Counterpart

2018-2019 USA Thriller Starz Terminata
Guida episodi Cast
2 stagioni - 20 episodi
2 voti
8 8
Scrivi recensione

Quanti episodi hai già visto?

supadany

Scheda realizzata con il contributo

di supadany

Pensate che quanto accada nel mondo sia sempre più incomprensibile e lontano da ogni logica plausibile? Qualora la risposta fosse affermativa, Counterpart potrebbe essere la serie che fa per voi poiché, usufruendo di un’impostazione fantascientifica, fornisce una chiave di lettura alle vostre perplessità, attraverso un congegno thriller che riversa una cura superiore alla media nella costruzione di personaggi drammaturgicamente complessi.

Un’occasione più unica che rara per assaporare il premio Oscar J.K. Simmons in un ruolo da protagonista, per giunta in duplice – quanto complementare - veste, e la nostra Sara Serraiocco, che ha agguantato un ruolo nodale in una produzione americana di prima fascia.

Counterpart - Di cosa parla

Berlino, ai giorni nostri. Howard Silk (J.K. Simmons) è un mite impiegato in un’agenzia governativa di cui non conosce davvero nulla, se non la facciata fatta di quotidiane funzioni ordinarie e ripetitive. Per anni ha svolto il suo incarico in modo scrupoloso e metodico, senza porre alcuna domanda, ma proprio quando chiede una promozione che sente profondamente di meritare, si ritrova ingarbugliato in una situazione inimmaginabile. Infatti, mentre sua moglie Emily (Olivia Williams) è in coma dopo essere stata investita da un’automobile, i suoi superiori Peter Quayle (Harry Lloyd) e Aldrich (Ulrich Thomsen) lo pongono al cospetto di una persona fisicamente identica a lui, con il suo stesso nome e un carattere agli antipodi. Sbigottito dall’incontro, Howard scopre che questo individuo arriva direttamente da una realtà parallela, originatasi improvvisamente, e senza una causa chiarificatrice, trent’anni prima e poi sviluppatasi in maniera indipendente, seguendo direzioni meno fortunate, che l'hanno per esempio vista sviluppare un’epidemia che ha mietuto centinaia di migliaia di vittime, con il sospetto che sia stata originata appositamente dall’altra dimensione. Il primo problema all’ordine del giorno consiste nel fermare Nadia Ferro (Sara Serraiocco), nome d’arte Baldwin, una killer professionista infiltratasi attraverso il passaggio di collegamento tra i due mondi con l’obiettivo di uccidere Emily, che nell’altra dimensione ricopre un rilevante ruolo operativo.

In breve tempo, viene a galla un quadro ancor più complicato e sinistro, che potrebbe mettere a repentaglio l’equilibrio instauratosi tra le due dimensioni, più delicato di quanto le istituzioni deputate al controllo del varco possano nemmeno lontanamente immaginare. In una forsennata corsa contro il tempo - tra omicidi efferati, false identità, doppi giochi e piani non facilmente intuibili - i due Howard assumeranno un ruolo preponderante nel tentativo di sventare la minaccia, scambiandosi vicendevolmente l’identità e imparando a muoversi nei rispettivi ambienti. Contemporaneamente, Peter è chiamato a prendere decisioni fondamentali mai assunte in precedenza, Nadia rimane incastrata tra un’insidiosa missione da portare a compimento e una nuova relazione che vorrebbe vivere pienamente, mentre il misterioso e sordido Alexander Pope (Stephen Rea) trama nell’ombra.

Counterpart - I personaggi

Counterpart presenta una realtà rimodulata in una duplice versione, composta dal mondo attuale e da una dimensione parallela, denominata - nella versione originale - l’Altra parte. Pertanto, alcuni personaggi sono letteralmente duplicati, presentando la medesima fisionomia ma anche alcune caratteristiche comportamentali divergenti. Di seguito sono evidenziate le singole peculiarità.

Nella Berlino attuale, Howard Silk (J.K. Simmons) è un affidabile impiegato di un misterioso ente governativo che, dopo ventinove anni di onorato servizio, ambisce a una promozione, smanioso di operare a un livello più alto. Nella vita privata è amorevole con tutti, tanto da perdere apposta a un gioco da tavolo, e ben voluto: il modello di uomo che chiunque vorrebbe conoscere. Al contrario, la sua controparte dell’altra dimensione ha accresciuto rapidamente la sua posizione lavorativa, ha un carattere burbero, è istintivo e paventa un’eloquente, quanto sprezzante, sicurezza. Tutti connotati che con il passare degli anni hanno minato la sua vita privata, tanto che Emily l’ha lasciato e sua figlia ha tranciato di netto ogni rapporto. Trovatisi impiantati nelle contrapposte realtà, avranno entrambi modo di apprendere lezioni importanti e, di conseguenza, modificare i loro comportamenti.

Peter Quayle (Harry Lloyd) è un dirigente dell’ente governativo incaricato di gestire il varco dimensionale, un ruolo che, nel momento della sopraggiunta difficoltà, diventa troppo gravoso per lui. È sposato con Clare e proprio il loro rapporto matrimoniale sarà messo a dura prova dagli eventi, fino a diventare nevralgico.

Emily Burton (Olivia Williams) è la moglie di Howard Silk. Nel mondo conosciuto versa in stato comatoso, in seguito a un investimento stradale. Invece, nella seconda dimensione è separata da Howard e fa coppia fissa con il collega Ian Shaw. È una donna energica e risoluta, indurita dalle sue esperienze di vita. Vedere un Howard rinnovato accende in lei dei dubbi, ammorbidendola, senza per questo compromettere la sua operatività lavorativa.

Nadia Ferro/Baldwin (Sara Serraiocco) è una ragazza misteriosa proveniente dalla dimensione parallela, dotata di un istinto criminale che la rende una vera e propria macchina da guerra. La sua controparte è una violinista eccezionale, cresciuta in una situazione difficile. In ambito sessuale, entrambe prediligono le donne e sognano di coltivare quell’amore che le loro condizioni sociali non hanno mai agevolato.

Clare (Nazanin Boniadi) è la moglie di Peter Quayle nella dimensione principale. Qui, da piccola è cresciuta in una famiglia altolocata, figlia di un rinomato funzionario governativo che, in seguito, ha favorito la collocazione lavorativa di Peter. Nella realtà secondaria, Clare è stata cresciuta dalle autorità perseguendo un piano spionistico a lunga gittata, che le ha precluso l’infanzia e un’adolescenza serena. Di fatto, è sempre stata un oggetto nelle mani del potere e non ha mai avuto la fortuna di poter decidere autonomamente il proprio futuro.

Aldrich (Ulrich Thomsen) è un direttore investigativo puntuale e circospetto. Quando il gioco si fa duro, non va tanto per il sottile, d’altronde deve prendere decisioni secche, dalle quali dipende il futuro del suo mondo.

Alexander Pope (Stephen Rea) si presenta come un uomo calmo e saggio, dispensatore di consigli nei confronti di Howard ed Emily nella dimensione parallela. In seguito, emerge la sua essenza di uomo di potere, operante nelle segrete stanze. Enigmatico e mefistofelico, assume connotazioni sempre più inquietanti.

Ian Shaw (Nicholas Pinnock) è un agente integerrimo, che alle parole preferisce i fatti. Nella dimensione secondaria ha intavolato una relazione stabile con Emily, che lo contrappone bruscamente a Howard. Con lei è premuroso, mentre sul lavoro è mordace e dinamico.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

Il cast di Counterpart è composto in prevalenza da interpreti inglesi, ma allo stesso tempo è anche eterogeneo, raggruppando attori e attrici provenienti da diversi continenti. J.K. Simmons, protagonista della serie nel duplice e focale ruolo di Howard Silk, è un attore statunitense, attivo dalla seconda metà… Vedi tutto

Vedi tutto il cast
Scrivi un tuo commento breve su questa serie

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Guida agli episodi

  1. Prima stagione

    10 episodi Vedi tutto
  2. Seconda stagione

    10 episodi Vedi tutto

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni per la serie. Scrivine una tu!

Produzione e ricezione

Counterpart è una serie di stampo prevalentemente thriller, con una matrice fantascientifica e un’attenzione particolare riservata al versante drammatico, grazie a una meticolosa caratterizzazione dei personaggi. È stata ordinata nell’aprile 2015 con l’annuncio dell’ingaggio di J.K. Simmons nel ruolo di protagonista. A seguire, la produzione ha preso il via nel dicembre 2016 a Los Angeles, sotto la guida dello showrunner Justin Marks, all’esordio nell’impegnativo ruolo e già sceneggiatore de Il libro della giungla, per poi spostarsi in location aggiuntive sparse per gli Stati Uniti, fino ad approdare in Europa nel 2017, includendo Berlino e gli studi cinematografici di Babelsberg, situati a Potsdam.

Il primo episodio è stato diretto da Morten Tyldum (The imitation game, Headhunters), mentre i seguenti portano la firma di Stephen Williams (regista, tra gli altri, di quindici episodi di Lost, sei di The walking dead, quattro di Person of interest), Jennifer Getzinger (nel curriculum, episodi di Orange is the new black, Jessica Jones e Outlander) e Alik Sakharov (tanta esperienza televisiva, tra Black sails, Goliath e The americans), tutti impegnati per tre puntate ciascuno.

La premiere americana del primo episodio è avvenuta il 10 dicembre. Successivamente, la prima stagione è stata rilasciata dal 28 gennaio 2018 con la cadenza di un episodio a settimana, raccogliendo una media di circa 800mila spettatori a puntata, dato che contempla anche le visioni avvenute in seconda battuta tramite dvr.

La critica americana ha accolto positivamente la stagione. Sull’aggregatore Rotten Tomatoes ha ottenuto un brillante 100% di positività, per un voto medio di 8,39/10, con recensioni che sottolineano la capacità di catturare l’attenzione e produrre tensione, sotto la guida di un’apprezzabile J.K. Simmons, leader in una sfaccettata doppia performance. Su Metacritic il giudizio è leggermente meno rotondo, attestandosi su un comunque lusinghiero 76/100, frutto di quindici recensioni caratterizzate da un indicatore generalmente favorevole.

Anche su Imdb l’accoglienza è stata calorosa, con il pubblico che, a fronte di oltre 10mila preferenze (dato raccolto il 20.07.2018, ndr), ha attribuito alla prima stagione un voto pari a 8,2/10.

Nel febbraio 2018, Starz ha annunciato la messa in cantiere di una seconda annata.

Leggi tuttoLeggi meno

Le stagioni

Stagione 1

Counterpart ha esordito negli Stati Uniti il 10 dicembre 2017 sul network a pagamento Starz, per poi andare regolarmente in onda a partire dal 28 gennaio 2018, rispettando la tradizionale cadenza di un episodio a settimana.

Tra gli interpreti secondari di questa stagione, ritroviamo Sarah Bolger (Once upon a time, The Tudors), Nolan Gerard Funk (Riddick, The canyons) e Jacqueline Bisset, celeberrima attrice britannica con alle spalle una filmografia sconfinata (Ricche e famose, Sotto il vulcano, Effetto notte, Bullitt), che fa capolino in un unico episodio, nei panni della madre di Emily Burton.

La prima stagione è costituita di dieci episodi, della durata media di circa 55 minuti ciascuno.

Leggi tuttoLeggi meno
Vedi tutti i 10 episodi

Stagione 2

La seconda stagione, composta di 10 episodi da 55 minuti ciascuno, va in onda in prima visione negli USA su Starz dal 9 dicembre 2018 al 17 febbraio 2019.

In Italia è attualmente inedita.

Vedi tutti i 10 episodi
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito