Espandi menu
cerca
Charlot

Regia di Richard Attenborough vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Stefano L

Stefano L

Iscritto dal 23 settembre 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 56
  • Post -
  • Recensioni 458
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Charlot

di Stefano L
6 stelle

 

Ecco un altro di quei film la cui valutazione è estremamente difficile. Il mio voto raggiunge la sufficienza, visto il lavoro cinematograficamente alquanto apprezzabile. La passione di Richard Attenborough per i film di Chaplin è irrefutabile, e la sua bravura, nel metterci davanti agli occhi una remota Hoollywood, è indiscutibile. Robert Downey Jr. riesce ad avere verosimiglianza col personaggio di Charlie Chaplin, esibendosi in un exploit parecchio impegnativo, il quale naturalmente necessita di una conoscenza assai intensa di una figura che ha influito profondamente a cambiare il mondo dell'intrattenimento. Purtroppo lo sviluppo del racconto si perde presto in una sorta di legnosità narrativa focalizzata sui casi giudiziari, sui dilemmi amorosi, sul fatto che alcuni volevano imprescindibilmente considerare Chaplin un comunista, e sui suoi problemi con l'FBI; si distoglie quindi l'attenzione dalle opere dell'attore, le quali sarebbero duvute essere l'oggetto di maggior importanza in una biografia di un artista così unico e raro. Il concepimento delle stesse segue una rigida logica di "causa ed effetto" che si mette spesso in evidenza in diversi punti. Insomma: crollo di Wall Street + crisi del '29 = "Tempi Moderni", diverbio con un nazista + inizio seconda guerra mondiale = "Il grande dittatore", etc... Sarebbe stato più interessante, invece, dare risalto a tutti i possibili giochi di fantasia ideati, gradualmente, da questo meraviglioso autore prima di avviarsi ad ogni suo progetto; per ironia della sorte, il Chaplin anziano, verso la fine, ripete più volte che gli aneddoti della sua vita privata non sono poi così essenziali, e allora, mi chiedo, perché sembrano le parti della vicenda dal peso più rilevante sulla trama?! Consiglierei "Charlot" agli ammiratori di Charlie Chaplin, i quali, malgrado tutto, stimeranno questo ritratto artistico sull'esistenza del celebre comico britannico, ma non escludo che qualcuno di loro noterà alcuni dei summenzionati bachi collocati qua e là.

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati