Trama

Alfredo (De Niro), troppo succube ai fascisti, viene lasciato dalla moglie (Sanda); Olmo (Depardieu) subisce la repressione politica fino alla Liberazione, quando guida i contadini cotro il padrone, Alfredo. Il fattore (Sutherland) viene ucciso con la sua amante (Betti), Alfredo è condannato simbolicamete a morte. Ma l'amicizia fra i due uomini cresciuti insieme non viene meno. Si accentua, in questa seconda parte, la dicotomia fra le ambizioni storicistiche e i compromessi di spettacolarità, con un finale "sublimato" in una coreografia populista. Ne risentono anche gli interpreti.

Commenti (8) vedi tutti

  • Pietra miliare.

    leggi la recensione completa di giansnow89
  • Film da dimenticare di corsa !

    leggi la recensione completa di chribio1
  • Gli attori sono bravi ma il copione fa schifo,sembra sia stato scritto da un depravato ,beh d'altronde da uno che ha diretto l'ultimo tango a Parigi cosa ti vuoi aspettare!!

    commento di wang yu
  • Effettivamente le tante ore iniziano a sentirsi nella seconda parte. Forse la follia di Attila rimedia ben poco… l'analisi delle situazioni sentimentali non risolleva la fine del film.

    commento di sillaba
  • Un gran filmone, in tutti i sensi.

    commento di Artemisia1593
  • Vedi quanto scritto sul primo atto

    commento di tafo
  • come gia scritto per atto I

    commento di stanoliver
  • la recensione al secondo atto è inclusa in quella al primo.

    commento di klimt82
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

giansnow89 di giansnow89
10 stelle

Siamo in un'azienda agricola emiliana. L'amicizia controversa e impossibile fra il figlio del padrone, Alfredo (De Niro) e un figlio bastardo di una contadina, Olmo (Depardieu), si sviluppa attraverso la storia della prima metà del '900 italiano. Il fil rouge della storia è l'eterna ed irriducibile dialettica servo-padrone, col servo che ad un certo punto si domanda… leggi tutto

17 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

valien88 di valien88
6 stelle

Deludente. Alcune sequenze sono riuscite e coinvolgenti, ma troppo spesso il film si perde tra lungaggini e momenti inguardabili. Tutto è troppo superficiale e inutilmente sgradevole. Bertolucci sembra non conoscere l'esistenza di una scelta di regia chiamata "fuori campo", che avrebbe dovuto usare per migliorare il risultato. No, lui deve far vedere tutto quello che succede, nei minimi… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

sasso67 di sasso67
4 stelle

Rispetto al riuscito Atto I (ma la suddivisione è meramente legata a ragioni distributive, per evitare di sequestrare per sei/sette ore gli spettatori all'interno dei cinematografi), qui le cose, dal punto di vista prettamente cinematografico, si complicano. La retorica assume il ruolo di cifra stilistica (fino alla sequenza del megabandierone rosso) del film ed anche il manicheismo… leggi tutto

2 recensioni negative

2018
2018
Olmo Campestre
mck di mck

Olmo Campestre

Dagli appunti per un pezzo, che ancor mai ho pubblicato, su “Torneranno i Prati”. Al tempo dell'uscita del film su l'Indice dei Libri del Mese… segue

Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2017
2017
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 5 settembre 2017 su Rai Movie

Recensione

giansnow89 di giansnow89
10 stelle

Siamo in un'azienda agricola emiliana. L'amicizia controversa e impossibile fra il figlio del padrone, Alfredo (De Niro) e un figlio bastardo di una contadina, Olmo (Depardieu), si sviluppa attraverso la storia della prima metà del '900 italiano. Il fil rouge della storia è l'eterna ed irriducibile dialettica servo-padrone, col servo che ad un certo punto si domanda…

leggi tutto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016

Recensione

chribio1 di chribio1
1 stelle

Film che nella Sua ostentata lunghezza non si puo' vedere : troppo noios' in certi punti,assai violento in altri da fare venire il volta Stomaco,nel reparto Attori ci sono grandi Nomi ma mi piace sottolineare la bellezza della Sanda assai sensuale,la Regia di Bertolucci e' proprio poco appassionata e pare assai troppo premuta sull'accelleratore del "brutto vedere" in quanto non ho visto nulla di…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
2015
2015

I magnifici di laulilla

laulilla di laulilla

Questi sono i film che amo; non sempre sono i più belli (anche se brutti non sono) ma sono quelli per me più importanti; qualcuno di essi è legato a momenti lieti o dolorosi della…

leggi tutto
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

steno79 di steno79
8 stelle

La seconda parte mi sembra nel complesso meno riuscita della prima, ma poiché lo ritengo un film unico, mantengo lo stesso giudizio. Qui Bertolucci si sofferma sugli anni del Fascismo fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale, dando spazio alla coppia cattivissima formata da Attila (Donald Sutherland) e Regina (Laura Betti) e i loro nefandi crimini che ben riassumono quelli del regime…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

sasso67 di sasso67
4 stelle

Rispetto al riuscito Atto I (ma la suddivisione è meramente legata a ragioni distributive, per evitare di sequestrare per sei/sette ore gli spettatori all'interno dei cinematografi), qui le cose, dal punto di vista prettamente cinematografico, si complicano. La retorica assume il ruolo di cifra stilistica (fino alla sequenza del megabandierone rosso) del film ed anche il manicheismo…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
2014
2014
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito