Trama

Non c'entra, però c'entra. I dirigenti della nostra sinistra, quand'erano giovani nella Fgci, interrompevano tutto per guardare Fonzie in "Happy Days". Cosa c'entra con la loro formazione politica? Non c'entra. Però, dice Nanni Moretti con un sorriso appena accennato, c'entra. Nulla c'entra e tutto c'entra (dalle copertine dell'Espresso alla televisione), in quello che siamo o siamo diventati. Dove, per una volta, una grande vittoria privata (diventare genitori) può corrispondere a un'ipotesi di vittoria pubblica.

Note

Film in souplesse, dove i dubbi, i tentennamenti, le ansie di un autore-genitore-cittadino hanno preso il posto delle rabbie urlate e del dolore sordo di "Palombella rossa" e "Caro diario".

Commenti (9) vedi tutti

  • Tra il dovere di testimoniare e il bisogno di dimenticare la vita procede con grazia.

    commento di michel
  • Moretti ha stancato anche muri

    commento di nakod
  • pacato,calmo,ma non silenzioso…si può definire una specie di seguito di "caro diario",allo stesso tempo divertente e malinconico,riflette ansie e dubbi di molti italiani.Eccezionale.

    commento di aris alpi
  • bellissimo

    commento di rabbercio.rum
  • Stucchevole e cervellotico, Moretti qui tradisce con un manifesto di partito che eccede nell' ovvietà

    commento di Ramito
  • Film noioso.Uno schieratissimo Moretti che se la prende con la "sua" sinistra!

    commento di Tom Bishop
  • sensibile, intelligente, raffinato e divertente. fortunatamente di Moretti, però, ce ne è uno solo.

    commento di diego
  • Disperata ma speranzosa denuncia di un Moretti ormai un po' ripetitivo e senza troppo mordente.Divretente nello smascherare il teatrino politico e con molti punti che svelano quanto la nostra Italia sia proprio "piccola".

    commento di superficie 213
  • Si può anche evitare di uscire con un film solo perché è qualche anno che non se ne fanno. Meglio aspettare l’ispirazione. Superfluo.

    commento di guga
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

cheftony di cheftony
6 stelle

“Comunque io - con questo documentario - io voglio dire quello che penso, senza però provocare gli spettatori di destra, che proprio non mi interessa. Senza nemmeno volerli convincere, non voglio convincere nessuno. Però senza nemmeno coccolare gli spettatori di sinistra, però voglio dire quello che penso! E come si fa in un documentario? E soprattutto: cosa... leggi tutto

10 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

ligeti di ligeti
8 stelle

Aprile inizia con il discorso di Emilio Fede al Tg4 per annunciare la vittoria di Silvio Berlusconi alle elezioni politiche del 1994, e Moretti che dice: «La sera del 28 marzo del 1994, quando vinse la destra, per la prima volta in vita mia mi feci una canna». Dopo Caro diario, Moretti torna a  fondere vita politica e vita quotidiana. E lo fa, ancora una volta, con la... leggi tutto

12 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

longinus di longinus
4 stelle

è sempre molto divertente vedere come voi italiani vi occupiate delle vicende politiche... il "bel paese" si presta sempre a scenette ridicole dimostrandosi un enorme teatrino! ognuno vuole dire la propria e utilizza qualunque mezzo per diffondere le proprie buffonate. Moretti non fa eccezione. basti vedere il discorso a hyde park per comprendere la vostra pittoresca idea della realtà. la... leggi tutto

1 recensioni negative

Trasmesso il 14 ottobre 2017 su La7
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015

Recensione

cheftony di cheftony
6 stelle

“Comunque io - con questo documentario - io voglio dire quello che penso, senza però provocare gli spettatori di destra, che proprio non mi interessa. Senza nemmeno volerli convincere, non voglio convincere nessuno. Però senza nemmeno coccolare gli spettatori di sinistra, però voglio dire quello che penso! E come si fa in un documentario? E soprattutto: cosa...

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti

Papagni.

mck di mck

  " Tornando a casa, troverete i bambini. Date un pugno ai vostri bambini e dite : questo è il pugno del Papa." (©Ncit)   Poi, ci sono i bambini che rendono orgogliose le loro mamme. Eccone...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Mille mari e alalà.

mck di mck

La geografia è destino. Invasione, colonizzazione, spartizione, abbandono, governi fantoccio, miniere, discariche.   Go Back, Go West, Keep Going... FireWall, AntiVirus... Stay (A)Live...   ...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Comfortably Dumb

mck di mck

Piacevolmente insensibile osserva i fuochi in mezzo al mare ancorato ben al sicuro a riva. Rigetta in acqua la colpa come il mare i corpi a terra, e se ne sta al sicuro dal dolore al largo, coi contrappesi...

leggi tutto

Recensione

TheWarOfEcho di TheWarOfEcho
6 stelle

Il film racconta un determinato periodo di tempo, che va dalla vittoria di Berlusconi nelle elezioni del 1994 alla presa di posizione del regista di girare un particolare musical nel 1997. Moretti come in "Caro diario" vuole unire la propria biografia (segnata soprattutto dalla nascita del figlio Pietro) alla situazione sociale e politica dell'Italia, ma il risultato non riesce così ad...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2011
2011

Recensione

ligeti di ligeti
8 stelle

Aprile inizia con il discorso di Emilio Fede al Tg4 per annunciare la vittoria di Silvio Berlusconi alle elezioni politiche del 1994, e Moretti che dice: «La sera del 28 marzo del 1994, quando vinse la destra, per la prima volta in vita mia mi feci una canna». Dopo Caro diario, Moretti torna a  fondere vita politica e vita quotidiana. E lo fa, ancora una volta, con la...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Disponibile dal 29 gennaio 2011 in Dvd a 9,99€
Acquista
Il meglio del 2010
2010
Il meglio del 2009
2009

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

E'il momento di riflettere per Nanni Moretti.Riflettere su se stesso,sulla propria paternità e sulla propria crisi d'autore ma anche riflettere sulla situazione politica italiana,sullo stato semicomatoso della sinistra,su vecchi e nuovi governanti.E'strano vedere questo film nel 2009 perchè parecchi dei quesiti a cui Moretti non poteva rispondere all'epoca al giorno d'oggi sono...

leggi tutto

Roma

Redazione di Redazione

Difficile dire cosa sia stata Roma per il cinema - e non solo per quello italiano - senza cadere nella retorica e nei luoghi comuni. Solo poche città al mondo (Parigi, New York, forse Londra) hanno saputo occupare...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2008
2008

Recensione

LorCio di LorCio
6 stelle

Quattro anni dopo Caro diario (film splendido ma che già faceva presagire una certa crisi autoriale nella sua frammentarietà), il Nanni nazionale torna sui grandi schermi con un film breve (non più di settantacinque minuti, ma piuttosto densi) dal titolo evocativo e simbolico. Aprile è il mese del primo insediamento berlusconiano a Palazzo Chigi nel 1994,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2007
2007

Recensione

Paul Hackett di Paul Hackett
6 stelle

Difficile giudicare lucidamente i film di Nanni Moretti. Si rischia sempre di farsi coinvolgere dal gioco dell’ideologia ed esaltarli o stroncarli semplicemente per essere coerenti con le proprie scelte elettorali. “Aprile” è una buona pellicola, di palese propaganda politica e con alcune sequenze diventate rapidamente di culto: fin qui nulla di male, quello che proprio non riesco a...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2002
2002

Nanni Moretti, primo amore!

vilias di vilias

Un regista che ho amato tantissimo, che ha influenzato parte della mia vita da adolescente! Ora, da adulta, lo amo di meno e ne riconosco i limite! Comunque rimane sempre un grande genio e un grande uomo! Vai, Nanni!

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito