Espandi menu
cerca
Charlot

Regia di Richard Attenborough vedi scheda film

Recensioni

L'autore

bradipo68

bradipo68

Iscritto dal 1 settembre 2005 Vai al suo profilo
  • Seguaci 264
  • Post 30
  • Recensioni 4749
  • Playlist 174
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Charlot

di bradipo68
6 stelle

Più che un biopic il film di Attenborough vorrebbe essere un sentito omaggio a una figura di importanza fondamentale nella storia del cinema,vorrebbe tributargli gli onori che l'Academy gli ha riservato troppo tardi facendo parziale ammenda per non aver riconosciuto il suo talento sconfinato al momento giusto.Ma di queste vittime illustri è lastricata la via che porta agli Oscar,Chaplin è un altro grande nome ignorato quando era tempo di premiarlo.Proprio per questo suo carattere celebrativo,Charlot vive quasi esclusivamene della fantasmagorica prova attoriale di Robert Downey jr in un identificazione ai limiti della mimesi(anche perchè gli assomiglia moltissimo).La vita di Chaplin si srotola davanti ai nostri occhi come un lungo nastro affastellando avvenimenti,disavventure e mogli.Ripercorriamo i momenti storici del suo cinema,sbirciamo brevemente dietro le quinte del mondo finto dorato di Holywood,qualche breve notazione anche sui tempi pù bui.Tutto bello figurativamente,ben ricostruito,ben recitato.Ma probabilmente finito di vedere questo film di Chaplin ne sappiamo quanto prima.Non abbiamo imparato nulla di più su questo immenso cineasta.Sta qui il limite di questo lussuoso biopic.Poteva raccontare Chaplin e il mondo che cambiava assieme a lui(Hollywood e l'America in genere) e invece si rivela essere solo una compilazione di avvenimenti abbastanza sterile.Riesce solo in un momento a far scaturire l'emozione:l'omaggio che l'Academy li fa nella notte della consegna dell'Oscar alla carriera.Downey sulla balaustra commosso guarda gli spezzoni dei suoi vecchi film scelti per rappresentare la sua arte.Il vecchio Chaplin piange e noi con lui:ma quello che ci commuove è vedere di nuovo lì su grande schermo il vagabondo,il monello,Hynkel,l'operaio e tutti gli altri personaggi dei suoi film.Non certo il film di Attenborough.Un biopic di lusso a cui è sfuggita la raale essenza del personaggio,ma sarebbe ingiusto stroncarlo senza pietà...

Su Richard Attenborough

le riostruzioni sono eccellenti,il film spesso diventa accademico...

Su Robert Downey jr.

eccezionale

Su Dan Aykroyd

bravo

Su Geraldine Chaplin

piccola parte seppur fondamentale

Su Marisa Tomei

una delle tante donne passate di sfuggita nella vita di Chaplin

Su Nancy Travis

parte brevissima

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati