Espandi menu
cerca
Peter Bogdanovich - Il dolore della nostalgia (1939-2022)
di Antisistema ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 12 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

Antisistema

Antisistema

Iscritto dal 22 dicembre 2017 Vai al suo profilo
  • Seguaci 43
  • Post -
  • Recensioni 534
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Peter Bogdanovich - Il dolore della nostalgia (1939-2022)

Ebbene si, ci ha lasciato Peter Bogdanovich, il più grande teorico della Nuova Hollywood, la mente dietro tale movimento che per 15 anni, portò avanti un'utopia che industra e libertà creativa totale, potessero coesistere tra loro, senza scontrarsi tra barricate opposte.

Di origini serbe, ma nato e cresciuto negli USA, negli anni 50', muove i premi passi in ambito teatrale come attore e si appassiona alla settima arte dal punto di vista critico, insieme ad Andrew Sarris, sarà più fondamentale degli autori dei Cahiers du cinema, per far affermare negli Stati Uniti la teoria della politica degli autori, contribuendo ad analizzare e far valutare per quello che erano registi come Hitchcock, Hawks e Ford, i cui ultimi lavori erano sottostimati dalla critica, senza dimenticare di citare le Nalisi du Renoir, le riscoperte di registi dimenticati come Dwan e soprattutto il legame con Orson Welles, la stima per il suo genio, l'aiuto al maestro ospitandolo in casa sua per 3 anni (fregandosi beatamente la sua sala proiezioni, combinando casini con Cybill Shepperd, che dopo un pò lo reputa insopportabile in casa come presenza) che porteranno nel 1994 a pubblicare il fondamentale libro sul più grande regista di sempre. 

Ma la passione per la regia è forte, grazie a Corman esordisce con Bersagli, film a basso costo che mette in parallelo l'eclissi di una star anziana dell'horror come Boris Karloff, con il lento scivolare nella follia di un reduce del Vietnam; bollato come thriller Hitchcockiano anti-armi, in realtà l'opera è una riflessione amara del trapasso tra vecchio orrore ed il nuovo orrore, vampiri e castelli non fanno paura più, perché al giorno d'oggi terrorizza molto più un anonimo folle che entra in un parcheggio e fa una strage con il suo fucile.

Il secondo film però lo prometta nella leggenda assoluta, L'Ultimo Spettacolo; il più grande film degli anni 70', tre giovani in un paese del Texas, persi tra svaghi inconsistenti ed un vecchio cinema ancora aperto, unica anima culturale e di ritrovo per la gioventù, che trova nel vecchio Sam il Leone (Ben Johnson), l'anima che tiene in vita il luogo, sparito lui, crollerà velocemente tutto su sé stesso. Riflessione sul tempo che passa inesorabilmente e impossibilità del vecchio cinema di poter mostrare la realtà, seppur riconosciuto come di qualità, il finale tra i più devastanti e struggenti di tutta la storia del cinema, sancisce la definitiva morte di un certo cinema tanto amato quanto impossibile da riportare in vita, il passaggio di consegne tra Vecchia Hollywood e Nuova Hollywood.

 
Peter Bogdanovich, Cybill Shepherd, Jeff Bridges
Texasville (1991): Peter Bogdanovich, Cybill Shepherd, Jeff Bridges

 

Forte del successo di pubblico e critica, con ben 7 nomination agli oscar, tra cui miglior film, regia e sceneggiatura non originale (vittoria per i due non protagonisti), Bogdanovich dirige nel 1972 Ma Papà ti manda Sola?, un rifacimento alla larga di Susanna di Howard Hawks, ma anche di tante altre commedie anni 30', Bogdanovich grazie anche allo star-power della coppia O'Neil-Streisand, raggiunge il più grande successo ai botteghini della carriera, con oltre 70 milioni.

Il trittico si completa con il suo secondo capolavoro assoluto Papermoon - Luna di Carta, con cui Bogdanovich partendo dal cinema di Capra, lo smonta e ne supera il modello, tramite una storia ambientata durante la grande Depressione, dove un truffatore ed una bambina che si dice sua figlia, vendono bibbie raggirando le vedove dei defunti, procurandosi bei gruzzoletto. Da ricordare inoltre per la più grande interpretazione di un'attrice minorenne, Tatum O'Neil, che regge tutto il film sulle sue spalle, con vivacità e spontaneità unica, vincendo l'oscar come non protagonista. 

Terzo successo di fila, a metà esatti degli anni 70', dopo Coppola ed Altman, Peter Bogdanovich è il più grande regista del mondo tra le nuove leve, di lì il crollo impetuoso con i fallimenti di due film veicolo con Cybill Shepperd, nonché degli ulteriori flop di Vecchia America e Saint Jack, grandi film, poco capiti da una critica che si diverte a massacrare i talenti tanto precocemente elevati e di un pubblico bue, poco avvezzo al lato teorico del cinema di Bogdanovich; la mazzata finale giunge però con ...E Tutti Risero (1981), l'omicidio della Stratten da parte del marito geloso, ne affossa l'appetibilita' presso gli studios ed il regista decide di distribuirlo da sè, trovandosi l'opposizione di tutto il sistema Hollywood, che lo boicotta facendolo floppare, contribuendo insieme ad altri fallimenti a mettere fine alla New Hollywood.

 

Peter Bogdanovich, John Huston
L'altra faccia del vento (2018): Peter Bogdanovich, John Huston

 

Per Bogdanovich è il tracollo definitivo, solo nel dolore e allontanato da tutti, con la sola Audrey Hepburn a consolarlo di tanto in tanto ed il sempre eterno Orson Welles, oramai non sembra avere speranze, fino a quando nel 1985 gli arriva l'offerta di The Mask - Dietro la Maschera, un film molto lontano dal suo cinema, ma in cui insinua la sua arte nella monumentale scena nel luna park, in cui madre e figlio, vedono nella casa degli specchi un possibile futuro normale creato dell'illusione del vetro. L'incasso di oltre 40 milioni, viene eclissato dai contrasti sul set tra il regista e Cher,in merito all'uso di primi piani e con il direttore della fotografia.

Di lì, lungo gli anni 90', Bogdanovich pur con altrettanti film di qualità, non troverà ulteriori soddisfazioni, arrivando dal 2000 in poi ad avere maggior fama come attore presso le nuove generazioni nella serie TV dei Soprano, riuscendo però dirigere per il cinema due opere; Hollywood Confidential, un ritratto caustico di un fatto di cronaca nera raccontatagli da Orson Welles, mettendo alla berlina la casta Hollywoodiana che appartiene ad un altro pianeta rispetto ai comuni mortali, soggetta a regole e riti propri, nonché l'ultimo lavoro nel 2014, Tutto può Accadere a Broadway, dove il regista crea un compendio di tutta la propria arte e della propria visione di cinema, fondendo insieme una commedia alla Allen, con omaggi a Lubitsch e Blake Edwards, con tanto di cameo finale di Quentin Tarantino, che fugge con la protagonista gridando ai quattro venti i capolavori della vecchia Hollywood.

Fermo ai box però prima di morire, qualche anno fa, riesce finalmente a portare a termine il lavoro di montaggio su The Other Side of the Wind, capolavoro Wellesiano frenato in post-produzione per decenni da beghe economiche, finalmente consegnato al mondo in tutta la sua potenza.

Con la morte di Bogdanovich, scompare il teorico della Nuova Hollywood, che ha seguito il maestro nel triste destino, prima accolto, poi detestato ed infine demolito dal sistema Hollywood.

Mi raccomando cara industria del cinema, fate il solito ipocrita in memoriam, per un genio che avete scaricato e denigrato per anni, con finte lacrime di coccodrillo.

Playlist film (aperta ai contributi)

Bersagli

  • Drammatico
  • USA
  • durata 90'

Titolo originale Targets

Regia di Peter Bogdanovich

Con Boris Karloff, Tim O'Kelly, Peter Bogdanovich, James Brown, Nancy Hsueh, Sandy Baron

Bersagli
altre VISIONI

In streaming su Amazon Prime Video

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

L'ultimo spettacolo

  • Drammatico
  • USA
  • durata 118'

Titolo originale The Last Picture Show

Regia di Peter Bogdanovich

Con Timothy Bottoms, Jeff Bridges, Cybill Shepherd, Cloris Leachman

L'ultimo spettacolo
altre VISIONI

In streaming su Amazon Prime Video

Rilevanza: 1. Per te? No

Ma papà ti manda sola?

  • Commedia
  • USA
  • durata 94'

Titolo originale What's Up, Doc?

Regia di Peter Bogdanovich

Con Barbra Streisand, Ryan O'Neal, Madeline Kahn, Kenneth Mars, Austin Pendleton

Ma papà ti manda sola?
altre VISIONI

In streaming su Amazon Prime Video

Rilevanza: 1. Per te? No

Paper Moon

  • Commedia
  • USA
  • durata 102'

Titolo originale Paper Moon

Regia di Peter Bogdanovich

Con Ryan O'Neal, Tatum O'Neal, Madeline Kahn, Randy Quaid

Paper Moon
altre VISIONI

In streaming su Amazon Prime Video

Rilevanza: 1. Per te? No

Tutto può accadere a Broadway

  • Commedia
  • USA
  • durata 93'

Titolo originale She's Funny That Way

Regia di Peter Bogdanovich

Con Imogen Poots, Owen Wilson, Jennifer Aniston, Kathryn Hahn, Will Forte, Rhys Ifans

Tutto può accadere a Broadway
altre VISIONI

In streaming su RaiPlay

Rilevanza: 1. Per te? No
Esporta lista
Aggiungi film +

Scrivi lentamente il titolo dei film che vuoi includere nella playlist. Il sistema riconoscerà automaticamente il titolo e te lo proporrà

Commento (opzionale)

Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati