Espandi menu
cerca
From Beyond - Terrore dall'ignoto

Regia di Stuart Gordon vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Stefano L

Stefano L

Iscritto dal 23 settembre 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 58
  • Post 1
  • Recensioni 482
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su From Beyond - Terrore dall'ignoto

di Stefano L
7 stelle

 

Stuart Gordon rimette le mani sulla materia letteraria di H.P. Lovercraft, questa volta su ispirazione di un breve racconto del 1921 sul tema della percezione extrasensoriale conseguente allo stimolo della ghiandola pineale, la quale ci consente di vedere ciò che non è recettibile alla vista umana. "From Beyond" è un concentrato di splatter, fantascienza, horror e filosofia cartesiana (il “terzo occhio”) che non si astiene dal rappresentare sullo schermo corpi straziati, mutazioni terrificanti, risvolti letali e personaggi osceni e depravati. Gordon e Yuzna, due maestri della categoria gore, hanno reinterpretato in chiave umoristico/demenziale la storia di Lovercraft, cercando comunque di non allontanarsi oltre misura dal soggetto originale. Spicca in particolar modo la caratterizzazione del malvagio e sanguinario Dottor Pretorious (Ted Sorel, il migliore del cast): vittima della sua stessa abietta invenzione, viene teletrasportato in una dimensione trasversale dove, sotto il ripugnante aspetto di una creatura dalle atroci sembianze, potrà dare libero sfogo ai suoi istinti più scellerati usufruendo dei nuovi brutali poteri di controllo sulla mente degli esseri umani.. questo mondo parallelo è brulicante di agghiaccianti bestie informi, pronte a divorare il prossimo al fine di raggiungere un senso di assoluto appagamento psico-fisico; il film, girato a Roma nell’allora studio di “Dinocittà” (per bypassare le carenze del budget), vanta di alcuni dei migliori effetti speciali visivi realizzati per una pellicola indipendente di genere, grazie ad un’équipe di raggianti tecnici che, almeno dai titoli di coda, risulterebbero quasi tutti italiani: immagini insalubri e deleterie atterriscono gli spettatori mentre assistono, tra lacerazioni carnali ed alterazioni estreme, alle orrende mutazioni di Pretorious. Il resto degli attori è a dir poco azzeccato, con un Jeffrey Combs (Crawford Tillinghast) angosciante e squilibrato, una provocante ed inquietante Barbara Crampton (Katherine McMichaels), e un sempre convincente Ken Foree dal romeriano classico "Dawn of the Dead". Ogni tassello sembra a posto quindi? Be’, non esattamente… la sceneggiatura infatti difetta di dialoghi fin troppo semplicistici: non si approfondiscono abbastanza gli elementi metafisici degli argomenti rievocati, e delle maschere chiamate in causa, sulle quali la raffinatezza stilistica di un certo Cronenberg riesce a dare maggiore giustizia nella diabolica e malsana esposizione romanzesca. Freddi pure i frammenti più licenziosi, che, se sotto un profilo grottesco possono risultare funzionali, non corroborano più di tanto la consistenza narrativa delle dottrine trattate; ma "From Beyond", dopotutto, trae il suo fascino proprio dalla sua enigmaticità di fondo: un “must see” per gli estimatori di "Re-Animator".

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati