Espandi menu
cerca
A propos de Nice

Regia di Jean Vigo vedi scheda film

Recensioni

L'autore

millertropico

millertropico

Iscritto dall'11 ottobre 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 33
  • Post 2
  • Recensioni 302
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su A propos de Nice

di millertropico
8 stelle

"A propos de Nice" è il docomentario  di 25 minuti circa con cui nel 1930, l'allora venticinquenne Jean Vigo (figlio dell'anarchico Miguel Almereyda, direttore della rivista satirica "Le Bonnet Rouge", morto in carcere a 34 anni)  iniziò la sua purtroppo breve (anche se straordinaria e intensa come poche altre) carriera cinematografica.

Questo interessante documento interamente dedicato a qusta famosa località francese fu certamente influenzato dall'incontro fra lo stesso Vigo e un grande direttore della fotografia come il russo Boris Kaufman (fratello di Dziga Vertov), al punto da essere stato considerato  da molti e non solo alla sua uscita, un tipico prodotto del cinema sovietico d'avanguardia di quegli anni. Questo ovviamente per quel che riguarda il lato strettamente estetico della rappresentazione perchè l'approccio non convenzionale della struttura narrativa adottata è frutto del già evidente talento del regista che privilegia uno sguardo di prioritario interesse sociologico, senza però per questo trascurare  gli elementi naturali della rappresentazione. In questo, risulta davvero un'opera chiave  nell'evoluzione del cinema documentario con un montaggio incalzante in cui si accostano immagini grottesche e irreali (molto provocatorie)  che mostrano persino donne sedute al bar  improvvisamente denudate utilizzate  per evidenziare la fatuità della vita turistica della città con i suoi bar pieni di tavolini al sole, il la spiaggia, il carnevale e il casinò.

Vigo lo definì "un film che vuol mostrare quanto siano diffuse  quelle volgari voluttà poste sotto il segno del grottessco, della carne e della morte  e che costituiscon gli estremi sussulti di una società che rinnega sé stessa fino a provocare la nausea  e la voglia di una soluzione rivoluzionaria".

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati