Espandi menu
cerca
Filosofare sul metacinema
di EightAndHalf ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 12 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

EightAndHalf

EightAndHalf

Iscritto dal 4 settembre 2013 Vai al suo profilo
  • Seguaci 209
  • Post 50
  • Recensioni 788
  • Playlist 35
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Filosofare sul metacinema

Il fatto che il Cinema abbia spesso (di recente come in passato, più di recente che in passato) aderito al postmodernismo cosa dimostra? Che il Cinema ha avuto un percorso di vita veloce e prematuro, fino ad invecchiare prima del previsto? O che il Cinema è già nato vecchio, come una delle tante forme artistiche che nella storia ci hanno influenzato? Impossibile dare ormai un nome concreto alla corrente artistica di oggi, perchè già "eclettismo" è stato usato nell'Ottocento, e se l'arte di allora era eclettica, figuriamoci oggi. "Postmoderno" potrebbe in qualche modo essere indicativo per illuminare la natura estremamente differenziata delle opere d'arte. Se lo si volesse riassumere in poche parole, lo si potrebbe definire come una molto particolare corrente artistica che comporta l'accartocciarsi su se stessa dell'arte, che si interroga sul suo senso, e si rende conto di vivere autonomamente dal suo creatore. Cioè a dire un'estremizzazione dell'ultima produzione surrealista di Pirandello, o ancora l'ultima fase della produzione di Calvino (sembra difficile iniziare a fare arte direttamente con il postmodernismo). In pittura lo si può ricondurre a tutte le sperimentazioni plastiche suprematiste e astrattiste, le Avanguardie novecentesche che poi si oppongono strenuamente al "ritorno alla realtà" della Pop Art warholiana (semi-pubblicità, oggettistica del moderno, senso vertiginoso di vuoto in certe pitture di Roy Lichtenstein): la realtà si è svuotata, l'arte diventa una parentesi di forme, in cui si può entrare nel labirinto per non uscirne più.

 

Giochi di specchi, riflessi su riflessi, sguardi che si autoannullano, la motivazione del vedere: il Cinema si fonda su questi dubbi presupposti, spesso senza porsi il problema (di per sé irrisolvibile). L'arte non può farne a meno, sembra fisiologico arrivare a questo punto, in un presente dissacratorio ed estremamente materialista (ma come potrebbe essere altrimenti?). Il destino dell'arte esiste? Si fonda su un'autoreferenzialità estrema, che possa condurre a qualcosa di nuovo tramite i propri intrugli e le proprie insofferenze mostruose? Cos'altro può nascere? Cosa non può ormai morire?

 

Probabilmente è giusto dire che il Cinema nasce parallelamente alle altre arti, le sviluppa, le conclude, le riassume in se stesso, e non lascia scampo, una volta che fa penetrare il suo spettatore nel labirinto. La versione più profonda e astratta della tecnologia 3D: vedersi dentro l'immagine, assumere un livello di coinvolgimento esistenziale spaventoso. Capire che il guardare non è un'azione passiva, ma perversamente manovrabile. Ecco cosa si cela dietro il metacinema: uno specchio del nostro senso visivo. Parlare di Cinema come parlare di noi stessi. Dunque non "metacinema" alla Sunset Boulevard, non cinema sulla Storia del Cinema o sui tecnicismi cinematografici, ma "metacinema" alla Reygadas, per esempio (Post Tenebras Lux è un esempio cardine: chiedersi chi sta guardando, da cosa nasca). Metacinema filosofico, che mette in gioco tutto.

Playlist film

Post Tenebras Lux

  • Drammatico
  • Messico, Francia, Paesi Bassi
  • durata 100'

Titolo originale Post Tenebras Lux

Regia di Carlos Reygadas

Con Adolfo Jimenez, Natalia Acevedo, Willebaldo Torres, Eleazar Reygadas, Rut Reygadas

Post Tenebras Lux
in STREAMING

In streaming su iTunes

L'occhio sulla totalità, la variabilità del destino umano. Il diavolo entra nel nostro intimo e ci connette a un canale sconosciuto. Ostico ma inarrivabile.

Rilevanza: 3. Per te? No

Holy Motors

  • Drammatico
  • Francia
  • durata 110'

Titolo originale Holy Motors

Regia di Leos Carax

Con Denis Lavant, Edith Scob, Eva Mendes, Elise Lhomeau, Kylie Minogue, Michel Piccoli

Holy Motors
in STREAMING

In streaming su iTunes

Noi guardiamo noi stessi, che guardiamo uno schermo spento. Un uomo diventa l'intero Cinema. Ma noi l'abbiamo capito? O siamo già morti in partenza?

Rilevanza: 4. Per te? No

Under the Skin

  • Fantascienza
  • Gran Bretagna
  • durata 104'

Titolo originale Under the Skin

Regia di Jonathan Glazer

Con Scarlett Johansson, Krystof Hádek, Robert J. Goodwin, Paul Brannigan, Michael Moreland

Under the Skin
in STREAMING

In streaming su Netflix

Lo sguardo analitico che si ripiega su di sé. Quel cerchio iniziale, quella luce (un proiettore?): la nascita del Cinema. Che improvvisamente scopre se stesso, e cosa non può fare, come non può "toccare" davvero i suoi spettatori, come non può "farsi compenetrare" da essi, fino ad un immenso stato di frustrazione.

Rilevanza: 2. Per te? No

L'occhio che uccide

  • Thriller
  • Gran Bretagna
  • durata 109'

Titolo originale Peeping Tom

Regia di Michael Powell

Con Karlheinz Böhm, Anna Massey, Moira Shearer, Esmond Knight, Maxine Audley, Brenda Bruce

L'occhio che uccide

Fare arte è uguale a morire, uccidere la realtà. Non per dargli senso (Pasolini), ma per privarla di esso, e scatenare la follia.

Rilevanza: 2. Per te? No

Century of Birthing

  • Drammatico
  • Filippine
  • durata 355'

Titolo originale Siglo ng pagluluwal

Regia di Lav Diaz

Con Angel Aquino, Joel Torre, Perry Dizon, Hazel Orencio, Roeder Camanag, Soliman Cruz

Century of Birthing

Mettersi in gioco del tutto, sentirsi assorbiti dal Nulla dell'esistenza e rifletterlo nell'assenza del montaggio, o in stacchi indicibilmente distruttivi, implosivi.

Rilevanza: 2. Per te? No

INLAND EMPIRE

  • Sperimentale
  • USA, Polonia, Francia
  • durata 172'

Titolo originale INLAND EMPIRE

Regia di David Lynch

Con Laura Dern, Jeremy Irons, Harry Dean Stanton, Justin Theroux, Scott Coffey, Julia Ormond

INLAND EMPIRE
in STREAMING

In streaming su Tim Vision

Come non mettere la vetta? Nascere e morire solo attraversando una fessura, un pertugio, lo sguardo che distrugge il senso. "Non preoccuparti, stai solo morendo".

Rilevanza: 5. Per te? No

The Den

  • Horror
  • USA
  • durata 81'

Titolo originale The Den

Regia di Zachary Donohue

Con Melanie Papalia, David Schlachtenhaufen, Matt Riedy, Adam Shapiro, Brian Bell

The Den

Non siamo, dopotutto, immersi in un mondo pieno di occhietti vispi e attenti che possono ucciderci tutt'ad un tratto? Non semplicemente guardandoci, ma facendoci guardare?

Rilevanza: 1. Per te? No

Arca russa

  • Drammatico
  • Russia
  • durata 96'

Titolo originale Russkij kovceg

Regia di Aleksandr Sokurov

Con Sergej Dontsov, Mariya Kuznetsova, Leonid Mozgovoj, Anna Aleksakhina

Arca russa

Come in Dark Passage, fino all'incipit dell'Halloween carpenteriano, simulare la vista, e intuirne lo stretto contatto con il flusso di pensieri (Enter the Void). Se anche i contenuti trionfano, essi sono "costretti" nella forma, e le due cose diventano una cosa sola.

Rilevanza: 3. Per te? No

Una storia americana

  • Documentario
  • USA
  • durata 107'

Titolo originale Capturing the Friedmans

Regia di Andrew Jarecki

Con Arnold Friedman, Elaine Friedman, Howard Friedman, Jesse Friedman, David Friedman

Una storia americana

Registrare il massacro, riprendere l'intimità, e cosa essa voglia dire. Vette di perversione.

Rilevanza: 1. Per te? No

Assalto al treno

  • Western
  • USA
  • durata 11'

Titolo originale The Great Train Robbery

Regia di Edwin S. Porter

Con A.C. Abadie, Gilbert M. 'Broncho Billy' Anderson, George Barnes, Justus D. Barnes

Assalto al treno

Il Cinema ci lancia una sfida. Chi sarà il primo a morire, lo spettatore o l'immagine?

Rilevanza: 2. Per te? No
Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati