Espandi menu
cerca
Il terrore del silenzio

Regia di Mike Flanagan vedi scheda film

Recensioni

L'autore

DjangoFreeman

DjangoFreeman

Iscritto dal 22 dicembre 2015 Vai al suo profilo
  • Seguaci 51
  • Post 27
  • Recensioni 35
  • Playlist 10
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il terrore del silenzio

di DjangoFreeman
9 stelle

Hush (in italiano chiamato Il Terrore Del Silenzio) diretto dal regista di Oculus è uno degli horror/thriller più interessanti degli ultimi anni; è un film che diverte,inquietante, con degli ottimi attori e con (finalmente in un horror recente) una protagonista per cui tifi.Lo trovate disponibile su Netflix. Io l'ho adorato.

locandina

Il terrore del silenzio (2016): locandina

 

 

Il Terrore del silenzio (Hush) è un film horror/thriller (appartenente nello specifico al genere home invasion) diretto da Mike Flanagan regista del già ottimo Oculus.La sceneggiatura del film è curata dallo stesso regista e da Kate Siegel (che interpreta anche la protagonista della pellicola).Il film è stato distribuito direttamente sulla piattaforma di streaming Netflix l'8 Aprile in  tutti i Paesi dove il servizio è disponibile. Se avete Netflix il film lo trovate con il titolo italiano Il Terrore del silenzio. La protagonista del film è Maddie Young,una scrittrice  sordomuta che vive lontano dalla città in una casa in un bosco dove sta cercando di finire il suo ultimo libro cercando un finale convincente per la storia. Maddie ha perso l'udito e l'uso della parola da quando aveva 13 anni a causa di una meningite. La sua tranquilla routine verrà spezzata dalla visita di un pericoloso psicopatico mascherato armato di coltello e balestra  che le appare alla finestra. Le dice che non ha intenzione di ucciderla subito,ma di giocare un po' con lei e di divertirsi un po'a terrorizzarla. Lei combatterà con tutte le forze per sopravvivere.

Ok specifico subito una cosa. Non è un plagio del grandissimo film con Audrey Hepburn (pazzesca in quel film), Gli occhi della notte. Ve ne accorgerete meglio guardando il film, ma vi rendete conto anche solo dalla trama di questo. Nel film di Terence Young i criminali volevano qualcosa di preciso dalla donna che lei aveva; e poi era cieca. In questo film di Flanagan la donna è sordomuta e il criminale è un pazzo completo, uno psicopatico, un sadico non vuole niente che lei abbia.

Kate Siegel

Il terrore del silenzio (2016): Kate Siegel

Ok ora parliamo del film.  L'ho adorato proprio. Guardatelo, ve lo dico subito. Lo trovate su Netflix, non dovete cercarlo chissà dove. Hush è uno degli horror/thriller più interessanti usciti negli ultimi  anni. Mi è proprio piaciuto, mi ha attratto, mi ha inquietato, mi ha divertito,mi ha spaventato. Non cerca di spaventare con il solito jumpscares buttato là (non ce n'é nemmeno uno), non cerca la violenza gratuita, ma anzi cerca di ribaltare i soliti cliché dell'horror. Ti aspetti la scena splatter, violentissima e non la vedi, ti aspetti il sobbalzo, ti aspetti il jumpscare e non lo vedi. Inoltre è molte interessante come Flanagan in certe scene ci prenda in giro proprio. Voglio dire, vediamo certe scene che crediamo siamo vere invece sono solo cose immaginate dalla protagonista che si chiede che cosa succederà se farà una certa cosa. Ed è una cosa davvero interessante durante il film e Flanagan mi ha fregato un paio di volte mentre stavo guardando il film. Mi ha preso in giro, ma non è una presa in giro in senso negativo come si sarà capito. Hush è una vera boccata d'aria fresca nel panorama dell'horror moderno, ormai composto  soprattutto da filmacci inguardabili . E quando finalmente esce un bell'horror non potete perdervelo.

Il regista, Flanagan,si ridimostra un regista da tenere d'occhio e con una ottima mano. La fotografia è molto bella, il montaggio è di buon livello, cosi come la regia. Inoltre gestisce in modo davvero ottimo la tensione. Costruisce un atmosfera tesa, inquietante.  La tensione raggiunge picchi altissimi durante il film.

Durante il film in certi momenti sono davvero scattato in piedi,tifando per la protagonista,sperando si salvasse. E adesso passiamo all'altra cosa davvero interessante del film. La nostra eroina, la nostra Maddie (ottima la prova della Siegel). Finalmente una protagonista forte, una protagonista intelligente che non è che fa solo scelte idiote, che urla e che tu vorresti che muoia. No signore, tifi per lei, vuoi che sopravviva, ragiona. Pensate agli scenari che si fa in mente che vi ho accennato prima. Fa delle scelte davvero intelligenti, è spaventata senza ombra di dubbio, ha paura di questo psicopatico che per chissà quale motivo si diverte a spaventarla a morte prima di ucciderla. Ma nonostante la paura,nonostante gli handicap (non dobbiamo dimenticarci che lei è sordomuta,quindi la difficoltà e ancora più grande per lei, perché non può sentire attraverso l'udito dove è il suo avversario), nonostante il fatto che sia una donna più debole dal punto di vista fisico dell'uomo che la vuole morta, lei combatte. Maddie è combattiva, lotta con tutte le forze per trovare una soluzione alla terribile situazione, ragiona, cerca delle soluzioni. Finalmente un personaggio femminile in un horror con una personalità, che è combattiva, intelligente. Per la quale tifi, vuoi che si salvi, vuoi che viva, non vuoi che muoia. Sembra una cosa banale,lo so ma non sapete in quanti horror moderni avrei voluto che la protagonista morisse dopo 5 minuti tanto era fastidiosa e stupida. Qui no, qui volevo disperatamente che si salvasse.

E volevo che quel bastardo che la perseguita morisse. Lo odiavo con tutto il cuore,volevo che quell'essere inquietante,morisse. Il villain è davvero terrificante,odioso,imprevedibile. Non hai idea di che abbia in testa quest'uomo,a che pensi,cosa abbia intenzione di fare. Ottimo attore con la faccia perfetta per il ruolo.Lo scontro psicologico tra questo psicopatico e Maddie è veramente interessante.

John Gallagher Jr.

Il terrore del silenzio (2016): John Gallagher Jr.

Il film dura 1h 27 minuti ed è la durata perfetta per il film. Perfetta proprio. Non poteva durare di meno e non poteva durare neanche di più,altrimenti rischiava di  iniziare a diventare ripetitivo . Cosi non lo è (secondo me) e finisce  (con un bel finale) al tempo giusto.

Non ci troviamo di fronte ad un capolavoro ma un horror/thriller veramente bello,una boccata d'aria fresca nel panorama del genere che credo che gli estimatori del genere apprezzeranno tanto. Un thriller che diverte, che intrattiene, che inquieta, recitato in modo ottimo, con una bella confezione, con un buon ritmo. Non lasciate che questo gioiello passi inosservato, in qualche modo guardatelo,  non ve ne pentirete soprattutto se siete estimatori del genere.

 

Kate Siegel

Il terrore del silenzio (2016): Kate Siegel

 

Ricordate lo trovate su Netflix col titolo Il terrore del silenzio (non col titolo originale). E se non avete Netflix,fate l'abbonamento, approfittate del mese gratis guardatelo e poi disdite l'abbonamento.  Ovviamente scherzo però dato che ci sono, dato che sto parlando di un film distribuito su Netflix ne approfitto per consigliarvi davvero di provare a fare l'abbonamento e di approfittare del primo mese gratis che Netflix vi offre,vi guardate qualche film,qualche serie,qualche documentario. Se avete dubbi su qualcosa sul pagamento o altre cose guardate qui sul sito e se volete sapere il catalogo guardate sul sito di Netflix Lovers. Poi se non vi  soddisfa,non c'è problema  prima che finisca il mese disdite l'abbonamento e chi s'è visto s'è visto, come si dice. Se volete qualche  informazione ripeto c'è il sito.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati