Meshes of the Afternoon

Regia di Maya Deren

Con Maya Deren, Alexander Hammid Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

Una giovane donna è sulle tracce di una figura misteriosa, entra in casa e si addormenta. La scena si ripeterà tre volte fino all'incontro finale, tra specchi, fiori e un coltello che si sposta tra il letto e le mani della protagonista.

Note

Esordio alla regia per la regista Maya Deren, importante esponente dell'avaguardia espressionista americana. Considerato da molti il suo capolavoro, il cortometraggio è stato interpretato in vari modi, dalla messa in scena di un suicidio all'allegoria femminista. L'estetica della Deren è assai interessante per le associazioni visive rappresentate e per l'uso sperimentale di effetti di sovrapposizione della pellicola. Girato inizialmente senza sonoro, nel 1959 Teiji Itõ compose una suggestiva musica d'accompagnamento.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Estonia di Estonia
8 stelle

Ho appena finito di guardarmi i cortometraggi di Maya Deren di cui hanno già scritto in modo esauriente Carlos, Kotrab e OGM (una regista che, lo confesso, non conoscevo affatto). Sono senz’altro tutti molto interessanti. Ma questo Meshes è il più complesso e convincente. La molteplicità dei simboli, gli sdoppiamenti, gli specchi, le ombre, ogni... leggi tutto

8 recensioni positive

locandina
Foto
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Pietro1729 di Pietro1729
9 stelle

La voglia di trovare un significato in questa apparente dis(ordine) di immagini sembra un'ossessione. La voglia di trovare qualcosa di razionale in quel che si sta vedendo è troppo forte. La voglia di mettersi li a pensare, a cercare, a capire, a collegare la pellicola con qualche simbolismo o allegoria, distoglie lo spettatore dal senso unico dell'opera, la perfezione stilistica che...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2013
2013

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
10 stelle

Sconvolti, ricacciamo indietro noi stessi e scopriamo chi di noi stessi è colpevole del nostro omicidio/suicidio, perché è sempre qualcos'altro a parlare, qualcosa lontano e fuori/dentro di noi, che agisce e impedisce alla nostra volontà di affermarsi su sé stessa. La libertà tra le nostre parti, la scissione in più esseri, volontà stracciate e separate, una donna sdoppiatrice...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2010
2010

Recensione

Dalton di Dalton
8 stelle

Il kammerspiel beckettiano incontra l'avanguardia surrealista bunueliana. Nasce così uno psicodramma sul ruolo della donna, generatrice di vita e devastazione: inevitabile soffermarsi ad elogiare l'incantevole fotografia post-espressionista, in cui il chiaro rappresenta la purificazione e l'oscuro rappresenta la perdita. L'aspetto dadaista, intrecciato alle rifrazioni nelle...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

Estonia di Estonia
8 stelle

Ho appena finito di guardarmi i cortometraggi di Maya Deren di cui hanno già scritto in modo esauriente Carlos, Kotrab e OGM (una regista che, lo confesso, non conoscevo affatto). Sono senz’altro tutti molto interessanti. Ma questo Meshes è il più complesso e convincente. La molteplicità dei simboli, gli sdoppiamenti, gli specchi, le ombre, ogni...

leggi tutto

Sogni

Redazione di Redazione

Della relazione tra cinema e sogno si è sempre parlato tantissimo: il rapporto è quasi destinale, forse anche perché la nostra memoria onirica è a tal punto immaginifica. Per molti registi poi riuscire a...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito