Espandi menu
cerca
Un nuovo acquisto per gli onorevoli signori
di LorCio ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 3 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

LorCio

LorCio

Iscritto dal 3 giugno 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 144
  • Post 34
  • Recensioni 1625
  • Playlist 251
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Un nuovo acquisto per gli onorevoli signori

Il nuovo acquisto che gli Onorevoli Signori hanno effettuato è il presidente della commissione difesa del Senato Sergio De Gregorio. La trattativa andava avanti da tempo e si è concretizzata da qualche settimana. Sergio De Gregorio è uno di quelli esponenti politici che va dove il vento soffia più forte. Il suo vento non era un maestrale o un garbino, era una poltrona, per l'esatezza quella di presidente della commissione suddetta. Si è fatto eleggere con i voti della cdl e da allora si sente parte integrante di quella pseudo-coalizione. Se al Senato la maggioranza dell'Unione ha numeri risicati è soprattutto per meriti suo, oltre che di quelle coerenti teste calde di Rossi e Turigliatto. Ma chi è quest'omone capace di far pendere la bilancia un giorno da una parte e un giorno dall'altro? Sergio De Gregorio si fa eleggere al Senato nelle liste dell'Italia dei Valori del mai dimenticato Tonino Di Pietro. De Gregorio è un simpatico quarantenne, con un passato da giornalista, e leader del movimento "Italiani nel mondo". Ha vauto la sacra benedizione dell'ex ministro al settore Mirko Tremaglia e riceve, ogni anno, un donazione di 300.000 euro da silvio bellachioma berlusconi. E' strano che il Tonino nazionale si sia fatto imbrogliare da questo grassoccio omone dalle amicizie ambigue che, a elezioni fatte e finite, ha migrato dall'ovile dell'Idv per far parte del Gruppo Misto. Recentemente il suo nome è balzato agli onori delle croncache per essersi autonominato portavoce di due protagonisti della cronaca nostrana. Prima del generale della Finanza Roberto Speciale, implicato nell'affaire relativo alle Fiamme Gialle che ha visto coinvolto il viceministro dell'economia con delega al settore Vincenzo Visco, poi del collaboratore dei servizi segreti italiani Pio Pompa. Come portavoce, auto-nominatosi, del generale Speciale, il nostro ha annunciato che l'esponente delle Fiamme Gialle avrebbe denunciato il superministro dell'economia Tommaso Padoa Schioppa per calunnia aggravata. Mentre, per conto di Pio Pompa, ha detto che il suo assistito -?!-, con il permesso di Prodi, avrebbe rivelato verità inconfessabili riguardo il sequestro Abu Omar. Avete capito l'amico De Gregorio? Pur di guadagnarsi un titolone sul giornale si è auto proclamato portavoce di due protagonisti della cronaca. Mica scemo. Per tornare al principio, il punto è che uno che si è fatto eleggere in una coalizione -la vittoriosa- non può migrare nell'altra -la perdente- per una poltrona. Dove sono i valori del partito nel quale militava? Qui siamo alle pugnalate ai vecchi amici. Onorevoli pensieri. P.S.: dopo l'assurda proposta del simpatico segretario dell'udc Cesa -vedi playlist "Onorevoli pensieri", il Presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga ha dichiarato: paghiamoli anche il viagra. Strepitoso.

Playlist film

Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati