Espandi menu
cerca
Il montaggio serrato, frenetico, veloce
di steno79 ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 7 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

steno79

steno79

Iscritto dal 7 gennaio 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 209
  • Post 20
  • Recensioni 1348
  • Playlist 106
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Il montaggio serrato, frenetico, veloce

Il montaggio è quella fase della lavorazione di un film in cui il materiale filmato dal regista e dai suoi collaboratori viene "ricomposto" attraverso una moviola per dare al film la sua struttura definitiva. Fin dall'epoca del muto ci furono molti studiosi e teorici del cinema, fra cui spiccano i registi sovietici Eisenstein e Pudovkin, che dedicarono importanti saggi alla centralità del montaggio nella creazione di un film. Col passare del tempo il montaggio è stato usato con finalità espressive differenti, talvolta contrastanti, e si è creata ad esempio la scuola di pensiero dei sostenitori del piano-sequenza o "long-take", una singola inquadratura caratterizzata da un'ininterrotta continuità temporale che svolge le funzioni di un'intera scena. Al piano-sequenza dedicai tempo fa la seguente playlist: //www.filmtv.it/playlist/38678/piano-sequenza-d-autore/; adesso vorrei invece parlare di quei film, ed in particolare di alcune sequenze memorabili che hanno utilizzato il montaggio "serrato", ovvero un tipo di montaggio che ricorre ad un alto numero di inquadrature, tipico soprattutto dei film di azione, dando alla scena un ritmo veloce e frenetico. Ecco alcuni esemplari che hanno fatto epoca; chi vuole ne suggerisca altri.

Playlist film

La corazzata Potëmkin

  • Drammatico
  • URSS
  • durata 67'

Titolo originale Bronenosec Potëmkin

Regia di Sergej M. Ejzenstejn

Con Aleksandr Antonov, Grigorij Aleksandrov, Vladimir Barskij, Michail Gomarov

La corazzata Potëmkin

Il maestro sovietico Sergei M. Eisenstein fu un grande teorico delle possibilità espressive del montaggio, arrivando ad esempio ad ideare il cosiddetto "montaggio delle attrazioni", ma ne fu anche un geniale esponente in alcuni suoi film; nel suo capolavoro "La corazzata Potemkin" del 1925, la famosissima scena del massacro della folla innocente sulla scalinata di Odessa da parte della milizia zarista è montata con un ritmo visivo incredibile per un film di quell'epoca: circa 155 inquadrature si succedono rapidamente in una scena della durata di cinque minuti, alternando primi piani di volti devastati a dettagli di oggetti come gli stivali dei soldati o la famosa carrozzina col bambino che scivola lungo i gradini. Una sequenza ancor oggi impressionante, splendidamente girata e montata e per nulla invecchiata. 

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Ben Hur

  • Biblico
  • USA
  • durata 212'

Titolo originale Ben Hur

Regia di William Wyler

Con Charlton Heston, Stephen Boyd, Jack Hawkins, Hugh Griffith

Ben Hur
in STREAMING

In streaming su Tim Vision

La scena della corsa delle bighe resta una sequenza d'azione mozzafiato dove il montaggio ha un ruolo essenziale nel garantire un forte coinvolgimento emotivo dello spettatore; la scena dura circa 10 minuti e rimane un modello imprescindibile per tantissime sequenze d'azione girate sulla falsariga di questa negli anni successivi. Nella scena, assistiamo alle crudeli manovre di Messala per eliminare tutti gli altri concorrenti, finchè restano in gara soltanto lui e Ben-Hur; quando Messala tenta di distruggere il carro del rivale con una ruota appuntita, il suo sotterfugio gli si ritorce contro e viene sbalzato, andando incontro alla morte. Montaggio muscolare, serrato, semplicemente spettacolare.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Psyco

  • Thriller
  • USA
  • durata 108'

Titolo originale Psycho

Regia di Alfred Hitchcock

Con Anthony Perkins, Janet Leigh, Vera Miles, John Gavin, Martin Balsam

Psyco
in STREAMING

In streaming su Microsoft Store

La famosissima scena dell'omicidio di Janet Leigh sotto la doccia da parte di Anthony Perkins travestito da donna. Si tratta di una delle scene più sperimentali di Hitchcock, che può essere paragonata per il suo montaggio serratissimo a quella dell'inseguimento di Cary Grant da parte di un aereo in un campo di grano in Intrigo internazionale. "Se Hitchcock è stato più volte il campione dei piani lunghi e dei piani-sequenza, in "Nodo alla gola" e "Il peccato di Lady Considine", in Psycho prende il partito preso inverso ricorrendo a un montaggio relativamente corto. La scena della doccia conta 78 inquadrature in 45 secondi: essa alterna con un'efficacia diabolica e mantiene in un equilibrio instabile l'insistenza e la litote; essa mostra quanto dissimula; essa modella le emozioni dello spettatore grazie a degli stimoli sapientemente dosati che, tuttavia, si rifiutano di rappresentare l'essenziale (la penetrazione del coltello nella carne della vittima)" (Jacques Lourcelles in Dictionnaire du Cinéma, edizioni Robert Laffont, pag. 1197-98, traduzione mia).

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Falstaff

  • Drammatico
  • Spagna, Svizzera
  • durata 119'

Titolo originale Campanadas de medianoche

Regia di Orson Welles

Con Orson Welles, Keith Baxter, John Gielgud, Jeanne Moreau, Margaret Rutherford

Falstaff

Nel suo capolavoro assoluto "Quarto potere" Orson Welles fu uno dei primi a proporre una grammatica filmica basata sul piano-sequenza, abbinato alla profondità di campo, dove si realizzava il cosiddetto "montaggio interno", e tornò ad utilizzare questa tecnica con esiti spettacolari in altri film, ad esempio nella scena iniziale de "L'infernale Quinlan". Tuttavia, in questo magistrale adattamento da Shakespeare Welles sceglie di utilizzare un montaggio molto serrato nella scena della battaglia di Shrewsbury: si tratta di un'inversione di tendenza senz'altro significativa. La scena della battaglia, memore di quella girata da Eisenstein nell'Alexander Nevsky, vede un alto numero di inquadrature di breve durata in cui i soldati a cavallo si affrontano in una lotta sanguinosa che ha il suo epilogo nel fango, sotto la pioggia torrenziale. Una scena di grande bellezza figurativa e splendidamente ritmata nel montaggio, che ha ispirato anche "Braveheart" di Mel Gibson.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Il mucchio selvaggio

  • Western
  • USA
  • durata 134'

Titolo originale The Wild Bunch

Regia di Sam Peckinpah

Con William Holden, Ernest Borgnine, Ben Johnson, Jamie Sanchez

Il mucchio selvaggio
in STREAMING

In streaming su iTunes

Capolavoro del western crepuscolare definito da Emanuela Martini "la Corazzata Potemkin del cinema contemporaneo", riferendosi al carattere estremamente frammentato e innovativo del montaggio che, secondo diverse fonti, conterrebbe ben 3643 inquadrature, un record assoluto per la sua epoca. Ci sono due sequenze di sparatorie, una all'inizio del film ed una alla fine, che si avvalgono di un montaggio particolarmente serrato: credo che la più memorabile sia quella finale, dove il "Mucchio selvaggio" va incontro alla morte in un atto di catartico auto-annullamento. Le sparatorie risultano particolarmente violente e sanguinose, tanto che qualcuno parlerà di estetizzazione della violenza, ma la maestria tecnica della realizzazione e il suo afflato romantico non privo di venature anarchiche sono fuori discussione. 

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Il padrino

  • Drammatico
  • USA
  • durata 178'

Titolo originale The Godfather

Regia di Francis Ford Coppola

Con Marlon Brando, Robert Duvall, Al Pacino, James Caan, Sterling Hayden, Richard Castellano

Il padrino
in STREAMING

In streaming su Netflix

Nel capolavoro di Francis Coppola a spiccare per il montaggio è la scena del battesimo, in cui Michael Corleone fa da padrino al nipotino, figlio della sorella Connie. Con un potente montaggio alternato, la scena ci porta dalla Chiesa in cui si celebra il rito ad una serie di altre località newyorkesi dove vengono eliminati con violenza tutti i principali nemici di Michael, che si appresta a divenire il Capo incontrastato della malavita nella città. Coppola orchestra la scena con suprema brillantezza nella scansione ritmica e rende perfino omaggio alla scalinata di Odessa di Eisenstein, tanto per far capire da dove proviene il montaggio che lui stesso adopera con notevole rigore.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

I predatori dell'Arca perduta

  • Avventura
  • USA
  • durata 116'

Titolo originale Raiders of the Lost Ark

Regia di Steven Spielberg

Con Harrison Ford, Karen Allen, Paul Freeman, Denholm Elliott

I predatori dell'Arca perduta
in STREAMING

In streaming su Amazon Prime Video

Anche Steven Spielberg può essere un maestro nell'arte del montaggio, e l'ha dimostrato in film come "Lo squalo", "Schindler's list" e "Salvate il soldato Ryan" (tutta la parte iniziale dello sbarco su Omaha Beach). Nel primo film della saga di Indiana Jones dimostra la sua notevole padronanza e bravura in questo senso nell'avvincente prologo, in cui l'archeologo interpretato da Harrison Ford scopre un Idolo d'oro in una foresta tropicale del Sud- America, ma a causa di un errore mette in moto una catena distruttiva che culmina in un masso gigantesco che sta quasi per schiacciarlo, e da cui riesce miracolosamente a mettersi in salvo. La scena è forse il pezzo forte dell'intero film, montata alla grande, avvincente e carica di tensione... bravo Steven!

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No
Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati