Torno da mia madre

play

Regia di Eric Lavaine

Con Josiane Balasko, Alexandra Lamy, Mathilde Seigner, Pascal Demolon, Philippe Lefebvre, Cécile Rebboah, Nathan Dellemme, Jérôme Commandeur... Vedi cast completo

Guardalo su
  • RakutenTv
  • RakutenTv
  • RakutenTv
  • RakutenTv
In STREAMING

Trama

Si stima che ogni anno più di 400 mila francesi a causa di problemi di divorzio o di denaro sono costretti a tornare a vivere nella vecchia casa di famiglia con i genitori. Tale esperienza è quella che la sorte riserva a Stephanie, che si ritrova prima a confrontarsi con una madre amorevole ma invadente e poi con fratelli e sorelle che portano ancora rancori e risentimenti legati al passato. 

Approfondimento

TORNO DA MIA MADRE: IL CAOS DELLA GENERAZIONE BOOMERANG

Diretto da Eric Lavaine e scritto con il regista con Héctor Cabello Reyes, Torno da mia madre racconta la storia di Stephanie, una quarantenne che è costretta dalle circostanze ad andare a vivere in casa della madre Jacqueline. Con la donna pronta ad accoglierla a braccia aperte e a dispensare "utili" consigli, Stephanie deve vedersela anche con i restanti tre fratelli, che sono pronti per una resa dei conti tra vecchi segreti e rancori.

Con la direzione della fotografia di François Hernandez, le scenografie di Isabelle Quillard, i costumi di Brigitte Faur-Perdigou e le musiche originali di Fabien Cahen, Torno da mia madre vede  nei panni di Stéphanie l'attrice Alexandra Lamy mentre in quelli della madre Jacqueline Josiane Balasko. Completano il cast principale Mathilde Seigner, Philippe Lefebvre e Jérôme Commandeur, nei panni dei fratelli Carole, Nicolas e Alain. A spiegare meglio le origini del progetto sono le parole dello stesso regista: «L'idea di Torno da mia madre nasce dal desiderio di approfondire ciò che accade alla cosiddetta "generazione boomerang", un concetto che suona piuttosto divertente ma che in realtà nasconde un vero dramma. Conoscevamo già la "generazione Tanguy", ovvero quella composta da coloro che vivono tranquillamente in casa di mamma e papà e non hanno intenzione di andare via. La "generazione boomerang" invece è quella di coloro che sono costretti a tornare a vivere dai genitori per via di fattori contingenti. Fenomeno che interessa in primo luogo i paesi dell'Europa del sud, quello della generazione boomerang ha attecchito anche in Francia coinvolgendo oltre 410 mila francesi, ritornati nelle case dei genitori in seguito a un licenziamento, a difficoltà economiche o a una rottura familiare. A differenza della generazione Tanguy, la generazione boomerang non sceglie di vivere in famiglia ma è costretta a farlo.

Dopo Barbecue, che esplorava i legami tra gli amici, avevo voglia di sondare il terreno della famiglia. La storia di una quarantenne che torna a vivere con la madre era un'ottima scusante per affrontare l'argomento "famiglia": tutti quanti adoriamo i nostri genitori ma trascorrere un'intera vita con loro non è di certo facile. Torno da mia madre, dunque, affronta il tema dell'ambiguità familiare: la famiglia è la sede di regolamenti di vecchi conti, di non detti e di conflitti, che nascono in un ambiente che è di base straordinario.

Ridere di una quarantenne che torna in casa della madre a causa della disoccupazione sembra fuori luogo. Eppure, guardandoci intorno, possiamo vedere come molte situazioni drammatiche sfociano in momenti molto divertenti. Il dramma genera spesso la commedia e la risata diviene un modo per comunicare sensazioni e idee. In Torno da mia madre è stato complicato gestire i due toni e far soccombere l'emozione alla risata ma serviva riuscirci per dosare lo sgomento di Stéphanie alla realtà chiamata ad affrontare.

Un altro aspetto che mi interessava approfondire era il modo in cui la generazione boomerang vive la sessualità. Tornando in casa dei genitori ancora in vita, ci si sente sempre bambini, dimenticandosi quasi della sfera amorosa o sessuale di chi ci ha messo al mondo. Parlare di sesso con i genitori è quasi sempre un tabù, ancora di più se questi desiderano raccontare le loro esperienze. Da figli, quasi si nega ai genitori il diritto di amare o far sesso. La visione infantile che Stéphanie ha della madre mi divertiva parecchio».

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (2) vedi tutti

  • Un gradevole film, veloce, snello, divertente, commovente, luminoso. Bravi tutti, soprattutto la madre del titolo. Una piacevole sorpresa.

    leggi la recensione completa di il drugo
  • Film sciocco e superficiale, strappa un paio di sorrisi che ti fa pagare con noia e fastidio per una sceneggiatura andata in vacanza. Magari può piacere a chi apprezza Un posto al sole (non me ne vogliano, UPAS è meglio, persino più solido). Rivaluto, e di molto, la commedia italiana. Alcuni che nel pubblico hanno riso ci sono stati..

    commento di filobus
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

il drugo di il drugo
7 stelle

Lei, quarantenne, affermata architetta, d'un tratto perde studio soldi e carriera. Costretta a muoversi dalla madre in attesa di nuova occupazione avrà modo di scoprire che nella sua famiglia non tutto è così scontato e prevedibile che ha sempre creduto. Un gradevole film, veloce, snello, divertente, commovente, luminoso. Bravi tutti, soprattutto la madre del titolo. Una… leggi tutto

1 recensioni positive

2020
2020
Trasmesso il 19 marzo 2020 su Rsi La2
2019
2019
Trasmesso il 18 febbraio 2019 su Rsi La1
2017
2017

Recensione

il drugo di il drugo
7 stelle

Lei, quarantenne, affermata architetta, d'un tratto perde studio soldi e carriera. Costretta a muoversi dalla madre in attesa di nuova occupazione avrà modo di scoprire che nella sua famiglia non tutto è così scontato e prevedibile che ha sempre creduto. Un gradevole film, veloce, snello, divertente, commovente, luminoso. Bravi tutti, soprattutto la madre del titolo. Una…

leggi tutto
Recensione
2016
2016
Uscito nelle sale italiane il 22 agosto 2016
locandina
Foto
2000
2000
TORNO DA MIA MADRE: IL CAOS DELLA GENERAZIONE BOOMERANG

TORNO DA MIA MADRE: IL CAOS DELLA GENERAZIONE BOOMERANG

TORNO DA MIA MADRE: IL CAOS DELLA GENERAZIONE BOOMERANGDiretto da Eric Lavaine e scritto con il regista con Héctor Cabello Reyes, Torno da mia madre racconta la storia di Stephanie, una quarantenne che è costretta dalle circostanze ad andare a vivere in casa della madre Jacqueline. Con la donna pronta ad accoglierla a braccia aperte e a dispensare "utili" consigli, Stephanie deve vedersela anche con i restanti tre fratelli, che sono pronti per una resa dei conti tra vecchi segreti e rancori.Con la direzione della fotografia di François Hernandez, le scenografie di Isabelle Quillard, i... segue

Extra
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito