Trama

Seymour "The Swede" Love, rampollo di una famiglia ebrea appartenente alla classe medio-alta del New Jersey, fu una star sportiva ai tempi del liceo ed è ora un imprenditore di successo. La sua vita perfetta però si disintegra gradualmente a causa delle turbolenze politiche che attraversano gli anni Sessanta.

Approfondimento

AMERICAN PASTORAL: L'AMORE DI UN PADRE PER LA FIGLIA

Diretto da Ewan McGregor e sceneggiato da John Romano, American Pastoral segue nel corso di alcuni decenni le vicende di una famiglia americana la cui idilliaca esistenza va in frantumi a causa delle turbolenze sociali e politiche che cambieranno il tessuto della cultura americana per sempre. Capofamiglia è Seymour "Swede" Levov, leggendario atleta ai tempi del liceo e imprenditore di successo che ha sposato Dawn, un'ex reginetta di bellezza e ha ereditato la fabbrica di guanti dal valore di milioni di dollari dal padre. L'apparenza perfetta della vita di Swede, pilastro della sua comunità e modello di riferimento, crolla quando l'amata figlia sedicenne Merry scompare in seguito all'accusa di aver commesso un atto violento nel pieno della contestazione degli anni Sessanta (alimentata dall'impopolare guerra in Vietnam). Swede allora tenterà di tutto per ritrovarla e riunire la sua famiglia, scoprendo qualcosa che lo scuote nell'animo e lo costringe ad affrontare il caos che sta plasmando il mondo moderno circostante.

Con la direzione della fotografia di Martin Ruhe, le scenografie di Daniel B. Clancy, i costumi di Lindsay McKay e le musiche di Alexandre Desplat, American Pastoral si basa sull'omonimo romanzo di Philip Roth, che racconta i profondi cambiamenti di mezzo secolo di vita americana. L'adattamento si concentra soprattutto sulle ricerche di Swede della figlia e su temi come l'incertezza, i destini mutevoli, la famiglia e la perdita. La scelta dei produttori è stata quella di rendere American Pastoral la storia di un uomo che nutre nei confronti della figlia un amore forte e disinteressato, che non muta nonostante gli alti e bassi della vita. Passa così quasi in secondo piano la contestazione nei confronti della guerra in Vietnam, un conflitto che nella popolazione americana ha causato malcontento e ribellione.

Leggi tuttoLeggi meno

Curiosità

Philip Roth, scrittore statunitense tra i più importanti romanzieri ebrei di lingua statunitense, ha visto le sue opere più volte trasposte per la televisione e il cinema. Al premio Pulitzer per la narrativa nel 1998 proprio per American Pastoral, si devono infatti i soggetti di La ragazza di Tony (1969), Se non faccio quello non mi diverto (1972), La macchia umana (2003), Lezioni d'amore (2008), The Humbling (2014) e Indignation (2016).

Nei suoi romanzi spesso autobiografici, Roth usa un alter ego, il cui più famoso è quello di Nathan Zuckerman, che in American Pastoral funge da narratore. Mentre in American Pastoral Zuckerman ha il volto di David Strathairn, in La macchia umana è interpretato da Gary Sinise.

American Pastoral (in italiano, Pastorale americana) fa parte di quella che viene definita la "trilogia americana", ovvero un insieme di tre romanzi storici, completata da Ho sposato un comunista e La macchia umana.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

Protagonista di American Pastoral è l'attore Ewan McGregor nei panni di Swede Levov. Due volte candidato ai Golden Globe e noto per i suoi ruoli di ampio respiro in film tra loro molto diversi (da Trainspotting e Moulin Rouge! a L'uomo nell'ombra e Il pescatore di sogni), McGregor è stato scelto prima come attore e… Vedi tutto

Commenti (4) vedi tutti

  • Dramma familiare, un pò pesante, ma incisivo.

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Questi film tratti da romanzi hanno un po' stufato,piccoli polpettoni nauseanti,anche questo non convince in pieno,ma questa figlia che va e viene come vuole, non e' ricercata ???....ha detto al padre di aver fatto tre attentati.....bah,voto 5.

    commento di ezio
  • Qui McGregor ci prova e ci si deve accontentare. Forse è meglio non conoscere il romanzo per godersi meglio il film, ma si perderebbe uno dei libri fondamentali del secolo scorso.

    leggi la recensione completa di michemar
  • Drammatico ed affascinante anche se non del tutto riuscito.

    leggi la recensione completa di rosario
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Utente rimosso (Cantagallo) di Utente rimosso (Cantagallo)
7 stelle

Premessa (si può tranquillamente saltare) La tentazione sarebbe eludere la questione dell’inevitabile accostamento tra l’immenso romanzo di Philip Roth e questa prima versione cinematografica di American Pastoral che Ewan Mc Gregor prende in mano con grande coraggio dirigendola, da esordiente dietro la macchina da presa, sulla base di una sceneggiatura firmata da John… leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Leo Maltin di Leo Maltin
5 stelle

Al debutto in regia, l’attore azzarda una difficilissima trasposizione dalla monumentale opera dello scrittore Philip Roth, sfrondandone parecchie pagine alla ricerca di una compattezza, seppur ridotta, in grado di mantenere lo spirito che anima l’omonimo romanzo. Ma l’esito lascia perplessi. Non perché il film sia brutto in sé, quanto piuttosto per la sensazione… leggi tutto

6 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

barabbovich di barabbovich
3 stelle

Difficile portare sul grande schermo un autore complesso (dicono i ben informati) come Philip Roth (che al cinema aveva già "regalato" Lezioni d'amore, La macchia umana e Lamento di Portnoy), tanto più se sei alle prime armi con la macchina da presa. Ewan McGregor, attore britannico con molti successi alle spalle e una disposizione di fondo per copioni mediocri (The eye, Angeli… leggi tutto

1 recensioni negative

2018

YuzoAB di YuzoAB

Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2017
2017

Recensione

michemar di michemar
6 stelle

Quando venni a conoscenza che Ewan McGregor avrebbe indossato i panni dello Svedese Levov e avrebbe affrontato la trasposizione del voluminoso e impegnativo romanzo epocale di Philip Roth stentai a crederci. Come si poteva tradurre al cinema un’opera così complessa e intensa, che racconta decenni di vita americana e nel particolare di una famiglia ebrea con tante sfaccettature e…

leggi tutto
Disponibile dal 15 febbraio 2017 in Dvd a 9,99€
Acquista
Il meglio del 2016
2016

Recensione

Utente rimosso (Cantagallo) di Utente rimosso (Cantagallo)
7 stelle

Premessa (si può tranquillamente saltare) La tentazione sarebbe eludere la questione dell’inevitabile accostamento tra l’immenso romanzo di Philip Roth e questa prima versione cinematografica di American Pastoral che Ewan Mc Gregor prende in mano con grande coraggio dirigendola, da esordiente dietro la macchina da presa, sulla base di una sceneggiatura firmata da John…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 17 ottobre 2016
Il meglio del 2015
2015

Visti

leto di leto

Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito