Baby Boss

Trama

Tim è un bambino di sette anni a cui nasce un fratellino minore. Il neonato però è fuori dal normale, dal momento che si tratta in realtà di una spia (con tanto di giacca, cravatta e telefonino) inviata dall'agenzia Baby Corp. Il compito del piccolo è di investigare su un complotto ordito dalla PuppyCo., che vorrebbe sostituire tutti i bambini con dei cuccioli. I due fratelli, anche se sono decisamente diversi, saranno costretti a collaborare per salvare il mondo.

Approfondimento

BABY BOSS: UN NUOVO FRATELLO E IL CAOS CHE GENERA

Diretto da Tom McGrath e sceneggiato da Michael McCullers, Baby Boss racconta l'arrivo di un nuovo piccolo componente in una famiglia, raccontato dal punto di vista di un narratore deliziosamente inaffidabile, un fantasioso bimbo di sette anni di nome Tim. Il nuovo fratellino, Baby Boss, arriva in casa di Tim a bordo di un taxi e indossa un abito da manager, porta con sé una valigetta e parla e pensa come un adulto. Tra i due fratelli è inevitabile una rivalità che viene messa da parte nel momento in cui Tim scopre che Baby Boss altri non è che una spia sottocopertura impegnata in una missione segreta e che solo lui può aiutarlo a salvare il mondo. Ha inizio così un'avventura inaspettata che coinvolgerà anche un'epica battaglia tra cuccioli di animali domestici e bambini.

Con le musiche di Hans Zimmer e la produzione della DreamWorks, Baby Boss è ispirato dal libro illustrato di Marla Frazee, pubblicato nell'autunno del 2010, in cui si racconta l'arrivo in una giovane coppia di un neonato che i breve tempo sconvolge le loro esistenze con i suoi "incontri" notturni e le sue richieste. Ricorda il regista: "Il libro di Marla ha catturato sin da subito la mia attenzione. Ero affascinato dalla storia e dalla sua lunghezza (circa 30 pagine) e ignoravo quanto fosse popolare. Mi ricordava la mia infanzia e le dinamiche all'interno della mia famiglia e ciò è il motivo che mi ha spinto a volerne realizzare un lungometraggio animato. Sono il minore di due fratelli, il Baby Boss della situazione, e conosco quale fermento il mio arrivo abbia causato in famiglia. Ecco perché ho voluto che Baby Boss fosse una sorta di lettera d'amore al mio fratello maggiore. Con lo sceneggiatore McCullers, abbiamo evidenziato la tematica centrale del libro e ci siamo concentrati su ciò che succede quando si assiste all'arrivo in casa di un fratello minore che prende il sopravvento su tutto e tutti. Ricordo bene come io e mio fratello, come tutti i fratelli, da piccoli litigassimo per ogni cosa. Liti però che sono finite con il passare degli anni facendoci diventare l'uno il miglior amico dell'altro. Ecco perché il film è dedicato a lui e si basa su molte delle cose che abbiamo vissuto crescendo insieme. Inoltre, è volutamente ambientato in periferia e ha al suo interno elementi che ricordano gli anni Sessanta, Settanta e Ottanta, elementi che causeranno nostalgia negli adulti che lo vedranno. Ovviamente, abbiamo introdotto la figura del fratello maggiore Tim, che nel libro della Frazee non esisteva, e a lui, costretto a superare la gelosia iniziale e a imparare a convivere con il nuovo arrivato, abbiamo affidato il punto di vista della storia".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

Baby Boss è diretto dal regista statunitense Tom McGrath. Nel campo dell'intrattenimento da più di vent'anni, Grath è uno degli interpreti, creatori e produttori, di I Pinguini di Madagascar, spinoff nato dal popolare Madagascar e dai suoi seguiti. Oltre al franchise, McGrath ha anche diretto nel 2010 Megamind e... Vedi tutto

Commenti (5) vedi tutti

  • Dedicato agli 'ex-figli unici' e ai loro genitori, Baby Boss è un film che nasconde un messaggio sensibile e intelligente sotto una patina d'azione sgangherata e surreale. 7,5 SENSIBILE

    leggi la recensione completa di luca826
  • Divertente e creativo. Non si deve dare per scontato perché è un cartoon.

    commento di Nobre
  • Un piccolo adulto viene infiltrato in una normale famiglia per carpire dei segreti industriali. Il contrasto tra mondo adulto e infantile, darà il via ad una serie di gag esilaranti.

    leggi la recensione completa di alfatocoferolo
  • Come film d'animazione è simpatico e scorrevole. Adatto ai più piccini. Fa riflettere sul tema di essere figlio unico :)

    commento di silviaplus
  • Un grazioso film d'animazione per famiglie, con una bella trovata

    leggi la recensione completa di lino99
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Recensioni

La recensione più votata è positiva

lino99 di lino99
7 stelle

Un film diretto per lo più ad un pubblico di bambini, ma di certo molto carino e grazioso. L'idea alla base è di Marla Frazee, autrice del libro "The boss baby" (2010), che racconta di un ragazzino di sette anni che si trova in perfetta armonia con i propri genitori: gioca con loro nei modi più disparati, entrando in mondi che solo i bambini possono creare e si... leggi tutto

3 recensioni positive

Recensione

luca826 di luca826
8 stelle

Baby Boss è un film doppio. Doppio perchè è diretto principalmente ad un tipo specifico di spettatori rischiando così il fraintendimento nella routine d'animazione o peggio nella noia per chi non riesce a superare questa selezione comprensiva. Infatti il prodotto è secondo me 'sprecato' per i bimbi sotto gli 8/9 anni (che riempiono ahimè le sale...)...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
8 stelle

Il piccolo Baby Boss sembra uscito dritto dritto dagli studi della ACME Corporation del mitico Roger Rabbit, modi sbrigativi, vizi da adulto e vocione impostato. L'idea è, tutto sommato, originale, nel panorama cartonistico mancava un personaggio simile e, dunque, le gag sperimentate potevano pescare in un ambito in buona parte inesplorato. Il risultato finale è esilarante, al...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

lino99 di lino99
7 stelle

Un film diretto per lo più ad un pubblico di bambini, ma di certo molto carino e grazioso. L'idea alla base è di Marla Frazee, autrice del libro "The boss baby" (2010), che racconta di un ragazzino di sette anni che si trova in perfetta armonia con i propri genitori: gioca con loro nei modi più disparati, entrando in mondi che solo i bambini possono creare e si...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Uscito nelle sale italiane il 17 aprile 2017
locandina
Foto
Il meglio del 2016
2016
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito