Espandi menu
cerca
Fino all’ultimo frame: film testamentari
di AtTheActionPark ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 7 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

AtTheActionPark

AtTheActionPark

Iscritto dal 29 settembre 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 78
  • Post 1
  • Recensioni 97
  • Playlist 28
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Fino all’ultimo frame: film testamentari

Il film che chiude una filmografia di un grande regista ha sempre un fascino particolare. Questo perché forse, involontariamente, assume i tratti di un vero e proprio testamento artistico, un luogo dove si tirano le somme del proprio autore, il suo addio alla settima arte.
Esistono casi in cui, questa, è una scelta ponderata – Il testamento di Orfeo di Jean Cocteau, Il cavallo di Torino di Béla Tarr -, ma, il più delle volte, è semplicemente dettata dalla scomparsa del regista stesso. Un avvenimento che, inevitabilmente, si ripercuote sul suo ultimo film, investendolo di un’aura mitica, a volte ambigua, altre addirittura profetica.
 
Con questa playlist voglio proporre alcuni casi, a mio gusto, davvero affascinanti, in cui l’ultimo film (e, perché no, l’ultimo frame) sono davvero, in qualche modo, testamentari.

Playlist film

Missione in Manciuria

  • Western
  • USA
  • durata 83'

Titolo originale Seven Women

Regia di John Ford

Con Anne Bancroft, Sue Lyon, Margaret Leighton, Woody Strode, Mike Mazurki

Missione in Manciuria

L’ultimo film del più importante regista statunitense della storia. Un titolo per molti minore, ma non per chi scrive. Un film buio, cupo come pochi altri nella filmografia di Ford, che si chiude con un suicidio. Lontano dalle valley e dai gran canyon che il cinema fordiano ha raccontanto, ma dentro al cuore di tenebra della Manciuria. Un film testamentario anomalo, un capolavoro dimenticato.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Sacrificio

  • Drammatico
  • Svezia
  • durata 147'

Titolo originale Offret - Sacrificatio

Regia di Andrej Tarkovskij

Con Erland Josephson, Susan Fleetwood, Gudrún S. Gísladóttir

Sacrificio

L’ultimo film di Andrej Tarkovskij è forse il suo lavoro più radicale. Il suo ultimo frame chiude simbolicamente il cerchio iniziato con L’infanzia di Ivan: quell’albero (della vita), con un bambino, simbolo di speranza. Un film profondamente tormentato, megalomane e non poco pretenzioso, di uno dei più grandi registi della storia del cinema.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Querelle de Brest

  • Drammatico
  • Germania, Francia
  • durata 106'

Titolo originale Querelle

Regia di Rainer Werner Fassbinder

Con Brad Davis, Franco Nero, Jeanne Moreau, Laurent Malet, Hanno Pöschl, Günther Kaufmann

Querelle de Brest

Un film che è l’esasperazione barocca ed esistenziale del suo tormentato autore. Il parto più viscerale, più allucinato, più pasoliniano. Reiner Werner Fassbinder, il più prolifico (almeno per densità di film) autore del Nuovo Cinema Tedesco ha firmato un’ultima opera davvero testamentaria, che si chiude con Jeanne Moreau che canta “ognuno uccide chi ama”. Un altro cerchio che si chiude, per un regista che decise di intitolare il suo primo lungometraggio con il profetico (e splendido) titolo “L’amore è più freddo della morte”.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Radio America

  • Commedia
  • USA
  • durata 105'

Titolo originale A Prairie Home Companion

Regia di Robert Altman

Con Garrison Keillor, Meryl Streep, Lily Tomlin, Kevin Kline, John C. Reilly

Radio America
altre VISIONI

IN TV Premium Cinema 2

canale HD 315

La filmografia di Robert Altman si conclude con Radio America, un testamento incredibilmente lucido e formalmente superbo. Sul set di una trasmissione radiofonica, l’angelo della morte si aggira tra comparse, cantanti folk e siparietti comici. Un ultimo sguardo al mondo dello spettacolo da parte di uno dei registi più anarchici del cinema americano.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Finalmente domenica!

  • Giallo
  • Francia
  • durata 110'

Titolo originale Vivement dimanche!

Regia di François Truffaut

Con Philippe Lauden Bach, Fanny Ardant, Jean-Louis Trintignant

Finalmente domenica!
altre VISIONI

In streaming su RaiPlay

Le ultime immagini di questa detective story hitchcockiana sono, a mio avviso, davvero commoventi. Al matrimonio tra Barbara (Fanny Ardant) e Julien (Jean-Louis Trintignant), un fotografo sta scattando delle foto alla coppia, davanti all’altare. Nell'operazione di sistemare la macchina fotografica, gli cade per sbaglio l'obiettivo. Le ragazzine del coro della chiesa iniziano a giocarci, passandoselo con dei calci. Un gesto ironico, scherzoso, sottilmente metalinguistico, per un regista che ha amato il cinema come pochi altri.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

The Dead. Gente di Dublino

  • Drammatico
  • USA
  • durata 82'

Titolo originale The Dead

Regia di John Huston

Con Anjelica Huston, Donald McCann, Helena Carroll, Cathleen Delany

The Dead. Gente di Dublino

In streaming su Amazon Prime Video

Uno dei migliori adattamenti di cui io abbia memoria. John Huston chiude la sua vasta e diversificata filmografia con la traduzione cinematografica del classico di James Joyce. Un film che diviene un carosello di corpi, di volti, di balli, quasi ophulsiano. Il titolo originale, The Dead, conferisce fin da subito un’atmosfera funebre e decadente, che Huston asseconda attraverso una regia forse mai così aggraziata.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

L'argent

  • Drammatico
  • Francia
  • durata 85'

Titolo originale L'argent

Regia di Robert Bresson

Con Christian Patey, Caroline Lang, Sylvie van den Elsen, Michel Briguet, Vincent Risterucci

L'argent

Apologo pessimista di Robert Bresson, come già lo era stato il precedente, bellissimo, Il diavolo probabilmente. Da accostare, per nichilismo, al Salò pasoliniano – film che ho escluso, per poco, dalla playlist, ma che recupero in extremis proprio qui. Un film, L’argent, fatto di inquadrature serrate, di décadrage, di gesti, e di mani – che rubano, che uccidono. Un addio al cinema (e alla vita) tra i più annichilenti che si possano ricordare.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No
Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati