Espandi menu
cerca
Ciclo sui diritti fondamentali: Film sulla TORTURA
di GARIBALDI1975 ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 7 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

GARIBALDI1975

GARIBALDI1975

Iscritto dal 23 novembre 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 152
  • Post 3
  • Recensioni 299
  • Playlist 27
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Ciclo sui diritti fondamentali: Film sulla TORTURA

Penso che tutti gli amanti del cinema, come di qualsiasi altra forma d'arte, sono attratti e affascinati dall’idea di esaminare la condizione umana (nelle sue virtù, nelle sue capacità, nella sua intelligenza, nelle sue possibilità di trasformarsi, adattarsi e sopravvivere, ... ma anche nelle sue idiozie/pazzie, sventure, avversità e perversioni), ma si giunge alla conclusione che l’essere umano, pur presentandosi all’origine come il massimo capolavoro della natura (o della Creazione di Dio, per chi come me ci crede), è di fatto la realtà più sottovalutata, più negata e più sottomessa e oppressa di qualsiasi altra forma di vita  a causa di  forme di potere e di reggenze (laiche o clericali, legalmente costituite o illecite) guidate dai suoi stessi simili.
 
Il cinema non è veloce nel rappresentare i fenomeni di massa, ma benché stia al traino di tali cambiamenti, possiede però, a differenza delle altre arti, la capacità di catalizzare in tutto il globo l’attenzione di un’enorme moltitudine di persone sui più svariati argomenti, aprendo spesso la porta a discussioni e riflessioni. Il cinema riesce a polarizzare e “popolarizzare”.
 
La storia dei diritti umani è fatta di battute d’arresto e di improvvise impennate. Il 10 dicembre 1948 gli stati membri della giovane O.N.U. hanno firmato la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, classificando le libertà fondamentali dell'uomo.
 
 

Perciò ho iniziato un ciclo di liste sui DIRITTI FONDAMENTALI.

Indice del ciclo: 
1° DIRITTO ALLA LIBERTA'. Film contro l'ANTISEMITISMO, quale forma di soppressione con un'unica soluzione di tutte le libertà fondamentali.
Link: //www.filmtv.it/playlist/49899/ciclo-sui-diritti-fondamentali-film-contro-l-antis/
 
 
2° DIRITTO AD HABEAS CORPUS, come insieme di norme che proteggono l'individuo contro gli abusi del sistema giudiziario e di polizia, per ingiuste carcerazioni o con eccesso di punizione. Sino a portare, a seconda degli Stati, a ripudiare la pena di morte. Film contro l'INGIUSTO PROCESSO e la PENA DI MORTE.
Link: //www.filmtv.it/playlist/49932/ciclo-sui-diritti-fondamentali-film-contro-l-ingiu/
 
 
Oggi:
DIRITTO ALLA SICUREZZA, quale insieme di norme che proteggono le persone contro crimini come
assassini, massacri, torture e rapimenti da qualsiasi fonte siano attuati, sia da enti statali che da associazioni criminali o atti individuali. 
 
 
Nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (Dudu):
Articolo 3
Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.


Articolo 5
Nessun individuo potrà essere sottoposto a tortura o a trattamento o a punizione crudeli, inumani o degradanti.
 
Ho pensato ad alcuni film sulla TORTURA.

Playlist film

Fuga di mezzanotte

  • Drammatico
  • Gran Bretagna
  • durata 119'

Titolo originale Midnight Express

Regia di Alan Parker

Con Brad Davis, Irene Miracle, Bo Hopkins, Paolo Bonacelli, Paul L. Smith, Randy Quaid

Fuga di mezzanotte
in STREAMING

In streaming su Netflix

"Arrestato all’aeroporto di Istanbul con due chili di hashish, il giovane americano Billy Hayes viene condannato,
prima a quattro anni e poi all’ergastolo e rinchiuso in un terribile carcere dal quale riesce a evadere. Ispirato
a un fatto di cronaca (raccontato dallo stesso Hayes e William Hoffer nel libro Midnight Express), dopo un
primo tempo in cui la sobrietà è pari all’effi cacia, il fi lm si trasforma in uno spettacolo sensazionale all’insegna
di un effettistico sadomasochismo. Oscar alla sceneggiatura di O. Stone e alla musica di Giorgio Moroder".
(così il Morandini ed. 2008)

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Brubaker

  • Drammatico
  • USA
  • durata 130'

Titolo originale Brubaker

Regia di Stuart Rosenberg

Con Robert Redford, Yaphet Kotto, Jane Alexander, Murray Hamilton

Brubaker
in STREAMING

In streaming su Chili

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Garage Olimpo

  • Drammatico
  • Argentina, Italia
  • durata 98'

Regia di Marco Bechis

Con Antonella Costa, Carlos Echeverria, Chiara Caselli, Dominique Sanda

Garage Olimpo
in STREAMING

In streaming su Chili

"Nel 1978, restaurata in Argentina la dittatura militare, la 18enne Maria (A. Costa), maestrina impegnata
nel sociale, è prelevata da casa e rinchiusa nel Garage Olimpo, uno dei 365 centri clandestini di tortura
attivi a Buenos Aires tra il 1976 e il 1982, gestiti da squadracce paramilitari e collegati con gli alti comandi
delle forze armate. Tra i suoi carnefi ci c’è Félix, di lei innamorato, che le offre una protezione cui lei non si
sottrae. Diventerà una dei 30.000 desaparecidos. Scritto con Lara Fremder da M. Bechis (che ventenne con passaporto italiano fu espulso dall’Argentina dopo un arresto nel 1977), questo duro, dolente e doloroso
fi lm non è una ricostruzione storico-politica, pur essendo scrupolosamente articolato su storie e particolari
veri. Spinto dall’ambizione di arrivare al documento attraverso la fi nzione, Bechis si è posto il problema
della rappresentazione della violenza. Quasi sempre lo risolve con gli strumenti del pudore, lasciandola
fuori campo o ricorrendo a sfocate immagini video. Ne descrive l’orrido grigiore di burocratica routine e
sottolinea visivamente (le riprese aeree della città) il contrasto tra la sua sotterranea presenza e la normalità
della vita urbana. La direzione degli attori, la cura dei particolari, l’uso della luce, la scansione drammatica
della vicenda (cui giova il montaggio di Jacopo Quadri) fanno il resto. Più che all’indignazione, induce alla
nausea e alla “vergogna di essere argentino, di essere umano” (Gustavo Noriega). Premiato ai Festival di
Salonicco, Huelva, La Habana, Messina".
(così il Morandini ed. 2008)

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

The Road to Guantanamo

  • Drammatico
  • Gran Bretagna
  • durata 95'

Titolo originale The Road to Guantanamo

Regia di Michael Winterbottom, Mat Whitecross

Con Riz Ahmed, Farhad Harun, Waqar Siddiqui, Afran Usman, Shahid Iqbal, Sher Khan

The Road to Guantanamo

"Storia di una vacanza all’inferno: quella (vera) di quattro ventenni musulmani, pakistani di origine con
passaporto britannico, che nel settembre 2001 viaggiano da Tipton (Inghilterra) a Karachi (Pakistan) per
festeggiare le nozze di uno di loro. Vanno in Afghanistan “per aiutare la popolazione”, sono catturati e
malmenati dai guerriglieri talebani e poi dalle truppe dell’Alleanza del Nord che li consegnano ai Marines
USA. Trasportati e torturati nei campi illegali di Guantanamo (Cuba) come terroristi di Osama Bin Laden, ci
rimangono più di due anni prima di essere rilasciati e diventare sui mass media i Tipton Three. Intanto uno dei
quattro era scomparso. Ideale seguito di Cose di questo mondo (2002), Orso d’oro a Berlino 2003, il prolifi co
M. Winterbottom vi conferma il suo impegno civile. In modo più corretto che in passato, alterna la fiction
al documentario, alle interviste dei veri protagonisti (realizzate dal coregista M. Whitecross) e ai brani dei
notiziari TV, ottenendo una duplice e dialettica prospettiva della narrazione. Film di denuncia che informa,
suscita orrore, indignazione e rifl essione, è pure un racconto di formazione sul passaggio all’età adulta. Girato
in Inghilterra, Pakistan, Afghanistan e Iran. Orso d’argento per la regia al 56o Festival di Berlino 2006".
(così il Morandini ed. 2008)

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Sorvegliato speciale

  • Drammatico
  • USA
  • durata 102'

Titolo originale Lock Up

Regia di John Flynn

Con Sylvester Stallone, Donald Sutherland, Darlanne Fluegel, Sonny Landham, Tom Sizemore

Sorvegliato speciale
in STREAMING

In streaming su Wuaki

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No
Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati