dvd a 9,99€

    Acquista

    Recensione

    supadany di supadany
    6 stelle

    Sembra di averlo già visto questo Turbo, un film che si perde all’interno del listino Dreamworks che nel frattempo ha provato ad alzar il tiro con titoli ben più strutturati, come Dragon trainer (2010). In questa circostanza non c’è alcuna volontà di andare oltre ad una formale semplicità d’esecuzione, cavalcando esclusivamente una...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 5 utenti

    Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 7 voti

    vedi tutti

    Trasmesso il 5 marzo 2016 su Italia 1

    Il meglio del 2015

    2015

    Recensione

    uccio di uccio
    5 stelle

    Insomma, questa volta in Dreamworks hanno portato a termine il loro compitino senza sforzarsi troppo, garantendo comunque un lavoro d'animazione di buon livello, creando un personaggio capace di accattivarsi le simpatie dei bambini e inserendolo in una storia vista e rivista decine di volte senza apportarvi nulla di realmente originale. L'assunto iniziale è abbastanza...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il meglio del 2014

    2014

    Recensione

    Fanny Sally di Fanny Sally
    6 stelle

    Inevitabile cogliere in questo prodotto d'animazione della Dreamwork una strizzata d'occhio neanche troppo velata a due celeberrimi successi Disney Pixar, quali Cars e Ratatouille, solo che quial posto delle auto da corsa umanizzate o di un topolino che sogna di fare lo chef c'è una lumachina che, grazie ad un fluido chimico, riesce a coronare il desiderio di sfrecciare sui circuiti...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il meglio del 2013

    2013

    Recensione

    BobtheHeat di BobtheHeat
    4 stelle

    "Turbo" è un film senza un briciolo di originalità, poco divertente e che, a dispetto del titolo, procede lento e senza alcuna sorpresa dall'inizio alla fine. A questo punto mi tocca rivalutare, almeno un pochino, persino il modesto "Cars 2". Per fortuna dura poco. Voto: 4

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 19 agosto 2013

    Il meglio del 2012

    2012

    Il meglio del 2002

    2002
    Turbo valutazione media: 5.5 6 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito