Espandi menu
cerca
Bianco, rosso e Verdone

Regia di Carlo Verdone vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 16
  • Post 6
  • Recensioni 1062
  • Playlist 112
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Bianco, rosso e Verdone

di Marco Poggi
8 stelle

Dopo il successo di "Un sacco bello" Carlo Verdone e Sergio Leone, attore/regista e produttore, si concedono il bis (e che bis!), grazie alla presenza di Mario Brega, Angelo Infanti, Milena Vukotic, Irina Sanpiter e, sopratutto, di Lella Fabrizi, che interpreta il ruolo della nonna del Verdone pi ingenuo e bambinone.

Diopo il successo di "UN SACCO BELLO", Carlo Verdone e Sergio Leone, attore/regista e produttore, si concedono il bis (e che bis!), visto che qui il personaggio simbolo è quello di Elena Fabrizi, alias "la Sora Lella", che interpreta la nonna del personaggio di Carlo Verdone più ingenuo e bambinone (dei tre, è l'episodio più comico e commovente, proprio grazie alla Sora Lella).. Altro film a episodi, dove il nostro interpreta tre caricature dell'italiano anni '80 che si reca a votare. C'è non solo Mario Brega camionista (che brutta fine, però, il suo personaggio!), ma anche un Angelo Infanti pre-Manuel Fantoni, tentazione amorosa della moglie del precisino Furio, ovvero Magda, che passa tutto il tempo a sopportare il marito  dicendo continuamente "Non ce la faccio più".. Si ride anche grazie a una Milena Vukotic post-terzo film di Fantozzi, nel ruolo di una prostituta di una certa età e a un Carlo Verdone che snocciola battute a raffica...ma anche no, vedi il personaggio riccioluto emigrato in Germania, che torna in Italia solo per andare a votare, a cui gliene capitano di cotte e di crude. Anche questo un classico dell'Italia d'inizio anni'80.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati