Espandi menu
cerca
Cagliostro

Regia di Daniele Pettinari vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 132
  • Post 16
  • Recensioni 8989
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Cagliostro

di mm40
3 stelle

Vita e opere di Giuseppe Balsamo, alias Cagliostro, che nel Settecento viaggiò per gran parte dell'Europa praticando guarigioni miracolose e vaticinando oscure, ma attendibili profezie. Quando cominciò a predire verità scomode per la Chiesa venne fatto arrestare e incarcerare.

 

Non si sa molto di questo Cagliostro, ma in effetti non si tratta neppure di un brutto film o di un prodotto povero e tirato via; con i tempi che correvano - e con la crisi del cinema 'di genere' - ci si sarebbe sicuramente potuti aspettare di peggio da un regista debuttante e sconosciuto, che peraltro non avrà neppure una gran carriera in futuro (girerà solo un'altra pellicola, La borgata dei sogni, tre anni più tardi). Invece Cagliostro resiste a eventuali tentazioni di spettacolarizzazione o di provocazione per raccontare in maniera onesta - sia pure un po' piatta - la vita del celebre personaggio vissuto nel diciottesimo secolo; una biografia non particolarmente emozionante, dato il soggetto, ma appunto perciò in controtendenza con la massa delle pellicole coeve. Altro dettaglio bizzarro è la firma - accanto a quella del regista - di Enrica Bonaccorti in sceneggiatura, sua unica prova di scrittura cinematografica in assoluto, ma ogni dubbio è sciolto scoprendo che all'epoca i due erano sposati; il soggetto proviene dal libro Cagliostro il taumaturgo di Pier Carpi. Bekim Fehmiu è il discreto protagonista; fra gli altri interpreti si possono citare Evelyn Stewart (cioè Ida Galli), Rosanna Schiaffino, Luigi Pistilli, Curd Jurgens, Robert Alda (Clemente XIII) e Massimo Girotti nei panni dei Casanova. Musiche di Manuel De Sica. 3,5/10.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati