Trama

Lola, cantante di night a Nantes, ragazza madre, stava con un uomo, Michel, perso chi sa dove e ora è con un altro, Roland, che vorrebbe sposarla. È la storia di gente che non s'incontra mai, si sfiora e si manca sempre di pochissimo, un musical senza numeri musicali (per problemi di budget) struggente e mai lezioso.

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

spopola di spopola
8 stelle

Lola – Donna di vita, è la pellicola con cui Demy ha debuttato (clamorosamente, almeno dal mio punto di vista) nel cinema a soggetto (dopo una serie di documentari coi quali aveva fatto un’ottima gavetta e l’interessante  “corto” Le bel indifférent, trasposizione in immagini dell’omonimo atto unico di Cocteau[1]). Correva l’anno... leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

callme Snake di callme Snake
6 stelle

Offuscato dai suoi celebri colleghi (Godard, Truffaut, Rohmer, Chabrol, Resnais), Jacques Demy va tuttavia annoverato tra gli iniziatori della Nouvelle Vague, fosse solo per il bellissimo cortometraggio Le bel indifférent (1957), scritto da Cocteau e spunto per il Godard di Charlotte et son Jules (1958). Il suo primo lungometraggio, Lola (1960) si situa temporalmente a fianco dei... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensione

spopola di spopola
8 stelle

Lola – Donna di vita, è la pellicola con cui Demy ha debuttato (clamorosamente, almeno dal mio punto di vista) nel cinema a soggetto (dopo una serie di documentari coi quali aveva fatto un’ottima gavetta e l’interessante  “corto” Le bel indifférent, trasposizione in immagini dell’omonimo atto unico di Cocteau[1]). Correva l’anno...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

È un peccato che il cinema di Jacques Demy resti ancora poco noto in Italia: il regista francese, marito di Agnes Varda, fu una voce originale e personalissima all'interno della cinematografia transalpina fin dal suo bellissimo esordio con questo "Lola" dedicato a Max Ophuls. La storia di Cecile detta Lola che lavora come entraineuse in un cabaret di Nantes aspettando il ritorno del suo...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

Roland è stanco della propria vita, si fa licenziare e trascorre del tempo al bar di una donna che aspetta da sette anni il ritorno del figlio. La sua vecchia amica Lola mantiene se stessa e il suo bambino ballando in un cabaret. Le loro strade si rincontrano dopo quasi quindici anni, toccandosi anche con quelle della quindicenne Cécile e di sua madre e del marinaio americano...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

callme Snake di callme Snake
6 stelle

Offuscato dai suoi celebri colleghi (Godard, Truffaut, Rohmer, Chabrol, Resnais), Jacques Demy va tuttavia annoverato tra gli iniziatori della Nouvelle Vague, fosse solo per il bellissimo cortometraggio Le bel indifférent (1957), scritto da Cocteau e spunto per il Godard di Charlotte et son Jules (1958). Il suo primo lungometraggio, Lola (1960) si situa temporalmente a fianco dei...

leggi tutto
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito