Espandi menu
cerca
L'UOMO QUALUNQUE
di cherubino ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 5 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

cherubino

cherubino

Iscritto dal 2 febbraio 2015 Vai al suo profilo
  • Seguaci 144
  • Post 47
  • Recensioni 166
  • Playlist 71
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
L'UOMO QUALUNQUE

 

Avevo solo sei anni nel 1948 e nel breve percorso tra casa e scuola (seconda elementare) ricordo che ad un certo punto apparvero una miriade di manifesti. Due di essi mi rimasero impressi: uno che invitava a votare per uno sconosciuto "uomo qualunque"; l'altro sostanzialmente diceva che il voto non sarebbe stato del tutto segreto (un certo Stalin non ti vede ma Dio sì). E poi c'era anche Garibaldi. Boh, cose da grandi.

 

Ebbene, Mister Uomo Qualunque - alias Guglielmo Giannini - prima di darsi alla politica si occupò anche di cinema.

Del film "Fermo con le mani!", il primo di Totò, risalente all'anno 1937, furono suoi soggetto e sceneggiatura.

Di altri quattro film - tutti tratti da sue commedie - fu anche regista.

Sono titoli di scarsa fama, due anzi ebbero visibilità minima o nulla anche all'epoca.

 

Gli altri due li ho visti ieri in rete e non sono pentito di averlo fatto, da parte dei dialoghi mi sembra si possa cogliere la sua avversione per chi esercita il potere: politico o finanziario che sia, sempre a scapito dell'interesse del popolo. E ne parla, con toni da commedia, sia pure "gialla", all'Italia fascista del Regno, nel 1943.

L'ambientazione (peraltro appena accennata) negli Stati Uniti d'America si capisce bene, a me pare, che è solo un trucchetto per salvarsi dalla censura del regime.

 

Già l'anno dopo (la guerra non è ancora finita) fonda il suo "movimento" che agli albori della Repubblica avrà un seguito clamoroso assicurandogli una notevole rappresentanza alla Costituente.

Poi (disposto come si mostrò Giannini ad allearsi con l'uno o l'altro dei partiti, tutti in realtà a lui invisi) esagerò e lo abbandonarono con le elezioni del '48.

 

Roba di oltre settant'anni fa che può forse destare una certa curiosità oggi.

 

 

 

8 marzo 2019,

cherubino

Playlist film

Fermo con le mani!

  • Commedia
  • Italia
  • durata 73'

Regia di Gero Zambuto

Con Totò, Erzsi Paál, Tina Pica, Oreste Bilancia, Franco Coop, Miranda Bonansea

Fermo con le mani!

Esordio "fortemente teatrale", leggo da più parti: ovvio, direi. Totò era da tanto il numero uno del teatro comico in Italia e continuò per diversi anni prima di abbandonarlo e dedicarsi esclusivamente al cinema. Ripete qui le sue battute? Benissimo, secondo me: una delle cose che rimpiango di più è che ci sia poco o niente di simile per altri, ad esempio Petrolini.

"Teatrali" naturalmente anche la regia (di Zambuto, l'ultima della sua carriera), così come (di Giannini) soggetto e sceneggiatura.

 

Non è certo un capolavoro ma ha un valore "storico": il pubblico delle sale cinematografiche conosce finalmente il comico più strepitoso che si possa immaginare. Perchè diventi popolarissimo ci vorrà ancora una decina d'anni.

 

Purtroppo da qualche tempo non è visibile su youtube. Ma due minuti sì.

Totò che non sopporta i cattivi odori:

https://www.youtube.com/watch?v=jqHbxmjfGKg 

E Tina Pica (suo secondo film parlato) che insegna come conquistare un uomo:

https://www.youtube.com/watch?v=dFEXuU3qZ4U

Risultati immagini per fermo con le mani! film

Rilevanza: 5. Per te? No

Duetto vagabondo

  • Commedia
  • Italia
  • durata 78'

Regia di Guglielmo Giannini

Con Nino Besozzi, Enrico Viarisio, Leda Gloria, Pina Renzi, Franca Volpini

Duetto vagabondo

Risultati immagini per enrico viarisio e nino besozzi

Si tratta di una "commedia brillante" che speravo di trovare in rete: ricerca improduttiva e temo che del film proprio non ci sia più traccia neppure altrove. La trama è descritta nella scheda di Film Tv. Qualcosa da memorizzare ce l'ho, che non sapevo:

 

Nino Besozzi ed Enrico Viarisio negli anni trenta costituirono coppia "brillante" in non poche pellicole (stando alle critiche dell'epoca  alcune apprezzate ed altre no ma in genere con successo di pubblico).♦

 

• Una delle attrici di questa commedia fu Leda Gloria che, sbagliando, pensavo di non conoscere ed invece ... era la moglie di Peppone in tutti i film di Don Camillo, naturalmente con una quindicina d'anni in più. Alla celebrità che raggiunse già nei primi anni trenta doveva aver contribuito il suo aspetto giovanile:

fotografia-seriale-LEDA-GLORIA-attrice-cinema-Foto-Venturini

 

............................................................

♦ Una di esse ve la consiglio se volete passare un'oretta piacevole, commediola spiritosa confezionata davvero impeccabilmente da Mario Bonnard nella quale svettano Nino Besozzi e la versatile oggi troppo dimenticata Elsa Merlini: "30 secondi d'amore" (la durata  di un bacio che neanche in Notorious):

https://www.youtube.com/watch?v=CQh9MhvndxQ

 

Rilevanza: 2. Per te? No

Il nemico

  • Giallo
  • Italia
  • durata 80'

Regia di Guglielmo Giannini

Con Evi Maltagliati, Paola Borboni, Luigi Pavese

Il nemico

Primo dei tre film diretti da Giannini nel 1943 ed anche questo credo sia difficile vederlo oggi. In rete solo pochissimi fotogrammi. La trama anche in questo caso è descritta sulla scheda di Film Tv.

Immagine correlata

 

C'è un ispettore di polizia, interpretato da Luigi Pavese, che conosceremo ugualmente giacchè lo ritroveremo tra poco in "Grattacieli": si chiama Pietro Stoll, ma non pensiate che sia italiano: nel '43 i fatti "gialli" non potevano che essere accaduti altrove ma il nome Peter non sarebbe stato probabilmente accettato.

Con lui Evi Maltagliati, Paola Borboni e Adolfo Geri. Ci sono tutti nel primo minuto del film::

https://www.youtube.com/watch?v=hu2iWkmEjHA

 

È il primo dei suoi tre gialli, a proposito dei quali nel febbraio 2017 una tal Victoria Duckett ha scritto:

" ... anche se la critica si mostra spesso impietosa soprattutto con il Giannini regista (accusandolo di essere eccessivamente teatrale, di non padroneggiare la grammatica filmica, di disseminare il testo di indizi inutili) non vi sono dubbi sulla sua capacità di maneggiare una tavolozza dotata di tutte le sfumature del giallo. Nel 1943, l'anno che segna l'apice della parabola cinematografica, Giannini realizza un giallo di spionaggio con sfumature politiche (Il nemico), un giallo d'ambientazione americana dai toni gangsteristici con una venatura di commedia (Grattacieli) e una commedia a intrigo giallo (Quattro ragazze sognano). In tal modo dà prova di saper interpretare e orientare le aspettative e i gusti del pubblico, prima di intraprendere l'avventura dell'Uomo Qualunque. "

Potrete confrontare questa opinone con la vostra personale se sfrutterete la possibilità che la rete dà di vedere  i prossimi due film.

 

.........................................................................................................................

◊ E' un lungo articolo quello di Victoria Duckett, che si intitola "Guglielmo Giannini e la via del giallo, dal teatro al cinema".

Questo il link, nel caso interessi a qualcuno leggerlo integralmente:

https://www.researchgate.net/publication/323990394_Guglielmo_Giannini_e_la_via_del_giallo_dal_teatro_al_cinema

 

Rilevanza: 3. Per te? No

Quattro ragazze sognano

  • Commedia
  • Italia
  • durata 66'

Regia di Guglielmo Giannini

Con Valentina Cortese, Vanna Vanni, Paolo Stoppa

Quattro ragazze sognano

"Commedia a intrigo giallo", già è stato detto.

 

Eccovene una clip di 10 minuti (dal minuto 8 al minuto 18):

https://www.ivid.it/trailer/film/1943/4-ragazze-sognano

 

Senza essere influenzati dal mio parere (che conto di esprimere prima o poi in una recensione) se vorrete poi vedere il film completo utilizzate questi link:

https://www.dailymotion.com/video/x54sjft

(1.o tempo)

https://www.dailymotion.com/video/x54vv6m

(2.o tempo)

La durata complessiva è di 65 minuti.

 

I protagonisti sono Paolo Stoppa (in una parte molto simpatica) e naturalmente le "quattro ragazze": Valentina Cortese (forse l'unica conosciuta ancor oggi) e poi Vanna Vanni (suo il ruolo principale, una trentina le pellicole al suo attivo), Luisa Garella (15 film, c'è anche in "Grattacieli") e Yvonne Giannini (figlia del regista, presente anche negli altri due film del '43 diretti dal padre; e nient'altro; più famosa la figlia, Sabina Ciuffini, chi ricorda Mike Bongiorno ricorda anche lei).

Degli altri attori conoscevo solo Stefano Sibaldi (famosissimo come doppiatore).

Infine lo stesso Giannini in un cameo: è il sergente di polizia che interroga il gangster fallito Paolo Stoppa.

 

 File:4 ragazze sognano.jpg

 

(Luisa Garella, nata nel 1921, oggi novantottenne, spero in buona salute)

 

Risultati immagini per vanna vanni

   (Vanna VannI)

Rilevanza: 1. Per te? No

Grattacieli

  • Giallo
  • Italia
  • durata 86'

Regia di Guglielmo Giannini

Con Luigi Pavese, Vanna Vanni, Renato Cialente

Grattacieli

In streaming su RaiPlay

"giallo dai toni gangsteristici con una venatura di commedia".

 

Grattacieli (film).jpg
(Luigi Pavese nei panni dell'ispettore di polizia americano Pietro Stoll. Lei è Elena Matzeff, attrice credo italiana ma di origine russa, qui al primo dei quattro film in cui ha avuto un ruolo)
 
Gli altri tre protagonisti sono: ancora Paolo Stoppa, Vanna Vanni (che abbiamo già conosciuto, per la quale questo fu l'ultimo degli oltre trenta film interpretati a partire dal 1930, quando aveva appena quindici anni) e Renato Cialente, uno degli attori più popolari negli anni trenta (cinema, teatro e anche doppiaggio) la cui vita ebbe fine tragicamente pochi mesi dopo il film, nel dicembre '43, a soli 46 anni.
Da Wikipedia: "...all'uscita dal Teatro Argentina in cui aveva recitato la sua ultima parte (quella del barone ne L'albergo dei poveri (di Gorkij) un camion militare tedesco con un gancio sporgente lo agganciò per la cintura dell'impermeabile trascinandolo per centinaia di metri, nonostante il tentativo di avvisare il guidatore fatto da Pietro Sharoff, a capo della compagnia teatrale"
Risultati immagini per grattacieli film 1943
 
Anche per questo ultimo film mi limito a presentarvi una clip di 8 minuti (iniziali o quasi): 
 
e se vorrete a questo punto passare alla visione completa...:
 
La durata è di 69 minuti.
 
---------------------------------------- f i n e   c o r s a ----------------------------------------
alla prossima, saluti da
cherubino 
 

Rilevanza: 3. Per te? No
Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati