Espandi menu
cerca
FilmTv & Lab 80 Film (seconda parte)
di FilmTv Rivista ultimo aggiornamento
post
creato il

L'autore

FilmTv Rivista

FilmTv Rivista

Iscritto dal 9 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 232
  • Post 80
  • Recensioni 6310
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

 

Proseguiamo con la seconda parte dei nuovi titoli del nostro canale FilmtVOD (la prima con Abacuc e Memorie è qui).

Grazie alla collaborazione con Lab 80 film abbiamo dato vita a una collezione di documentari che crescerà nel tempo.

 

Il cortile della musica di Sergio Visinoni è un documentario dedicato all'attività di Gianluigi Trovesi, jazzista bergamasco di fama internazionale. Il cortile del titolo è quello da cui è partita la sua passione per la musica, quello in cui avevano luogo le prove della banda di Nembro. Dal piccolo ambiente di questo cortile del suo paese natale, la musica di Trovesi ha viaggiato, si è modificata e trasformata ed ha attraversato fasi, sperimentazioni, spostamenti, ma il legame con il cortile è sempre rimasto forte. Per appassionati di musica, ma non solo, un film mai visto in sala.

 

L'uomo che corre di Andrea Zambelli è il viaggio dell'atleta Lucio Bazzana alla continua ricerca dei propri limiti. Non si tratta di un film sullo sport, perché la corsa è solo uno strumento per Lucio, e il corpo solo un mezzo per conoscersi e scoprire di che pasta si è fatti. Tenace e puntiglioso analista delle proprie imprese, Lucio intraprende la più grande gara di corsa mai affrontata in Europa, un percorso di 1000 miglia nella pista abbandonata di un aeroporto. Sedici giorni di corsa, dieci ore al giorno, brevi pause per nutrirsi e dormire, per dare risposta a domande che eccedono la semplice passione olimpica: quanto può correre un uomo senza mai fermarsi? C’è un limite alla sfida che si può affrontare senza esservi costretti, giusto per vedere se è possibile vincerla? Cosa succede al corpo e alla psiche umane quando lo sforzo fisico è così prolungato? E soprattutto, quanto è forte la sua volontà? La semplicità, la schiettezza, la trasparenza di quest'uomo sono disarmanti. Il film, visto al Bergamo Film Meeting 2013, non è mai arrivato in sala.

 

Il segreto dei due street artist cyop&kaf è un affascinante viaggio tra gli scugnizzi napoletani che subito dopo Natale scandagliano Napoli a partire dai Quartieri Spagnoli alla ricerca di alberi di Natale in disuso. Perché? Per il rituale falò, o meglio cipp' di Sant'Antonio, che si terrà alla fine della raccolta nel posto segreto dove man mano gli alberi vengono nascosti per evitare che vengano rubati da bande rivali. Ma questo è solo lo spunto: i due registi seguono i ragazzini, a volte bambini, tra i vicoli, indagando i loro rapporti personali, le dinamiche del gruppo e del branco, le relazioni con gli adulti e i negozianti e i particolari della vita in strada, come può essere quella nel fulcro più brulicante di una città come Napoli. Il risultato, oltre a essere visivamente affascinante e magnetico, è uno studio quasi silenzioso sulla psicologia di una città, visto dalla prospettiva apparentemente più debole. Uscito in sala lo scorso marzo, è ora anche in streaming sul nostro canale. Buona visione!

 

Ti è stato utile questo post? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati