Espandi menu
cerca

Lights Out: Terrore nel buio

play

Regia di David F. Sandberg

Con Teresa Palmer, Gabriel Bateman, Maria Bello, Alexander DiPersia, Billy Burke, Lotta Losten, Emily Alyn Lind, Alicia Vela-Bailey... Vedi cast completo

Guardalo su
  • Netflix
  • Amazon Prime Video
  • Amazon Prime Video
  • Amazon Prime Video
In STREAMING

Trama

Quando ha lasciato la sua casa, Rebecca ha creduto di essersi lasciata alle spalle le paure dell'infanzia. Crescendo, non è mai stata sicura di ciò che era vero e di ciò che non lo era, soprattutto quando rimaneva al buio. Il fratellino Martin, nonostante sia trascorso molto tempo, è però protagonista degli stessi eventi inspiegabili e terrificanti che hanno minato la sua sanità mentale e minacciato la sua sicurezza. Un'entità spaventosa con un misterioso legame con la loro madre sembra non voler lasciare in pace Rebecca, chiamata a far luce prima che il pericolo prenda il sopravvento.

Approfondimento

LIGHTS OUT: TERRORE NEL BUIO - QUELLA FIGURA NELL'OMBRA

Diretto da David F. Sandberg e sceneggiato da Eric Heisserer, Lights Out: Terrore nel buio racconta la storia di Rebecca che, dopo aver cambiato casa, è convinta di essersi lasciata alle spalle gli incubi della sua infanzia. Crescendo, non è mai stata sicura di ciò che era vero e di cosa non lo era quando si spegnevano le luci. A distanza di tempo, anche il fratellino Martin sta vivendo i suoi stessi inspiegabili e terrificanti eventi, circostanze indescrivibili che avevano minato anche la sua sanità mentale e minacciato la sua sicurezza. A riemergere dal passato sembra essere la stessa misteriosa entità legata alla loro madre Sophie. A differenza di quanto accaduto in precedenza, Rebecca farà di tutto per avvicinarsi alla verità ed evitare che, una volta spente le luci, il pericolo prenda possesso delle loro esistenze.

Con la direzione della fotografia di Marc Spicer, le scenografie di Jennifer Spence, i costumi di Kristin M. Burke, le musiche firmate da Benjamin Wallfisch e la produzione di James Wan, Lights Out: Terrore nel buio si basa su una delle paure primordiali dell'uomo: quella del buio. Sin dalle notte dei tempi, l'uomo ha cercato di far luce per vincere il timore che nel buio possano nascondersi ombre invadenti ed entità spaventose, pronte a entrare in attacco approfittando dell'oscurità. Paura del buio e presentimento accompagnano anche la crescita di ogni bambino e lo sanno bene i protagonisti di Lights Out: Terrore nel buio, costretti a confrontarsi con un'entità malvagia di nome Diana, che dell'oscurità ha fatto il suo regno. Autore di numerosi corti inquietanti, lo svedese Sandberg aveva trattato lo stesso argomento nel corto Lights Out del 2013, guadagnandosi l'interesse di Hollywood per uno sviluppo più ampio del tema e della storia narrata.

 

I PERSONAGGI PRINCIPALI

All'inizio di Lights Out: Terrore nel buio Rebecca, interpretata da Teresa Palmer, vive in un appartamento del centro. A sedici anni e dopo la dipartita improvvisa del padre, Rebecca è andata via di casa a causa del rapporto sempre più complicato con la madre Sophie, da cui è sempre stata lontana sia fisicamente sia emotivamente, e degli incubi che la tormentavano. A provocare un riavvicinamento tra le due donne è Martin, il maturo fratello di dieci anni di Rebecca impersonato da Gabriel Bateman, che con le sue notti insonni e paure legate al buio, necessita di aiuto. Rebecca torna così in casa della madre. Supportata da Maria Bello, Sophie non sembra essere cambiata per nulla: ex paziente psichiatrica, lotta ancora contro una schiacciante depressione. Cosa che appare ancora più strana è il fatto che Sophie sembri parlare con una vecchia amica che chiama Diana, una figura di cui spesso si odono i passi in casa ma che nessuno ha mai realmente visto. Fino a non molto tempo prima a prendersi cura di Martin era il padre Paul, il secondo marito di Sophie portato in scena da Bill Burke, che cerca disperatamente di tenere sotto controllo la situazione in casa, suscitando le ire di Diana.

Tornata nella casa materna, Rebecca può contare sul sostegno di Bret, giocato da Alexander DiPersia, che in breve tempo la raggiunge e che sotto l'aria da duro nasconde un'indole sincera e affidabile. Bret è innamorato di Rebecca e, anche se non lo sa ancora, Rebecca ricambia i suoi sentimenti. Non avendo sperimentato cosa hanno realmente vissuto Sophie e i suoi cari, Bret non crede nel paranormale ma ben presto va incontro a situazioni che non hanno nessuna spiegazione razionale.

Commenti (11) vedi tutti

  • Ripetitivo, senza alcun spunto di novità e completamente privo di attrattiva... un evidente derivato da Badabook, ancora peggiore del modello a cui si ispira...

    leggi la recensione completa di undying
  • Film troppo sottovalutato, decisamente bello, uno degli horror più riusciti e intensi degli ultimi anni

    commento di Emanuelbalboniburlanazzo1qqqqq
  • Un’idea accattivante annacquata da un eccesso di cliché che disperdono presto l’interesse e la tensione.

    commento di Fanny Sally
  • Ha una certa capacità di trasmettere inquietudine.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Thriller orrifico che si districa lungo il doppio binario di una scrittura attenta delle problematiche psicologiche e quello di un cliché di genere che afferisce alle ancestrali paure della metà oscura che alberga in ciascuno di noi rendendo esplicita una simbologia del disturbo psichico che avrebbe meritato di rimanere ambigua e strisciante.

    leggi la recensione completa di maurizio73
  • Il buio che spaventa di più è quello della regia.

    leggi la recensione completa di SredniVashtar
  • Dall’atavica paura del buio e di cosa al suo interno possa celarsi, ai labirinti contorti della mente, alle sue stanze oscure, ai segreti che nasconde, ai mostri che è in grado di generare

    leggi la recensione completa di amandagriss
  • La tensione si taglia con un grissino nel film di Sandeberg ma il rischio di cerchiobottismo incombe sulla visione.

    leggi la recensione completa di Lky
  • Da un'idea geniale nasce un film godibile e spaventoso che si nutre di una delle paure più diffuse al mondo, quella del buio, che tutti almeno una volta nella vita hanno dovuto affrontare.

    leggi la recensione completa di Utente rimosso (cinerubik)
  • Una creatura rancorosa e letale che vive e si nutre di oscurità,semina terrore all'interno di una famiglia e condiziona la vita di una donna considerata labile mentalmente.La figlia maggiore ed il fratellastro bambino decidono di venire a capo del mistero. Horror semplice e basico che avvince e sa creare un sano efficace spavento per nulla scontato

    leggi la recensione completa di alan smithee
  • Eccellente opera prima (nell'ambito del lungometraggio) di un regista già inserito nel mondo di Hollywood.

    leggi la recensione completa di lino99
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

amandagriss di amandagriss
7 stelle

   “exit: light, enter: night”   Nel buio, lontano dalla luce, vive Diana. Diana è l’oscurità fatta carne, è sua essenza e sostanza, è ciò che non esiste o, meglio, che non si vede alla luce del sole, che la superficie non riflette, che l’apparenza non coglie, che l’occhio fugace e distratto non registra,… leggi tutto

8 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

A volte per spaventare, per fare paura, per far sobbalzare dalla poltrona - fenomeno basilare, ma per nulla scontato nell'ambito di un genere sin troppo sfruttato come l'horror, basta semplicemente l'oscurità: la paura infantile di stare al buio, di non vedere chi trama contro di noi, chi ci potrebbe arrecare danno e fare male a nostra insaputa, agendo segretamente avvolto nelle… leggi tutto

6 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

maurizio73 di maurizio73
4 stelle

Alla morte del patrigno in circostanze misteriose, la giovane Rebecca dovrà occuparsi del fratellino Martin, costretto a convivere con una madre da sempre disturbata e spesso intenta a conversare con una misteriosa entità che abita nel buio. Quando la creatura si rivelerà qualcosa di più che la semplice fantasia di una mente malata, la lotta di Rebecca… leggi tutto

4 recensioni negative

2018
2018
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2017
2017

Recensione

undying di undying
3 stelle

  Una madre, abbandonata dal marito e dalla figlia, resta sola con il bambino più piccolo e -soprattutto- con i fantasmi del passato: in particolare presenzia l'ombra di Diana, una figura che ha solo parvenza femminile, appare nel buio e -al contrario- sparisce alle fonti luminose. Tutto risale ad un lontano passato, in una casa di cura per igiene mentale, dove due anime in pena si…

leggi tutto

Recensione

The Scud di The Scud
8 stelle

In una generazione di Horror sicuramente non esaltanti, con prodotti spesso scadenti o banali, secondo me Lights Out è uno dei migliori film di questo genere degli ultimi anni. Storia ben orchestrata, qualche brivido e un velo di diversità rispetto alle solite storie viste e riviste...Oltretutto non ci sono grossi tempi morti nella narrazione, nemmeno durante l'inizio della storia,…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
6 stelle

C'è una creatura stramba e mostruosa che si muove solo nel buio. E' una morta malvagia tornata in vita grazie alla mente di una depressa... Ci sono molti luoghi comuni dell'horror: la donna vedova e depressa, il bambino perseguitato da qualcuno che viene dall'oltretomba, la tizia morta in un manicomio che torna a tormentare i vivi ecc. Tuttavia gli riconosco una discreta capacità…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016

Recensione

andry10k di andry10k
5 stelle

Si diciamo che come opera prima di un giovane regista horror esordiente ci puo anche stare, non è cosi malvagia come la maggior parte degli horroracci che ci proprinano e principalmente perche ha questa particolarita del "gioco di luci" che lo differenzia dal resto del genere un minimo. Certo ma solo per questo perche per il resto è il solito horrorino e la sceneggiatura è…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 9 voti
vedi tutti

Recensione

LoSqualoSiciliano di LoSqualoSiciliano
4 stelle

Lights Out - Terrore nel buio , film del 2016 tratto dall'omonimo cortometraggio del 2013 di cui è il remake , il regista di questo film dell'orrore e David F. Sandeberg regista dello stesso cortometraggio e qui alla prima esperienza in un lungometraggio  , il cast è composto da Teresa Palmer , il piccolo Gabriel Bateman , Maria Bello e Alexander DiPersia .    …

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

maurizio73 di maurizio73
4 stelle

Alla morte del patrigno in circostanze misteriose, la giovane Rebecca dovrà occuparsi del fratellino Martin, costretto a convivere con una madre da sempre disturbata e spesso intenta a conversare con una misteriosa entità che abita nel buio. Quando la creatura si rivelerà qualcosa di più che la semplice fantasia di una mente malata, la lotta di Rebecca…

leggi tutto

Recensione

SredniVashtar di SredniVashtar
3 stelle

Horror del tutto convenzionale, spacciato come “la nuova frontiera del genere”. Tutte balle. Al posto dell’omino con motosega c’è qui un’ombra che colpisce solo al buio e sembra involontariamente creata dalla mente non tanto a piombo della madre (Maria Bello) della giovane protagonista (Teresa Palmer). Il maggior pregio del film è che dura solo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 22 voti
vedi tutti

Recensione

amandagriss di amandagriss
7 stelle

   “exit: light, enter: night”   Nel buio, lontano dalla luce, vive Diana. Diana è l’oscurità fatta carne, è sua essenza e sostanza, è ciò che non esiste o, meglio, che non si vede alla luce del sole, che la superficie non riflette, che l’apparenza non coglie, che l’occhio fugace e distratto non registra,…

leggi tutto

Recensione

scapigliato di scapigliato
7 stelle

Il problema del cinema horror contemporaneo, come già spiegato altrove, è il linguaggio main stream. L’horror da ormai vent’anni fa bottega ed escluse non poche produzioni è un cinema che rifà se stesso non solo tematicamente – ghost stories con bambini che tornano dal passato o comunque oscure presenze, demoni e altro a infestare case e bui corridoi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

EvilDevin87 di EvilDevin87
5 stelle

Un mostro che si muove attraverso le tenebre. E' generato dalla depressione di una madre e si abbatte sulla famiglia della stessa rischiando di distruggere tutto ciò che ha di più caro. Da un'idea così poteva nascere un bel film che attraverso il genere portava a parlare di altro. Magari fuori dai soliti schemi. Non che l'idea brilli per originalità, ma le carte in…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito