Trama

Tre giovani tra i misteri dell'omicidio Kennedy, la tragedia del Vietnam e ossessioni private. Al suo esordio nel cinema commerciale, De Palma sorride acido raccontando di giovani contestatori radicali e non. Sperimentale e divertito, con una voglia molto "New Hollywood" di andare all'assalto dell'America e del suo cinema.

Commenti (7) vedi tutti

  • Datato...datatissimo...appena guardabile,con qualche nudo parziale e qualche scena comico grottesca...sperimentale.Voto 5

    commento di ezio
  • Libera la tua mente e il tuo corpo la seguirà.

    leggi la recensione completa di tafo
  • Irrimediabilmente datato.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Secondo lungometraggio di Brian De Palma, primo ruolo cinematografico per Robert De Niro e per Gerrit Graham, girato con un budget bassissimo e in maniera sperimentale. Vincitore dell'Orso d'Argento alla Berlinale 1969, fu uno dei primissimi film a trattare, seppure in maniera leggera e a tratti comica, l'arruolamento per la guerra del Vietnam.

    leggi la recensione completa di Luckye
  • Simpatico esordio sia per De Palma che per De Niro

    commento di antonio de curtis
  • Tipica cinematografia alternativa del periodo. Niente a che vedere con il De Palma che seguirà.

    commento di movieman
  • non male…anche si ci ho dormito su…

    commento di epsolo
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

GIMON 82 di GIMON 82
8 stelle

Entusiasmante è il De Palma degli albori,nell'America sessantottina,scomposta dal dramma del Vietnam si narrano le vicende di tre giovani:Paul,Lloyd e Joe."Ciao America" è un film dallo stile bizzarro,fuori dagli schemi,il regista new-yorkese inaugura uno stile "new-hollywoodiano",lontano anni luce dai virtuosismi dei suoi futuri psico-thriller.Girato con scarni mezzi,con 30.000 dollari e… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

millertropico di millertropico
6 stelle

Girato nel 1968 dall'allora ventottenne Brian De Palma, Ciao, America (Greetings in originale) è il suo terzo lungometraggio realoizzato con un budget quasi inesistente in poco più di dieci giorni. Ambientato a New York, racconta le bizzarre peripezie di tregiovani amici, Paul (interpetrato da Jonathan Warden) che cerca in tutti i modi di farsi riformare dall'esercito per evitare il Vietnam,… leggi tutto

7 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Luckye di Luckye
3 stelle

Una delle primissime pellicole di Brian De Palma, primo film per un giovanissimo Robert De Niro e per Gerrit Graham, girato con un budget bassissimo (e lo si nota moto bene nel film). Questo film, vincitore dell'Orso d'Argento al Festival di Berlino 1969, fu uno dei primissimi film a trattare, seppure in maniera leggera e a tratti comica, la guerra del Vietnam, ovvero la chiamata alle armi… leggi tutto

3 recensioni negative

2018
2018

Recensione

tafo di tafo
6 stelle

Nel sessantotto poteva accadere tutto, l’immaginazione era libera di creare pellicole del genere. Il primo lungo di De Palma è quello che deve essere un esordio al cinema, irriverente e imperfetto, ironico e teorico, eccessivo e sempre a fuoco. In quell’America post-Kennedy e pre-Nixon si combatte già in Vietnam come ci dice subito la faccia del comandante in capo dalla…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2017
2017

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
4 stelle

Attorno all'omicidio del presidente Kennedy, si intrecciano tre storie: c'è uno che non vuole assolutamente andare in Vietnam e trova ogni pretesto, un altro fotografa le ragazze nude ed un altro indaga sull'omicidio Kennedy... Ciao, America! è un film che oggi può risultare interessante come documento di costume, ma per il resto è irrimediabilmente datato. Inoltre…

leggi tutto
2016
2016

Recensione

Luckye di Luckye
3 stelle

Una delle primissime pellicole di Brian De Palma, primo film per un giovanissimo Robert De Niro e per Gerrit Graham, girato con un budget bassissimo (e lo si nota moto bene nel film). Questo film, vincitore dell'Orso d'Argento al Festival di Berlino 1969, fu uno dei primissimi film a trattare, seppure in maniera leggera e a tratti comica, la guerra del Vietnam, ovvero la chiamata alle armi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

AndreaVenuti di AndreaVenuti
8 stelle

Greetings (in italiano: Ciao America) è un film del 1968 diretto da un giovanissimo (28 anni) Brian De Palma; il film pur non essendo tra i suoi lavori più noti al pubblico è da considerarsi come un manifesto della New Hollywood, non a caso è stato premiato con L'orso D'Argento al Festival di Berlino, inoltre segnalo  l'effettivo esordio…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
2014
2014

Recensione

chribio1 di chribio1
6 stelle

Un piccolo gruppo di amici sulla trentina d'eta' passeggiando per le strade della "Grande Mela" proprio nel 1968 anno di contestazioni ed altro ancora,provano a sperimentare nuove vie di divertimento siano esse piu' comiche,sessuali e altro.Il Regista rende bene in visione il momento topico di una Generazione e la mostra in maniera semplice,un po' sognante (come in quel periodo) ma che non…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 15 agosto 2014 su LA7D
Trasmesso il 5 luglio 2014 su La7
2013
2013

Recensione

jonas di jonas
6 stelle

Durante la guerra in Vietnam, tre amici cercano di evitare l’arruolamento e si dedicano alle loro manie: Paul cerca l’anima gemella in una serie di appuntamenti al buio, Jon filma ragazze del vicinato che si spogliano, Lloyd indaga sull’assassinio di Kennedy. Film senza centro, dall’aria allegramente confusionaria e dall’impianto godardiano, con i relativi pregi e difetti: in pratica…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Trasmesso il 21 maggio 2013 su LA7D
Trasmesso il 28 gennaio 2013 su LA7D

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
8 stelle

Entusiasmante è il De Palma degli albori,nell'America sessantottina,scomposta dal dramma del Vietnam si narrano le vicende di tre giovani:Paul,Lloyd e Joe."Ciao America" è un film dallo stile bizzarro,fuori dagli schemi,il regista new-yorkese inaugura uno stile "new-hollywoodiano",lontano anni luce dai virtuosismi dei suoi futuri psico-thriller.Girato con scarni mezzi,con 30.000 dollari e…

leggi tutto
2012
2012

Recensione

millertropico di millertropico
6 stelle

Girato nel 1968 dall'allora ventottenne Brian De Palma, Ciao, America (Greetings in originale) è il suo terzo lungometraggio realoizzato con un budget quasi inesistente in poco più di dieci giorni. Ambientato a New York, racconta le bizzarre peripezie di tregiovani amici, Paul (interpetrato da Jonathan Warden) che cerca in tutti i modi di farsi riformare dall'esercito per evitare il Vietnam,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
2011
2011

Recensione

sasso67 di sasso67
6 stelle

Un giovane De Palma, tra l'ammirazione per la Nouvelle Vague e le aspirazioni alla New Hollywood. Dialoghi surreali, qualche situazione divertente è un po' di prolissità. Sono comunque presenti le ossessioni dell'America dell'epoca: l'omicidio di John F. Kennedy (quello di Bob sarà dell'anno successivo al film), la guerra del Vietnam (con annesse cavolate di Johnson), la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2009
2009

Recensione

bradipo68 di bradipo68
6 stelle

L'America del 68 con tutte le sue enormi contraddizioni in bella evidenza.Secondo me questo film e il successivo Hi,mom! andrebbero visti insieme per cercare di capire un po'di più almeno uno dei tre personaggi qui raccontati quel Rubin che ha l'hobby di fotografare ignare ragazze che si spogliano davanti alla finestra.Gli altri due sono Shaw che cerca in tutti i modi di evitare l'arruolamento…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2008
2008

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Un De Palma agli esordi che prova a scimmiottare Godard, ma per sua fortuna non ci riesce più di tanto. E poi ha pure un De Niro in più. Ma è solo un cumulo di pensieri, divagazioni, discussioni più o meno accese, estrapolazioni dal sociale, dalla politica, dal quotidiano, con una fissa per il sesso, speculazioni francamente poco approfondite o semplicemente banalotte. Il tutto sotto forma…

leggi tutto
Recensione
2006
2006

Recensione

paloz di paloz
6 stelle

Piuttosto noiosetto (i commenti sulla regia, il sonoro ecc.. seguono nella mia opinione di "Hi, mom!"); interessante il momento della spiegazione dell'omicidio Kennedy sul corpo della ragazza, e il grande DeNiro che incontra il regista semi-maniaco...

leggi tutto
Recensione
2005
2005

AMERICA OGGI, ieri e domani

Jimmy Dean di Jimmy Dean

Più dei documentari di Michael Moore è questa l'America. E' questo il cinema. Il resto è buon documentarismo, ma non è cinema. Bravo Michael, ma l'arte è altrove.

leggi tutto
Playlist
2004
2004

Predicando

bickle di bickle

Oggi 27 dicembre 2004 ne sparo un'altra, un'altra delle mie che credo darà fastidio all'apparente mondo volgarotto, Mcdonaldizzato, paperizzante d'oggi. Oggi faccio il moralista ed il "vecchio", mi garba, mi dà…

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito