Espandi menu
cerca
LOCARNO 75ma edizione: il graffio del Pardo.
di luabusivo ultimo aggiornamento
post
creato il

L'autore

luabusivo

luabusivo

Iscritto dal 28 luglio 2014 Vai al suo profilo
  • Seguaci 11
  • Post 56
  • Recensioni 53
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

Locarno 2022.

 

La settantacinquesima edizione del Festival del Cinema di Locarno è volata via liscia, come nelle migliori delle tradizioni.

Meno tradizionali sono state le scelte effettuate per decretare i titoli e gli Autori vincenti.

Qui di seguito il commento personale di alcuni dei film premiati.

 

locandina

Rule 34 (2022): locandina

 

Regra 34 di Julia Murat racconta della crescita professionale e della progressiva libertà dalle inibizioni sessuali, di una giovane studentessa in giurisprudenza nel Brasile del nuovo millennio. Simone, la protagonista interpretata in modo molto convincente dall’attrice Sol Miranda, prova a stravolgere alcune delle regole ferree della società civile, appartenenza sessuale e razziale provenienza etnica ed economica, sottoponendo il proprio corpo femminile ad un gioco ai confini del perverso, in un alternarsi tra sentimento e desideri sessuali al limite, in aperta antitesi con la rigida dottrina della Legge. Pardo d’Oro Locarno 75.

 

scena

Tengo sueños eléctricos (2022): scena

 

Tengo Suenos Elétricos di Valentina Maurel, opera di rara freschezza e vitalità, riprende i temi dell’adolescenza dal punto di vista di una ragazza “cattiva”, che non sa che farsene della tranquillità della casa materna preferendo l’instabilità affettiva del rifugio paterno. Un punto di vista originale in storie già viste, che conquista per l’ombrosa Eva, interpretata da Daniela Marin Navarro e per la prova di Reinaldo Amien Gutiérrez, il padre Martin pieno di una rabbia che non sa spiegare se non in versi poetici. Un ritratto toccante della crisi della famiglia e soprattutto dei turbamenti degli adolescenti contemporanei, protagonisti involontari di una normalizzazione imposta dagli adulti, guerrieri silenziosi e spietati di un conflitto dalle radici profonde che li confonde nell’età delle certezze. “la rabia que nos atraviesa no nos pertenece”. Pardo della città di Locarno quale Miglior regia, migliore interpretazione femminile e migliore interpretazione maschile.

 

scena

Safe Place (2022): scena

 

Sigurno Mjesto di Juraj Lerotic è una lezione di cinema minimalista. La storia è lineare come la messa in scena: il protagonista tenta in ogni modo di salvare il fratello dal suicidio. Al tentativo di salvataggio partecipa anche la madre. Il regista, che interpreta il fratello “salvatore”, descrive la vita comune e le urgenze sanitarie tra Zagabria e Spalato, con una essenzialità di ripresa assolutamente esemplare, scevra da fronzoli e virtuosismi di macchina, con i tre attori che, all’interno di paesaggi urbani anonimi, portano in scena la tragedia del male di vivere e il dramma sociale della distanza tra cittadino e istituzioni. Premio migliore opera prima.

 

(continua)

 

Lu Abusivo.

 

Ti è stato utile questo post? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati