La verità negata

play

Regia di Mick Jackson

Con Rachel Weisz, Andrew Scott, Tom Wilkinson, Timothy Spall, Harriet Walter, Jack Lowden, Alex Jennings, Caren Pistorius, Bern Collaco... Vedi cast completo

Guardalo su
  • RaiPlay
  • Amazon Prime Video
  • Google Play
  • RakutenTv
  • iTunes
  • Microsoft Store
  • iTunes
  • Microsoft Store
In STREAMING

Trama

La professoressa Deborah Lipstadt intraprende una battaglia legale tesa a far luce sulla verità storica che David Irving, storico negazionista, continua a rifiutare. Accusata di diffamazione a mezzo stampa, Deborah e il suo team di avvocati sono chiamati a dimostrare la realtà dell'Olocausto per difendersi dall'accusa.

Approfondimento

LA VERITÀ NEGATA: IL PROCESSO CONTRO LA LIPSTADT

Diretto da Mick Jackson e sceneggiato da David Hare, La verità negata racconta la vera storia di Deborah Lipstadt, una professoressa americana di storia ebraica (alla Emory University di Atlanta) che si ritrova imputata in un processo britannico per diffamazione destinato ad avere un forte impatto sul modo in cui viene raccontato l'Olocausto. Dopo la pubblicazione nel 1993 del suo libro Denying the Holocaust: The Growing Assault on Truth and Memory (Negare l'Olocausto: Il crescente assalto alla verità e alla memoria), Deborah Lipstadt è scioccata dall'apprendere che lo scrittore e storico britannico David Irving, prolifico autore di volumi sulla Seconda guerra mondiale, l'ha citata in giudizio per diffamazione. Ancora più sorprendente per il mondo accademico americano è che, secondo le leggi sulla diffamazione in vigore nel Regno Unito, venga considerata colpevole a meno che non riesca a dimostrare la propria innocenza. Deborah si ritrova così non solo a doversi difendere ma anche a dimostrare, oltre ogni ragionevole dubbio, che l'Olocausto ha avuto effettivamente luogo. Con passione, ardore e fiera indipendenza, rifiuta il patteggiamento e chiede che il processo abbia luogo. Nonostante le solide argomentazioni raccolte contro la professoressa, il team di avvocati inglesi della Lipstadt, guidato dal procuratore legale Anthony Julius e dall'avvocato Richard Rampton, presentano una strategia di difesa fuori dal comune: né Deborah né i sopravvissuti all'Olocausto saranno chiamati a deporre (per evitare loro l'umiliazione, si appellano a processi precedenti secondo cui i sopravvissuti non ricordano esattamente tutti i dettagli per via della situazione di rischio in cui si trovavano).

Con la direzione della fotografia di Haris Zambarloukos, le scenografie di Andrew McAlpine, i costumi di Odile Dicks-Mireaux e le musiche di Howard Shore, La verità negata si basa sul volume autobiografico della stessa Lipstadt (History on Trial: My Day in Court with a Holocaust Denier) ed è il resoconto dei suoi sforzi incessanti messi in atto per ristabilire la giustizia e ricordare al mondo intero la tragedia della Shoah, negata da più parti di quanto si pensi come dimostrano i documenti in farsi, arabo, russo e turco, raccolti dalla professoressa. "Le storie come quella della Lipstadt sono insolite nel panorama del cinema mainstream americano. Sono più vicine semmai alla sensibilità delle produzione della BBC e questo è il motivo per cui abbiamo scelto come sceneggiatore inglese David Hare, che ha ricevuto una nomination agli Oscar per il suo adattamento di The Reader di Bernhard Schlink (romanzo che ruota attorno a un processo per crimini di guerra nazisti)", dichiarano i produttori. Per la sceneggiatura, Hare ha cercato di definire la verità storica oggettiva dei fatti, in modo da evitare l'accusa di distorcere la realtà: per raggiungere il suo intento, ha setacciato le 333 pagine della sentenza del giudice Charles Gray e le trascrizioni ufficiali del tribunale in cui si è tenuto il processo, durato quasi 40 giorni. A Hare preme sottolineare anche come non abbia fatto di Irving un antisemita: "Il vero mistero per me è il motivo per cui Irving abbia denunciato la Lipstadt e il suo editore. La verità negata però non si concentra sulla sua psicologia, dal momento che ho scelto di rappresentarlo con il punto di vista de Deborah. Per descriverlo, mi sono basato solo su quello che si trova negli atti pubblici depositati in tribunale".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere La verità negata è il regista Mick Jackson, regista inglese che deve gran parte della sua notorietà alla regia di Guardia del corpo, film cult con Kevin Costner e Whitney Houston, e del tv movie Temple Grandin. Tornato al cinema dopo molte regie televisive, Jackson spiega cosa lo ha affascinato del… Vedi tutto

Commenti (6) vedi tutti

  • Film doveroso, ci mancherebbe, contro l'ignoranza che dilaga, l'unico neo è il personaggio della Lipstadt durante gli alti e bassi del processo, da augurarsi che perdesse l'uso della parola da gran che è emotiva e irragionevole. Per fortuna c'è Tom Wilkinson.

    commento di frasier
  • Film che riporta fedelmente i fatti senza edulcorarli o romanzarli (e forse per questo appare poco avvincente). Comunque interessante e da vedere. Bravissimi gli attori.

    commento di Aiace68
  • Può senz'altro essere interessante ma, come film, dice poco, non emoziona.

    commento di nds
  • Necessario e anche istruttivo ma un po' farraginoso nell'impianto narrativo. Il film regala infatti poche emozioni (a me in particolare, forse perchè sapevo già come sarebbe andata a finire). Al "negazionista" Salvini, un altro che nega l'evidenza (anche se su altro fronte)dovrebbe essere fatto vedere come cura Lodovico.

    commento di spopola
  • Il film mi è parso veramente appassionante, per nulla noioso come temevo, ma soprattutto stimolante sotto l’aspetto dell’attenzione e della compartecipazione emotiva. Merito decisamente dovuto alla ottima regia e alla straordinaria bravura attoriale dei tre protagonisti.

    leggi la recensione completa di michemar
  • Mick Jackson porta sullo schermo il processo per diffamazione intentato dal negazionista dell'olocusto David Irving contro la studiosa di storia ebraica Deborah Lipstadt. Il legal movie non aggiunge granchè al dramma del negazionismo e non emoziona

    leggi la recensione completa di bufera
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

bufera di bufera
6 stelle

  Un legal movie  con i limiti del genere e il pregio di interessare tutti coloro che amano conoscere  nuovi aspetti della storia  dell’Olocausto, ormai rappresentata in altissime e molteplici forme ancora non bastanti per non potersene mai dimenticare. Il britannico Mick Jackson affronta questo tema portando al centro dell’attenzione l’esistenza dei… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

champagne1 di champagne1
7 stelle

Il film è la trasposizione biografica della vicenda relativa a Deborah Lipstadt, docente di Storia Ebraica contemporanea e di Studi sull’Olocausto in Georgia, la quale dovette affrontare tra il 1996 e il 2001 una battaglia legale in un tribunale britannico a seguito della denuncia di diffamazione da parte di David Irving, storico inglese che aveva impiegato tutta la propria carriera… leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

alan smithee di alan smithee
4 stelle

FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2016 - SELEZIONE UFFICIALE  Negare un'evidente pagata col prezzo di milioni di vittime è davvero assurdo, come incredibile pare essere il processo vero a cui si ispira questo film sul negazionismo di una tragedia vera, concreta come l'Olocausto. Il film tuttavia, nonostante si vanti della firma di un eccelso sceneggiatore e drammaturgo come Davide Hare, e… leggi tutto

1 recensioni negative

2020
2020
Trasmesso il 29 maggio 2020 su Rai Movie
Trasmesso il 25 gennaio 2020 su Rai Movie
Trasmesso il 24 gennaio 2020 su Rai Movie
2019
2019
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

champagne1 di champagne1
7 stelle

Il film è la trasposizione biografica della vicenda relativa a Deborah Lipstadt, docente di Storia Ebraica contemporanea e di Studi sull’Olocausto in Georgia, la quale dovette affrontare tra il 1996 e il 2001 una battaglia legale in un tribunale britannico a seguito della denuncia di diffamazione da parte di David Irving, storico inglese che aveva impiegato tutta la propria carriera…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Trasmesso il 25 luglio 2019 su Rai Movie
Trasmesso il 24 luglio 2019 su Rai Movie
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 21 gennaio 2019 su Rsi La1
2018
2018
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

michemar di michemar
8 stelle

Non nascondo che ho iniziato la visione con atteggiamento scettico: un film pressoché storico, con trama che in pratica è tutta concentrata sul un lungo legal-movie-procedurale, quindi tanti discorsi in aula, avvocati, contestazioni, opposizioni. Sbagliavo, sbagliavo. Mi son trovato davanti ad un film appassionante come capita raramente, davanti ad un film costruito alla…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2017
2017
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Karl78 di Karl78
7 stelle

Mmm, ok, partiamo. La tematica del film in questione costringe a dichiararmi. Sono un archeologo. In particolare mi occupo di neolitico, e nello specifico delle terre medio orientali - noi preferiamo l'espressione Vicino Oriente - entro le quali gli ebrei si sono mossi per gran parte della loro storia. Cronologicamente all'altro capo della storia contemporanea alla quale la Shoah - molto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2016
2016
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti

Recensione

bufera di bufera
6 stelle

  Un legal movie  con i limiti del genere e il pregio di interessare tutti coloro che amano conoscere  nuovi aspetti della storia  dell’Olocausto, ormai rappresentata in altissime e molteplici forme ancora non bastanti per non potersene mai dimenticare. Il britannico Mick Jackson affronta questo tema portando al centro dell’attenzione l’esistenza dei…

leggi tutto

Recensione

LorCio di LorCio
7 stelle

Il fatto che La verità negata non esca in occasione della Giornata della memoria mi desta più d’un sospetto positivo. Intendiamoci: è giusto proporre in sala film sull’Olocausto in quelle particolari circostanze, ma talvolta il tema sovrasta il film in sé e il dovere di ricordare si scontra purtroppo con l’esigenza di offrire un buon lavoro. Quale…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Uscito nelle sale italiane il 14 novembre 2016
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito