Au hasard Balthazar

Regia di Robert Bresson

Con Anne Wiazemsky, François Lafarge, Philippe Asselin Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

Il personaggio del titolo è un asino, testimone involontario e imparziale delle tragice vicende di Marie, "ragazza selvaggia" in un paesino rurale della Francia, oggetto di attenzioni morbose e violenze. Anche il somaro vive un personale calvario che culmina con la morte.

Note

Il titolo è il motto araldico dei conti di Baux-de-Provence che facevano risalire la propria origine al "re magio" Baldassare.

Commenti (4) vedi tutti

  • ...alla fine del film ci si vergogna di appartenere al genere umano....

    leggi la recensione completa di fratellicapone
  • Attraverso un'asino,emerge tutto lo stile bressoniano,fatto di realismo e di naturalezza purissima.

    leggi la recensione completa di ezio
  • il capolavoro di bresson,poesia allo stato puro

    commento di omar80
  • Il mondo visto dagli occhi di un povero asino. L'uomo è inumano e spregevole. Non c'è felicità. Capolavoro!!

    commento di carlos brigante
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

ezio di ezio
9 stelle

L'asino Balthazar passa con gli anni da un padrone all'altro.Prima amico fedele di Marie (Wiazemsky) ,che nutre per l'animale un affetto quasi morboso,poi l'asino viene venduto a un panettiere,si ammala ,diventa un'attrazione da circo per le sue abilita' matematiche ,viene usato per il contrabbando,per poi concludere la sua difficile vita in modo beffardo.AU HASARD BALTHAZAR e'... leggi tutto

17 recensioni positive

i miei magnifici

Questa sarà la lista in costante aggiornamento, in base alle mie visioni, dei film che più hanno influenzato il mio modo di vedere il modo . I primi due film sono i miei preferiti in assoluto ( con...

leggi tutto
Playlist

Uomini e muli

Immorale di Immorale

Animale strano, il mulo. Per il quale ho sempre avuto una attrazione reverenziale (mi viene spesso riconosciuto, da chi mi conosce bene, un qualcosa di “mulesco” [forse per le origini abruzzesi]) e un...

leggi tutto

Piango, evviva!

karugnin di karugnin

Qualche giorno fa lessi la bella e accorata recensione di @Badu D Shinya Lynch su "Der Freie Wille": fui talmente colpito dall'intensità del suo coinvolgimento emotivo che procurai di vedere il film il giorno...

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

ezio di ezio
9 stelle

L'asino Balthazar passa con gli anni da un padrone all'altro.Prima amico fedele di Marie (Wiazemsky) ,che nutre per l'animale un affetto quasi morboso,poi l'asino viene venduto a un panettiere,si ammala ,diventa un'attrazione da circo per le sue abilita' matematiche ,viene usato per il contrabbando,per poi concludere la sua difficile vita in modo beffardo.AU HASARD BALTHAZAR e'...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 2 maggio 2016
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014
Il meglio del 2013
2013
Il meglio del 2012
2012

Recensione

ZioMaro di ZioMaro
10 stelle

Se c'è stato un regista sempre coerente con la propria visione del mondo e le proprie idee di messa in scena, quello è Bresson. Ha sempre proposto con costanza e tenacia una personale concezione dell'esistenza, così pessimista e senza speranza, mai patetica. Sempre inflessibile alle mode cinematografiche o a lusinghe di qualunque specie, non ha mai rinunciato alla sua convinzione: mostrarci...

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

Axeroth di Axeroth
10 stelle

Au Hazard Balthazar è il film manifesto della sofferenza animale nel mondo, contemplando in questa categoria anche l’uomo, che di fatto, animale è. I quesiti che alla fine della pellicola ci si pone sono: chi è umano, l’uomo? O l’animale? Diciamo che l’uomo talvolta, o addirittura sovente si comporta più da animale che da uomo, e che...

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
9 stelle

In un piccolo paese rurale della Francia vive Marie (Anne Wiazemskiy), una ragazza triste e taciturna che condivide con l'asino Balthazar la sottomissione violenta a un mondo cinico e brutale, dove la ricerca della propria felicità è continuamente offesa dall'egoismo individualista. In una società disumanizzata, Robert Bresson affida all'asino Balthazar il compito di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 15 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

Grace Margaret Mulligan di Grace Margaret Mulligan
10 stelle

Lo sguardo oggettivo e puro dell'asino Balthazar scruta ma senza giudicare il mondo che lo circonda, fatto da uomini viziosi e malvagi. Un'opera pessimista che insieme a Mouchette è quella più minimalista della filmografia di Bresson, e si sente in modo pesnante, il senso e la concezione metafisica del Male (concezione che trovarà il suo massimo ne Il Diavolo Probabilmente). Le emozioni...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

steno79 di steno79
10 stelle

VOTO 10/10 Bellissimo film che ha per protagonista l'asinello Balthazar, circondato da uomini cattivi che lo maltrattano continuamente ed esprimono i vizi di un'umanità corrotta: una via crucis che scorre in parallelo a quella di Marie, umile ragazza che dovrà subire l'onta della violenza carnale da parte di un gruppo di delinquenti, interpretata dalla futura attrice professionista Anne...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003

Recensione

Wong di Wong
10 stelle

Forse il capolavoro di Bresson (e quindi uno dei massimi capolavori del cinema mondiale di tutti i tempi).Mai al cinema il male è stato rappresentato in maniera tanto essenziale e diretta.Pellicola sofferta dunque,che fa male.Impossibile,anche tra 100 anni,per il cinema esporre un discorso altrettanto valido sul concetto della malvagità umana.

leggi tutto

Raping one

essenus di essenus

Riguardando "La sottile linea rossa" mi sono imbattuto nella frase "pensata" dalla mente di un soldato che ha appena tirato ad un jap e lo ha steso tra l'erba alta di Guadalcanal: "Ho ucciso un uomo... la cosa...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002

OMAGGI

HAL70 di HAL70

Sono parole strappate all'oggettiva fretta o , piuttosto, alla difficoltà/seduzione di esprimere passione versus calligrafia esiziale quando scriviamo di cinema.

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito