Questi giorni

Trama

Una città di provincia. Tra le vecchie mura, nelle scorribande notturne sul lungomare, nell'incanto di un temporaneo sconfinamento nella natura, si consumano i riti quotidiani e le aspettative di quattro ragazze la cui amicizia non nasce da passioni travolgenti, interessi comuni o grandi ideali. A unirle non sono le affinità ma le abitudini, gli entusiasmi occasionali, i contrasti inoffensivi, i sentimenti coltivati in segreto. Il loro legame è tuttavia unico e irripetibile come possono essere unici e irripetibili i pochi giorni del viaggio che compiono insieme per accompagnare una di loro a Belgrado, dove l'attendono una misteriosa amica e un'improbabile occasione di lavoro.

Approfondimento

QUESTI GIORNI: UN'AMICIZIA IRRIPETIBILE

Diretto da Giuseppe Piccioni e sceneggiato dallo stesso con Pierpaolo Pirone e Chiara Atalanta Ridolfi, Questi giorni si ispira liberamente al romanzo Color Betulla Giovane di Marta Bertini per raccontare come in una città di provincia, tra le vecchie mura, nelle scorribande notturne sul lungomare, nell'incanto di un temporaneo sconfinamento nella natura, si consumano i riti quotidiani e le aspettative di quattro ragazze la cui amicizia non nasce da passioni travolgenti, interessi comuni o grandi ideali. A unirle non sono le affinità ma le abitudini, gli entusiasmi occasionali, i contrasti inoffensivi, i sentimenti coltivati in segreto. Il loro legame è tuttavia unico e irripetibile come possono essere unici e irripetibili i pochi giorni del viaggio che compiono insieme per accompagnare una di loro a Belgrado, dove l'attendono una misteriosa amica e un'improbabile occasione di lavoro.

Con la direzione della fotografia di Claudio Cofrancesco, le scenografie di Giada Calabria, i costumi di Emanuela Naccarati e le musiche di Valerio C. Faggioni, Questi giorni è così raccontato dal regista in occasione della partecipazione del film in concorso al Festival di Venezia 2016: «Cos'è quell'illusione di eternità che improvvisamente si inceppa, minaccia di interrompersi proprio quando il futuro sembra comunque essere carico di promesse? Perché un viaggio intrapreso per suggellare il legame di un'amicizia che in quel modo cerca di diventare eterna, crea invece un'incrinatura insanabile nell'equilibrio incerto della vita quotidiana del gruppo?

Ho lavorato a lungo con le ragazze perché loro sono semplicemente il film. Non volevamo fatti eclatanti, o situazioni estreme da raccontare, insomma non una storia troppo premeditata. Avevamo poco tempo, molti spostamenti e tantissime scene da girare.  Nella parte iniziale il tempo viene scandito dalla ripetizione, dalla frammentarietà episodica, dalla somma di vicende  di vita ordinarie, nella somiglianza dei minuti, delle esperienze. Nel viaggio, per quanto breve, si ha la sensazione di un'idea diversa della durata, che il tempo sia interamente vissuto. Dovevo stare semplicemente vicino a queste ragazze, dovevo filmare qualcosa che non è solo nella storia. Raccontare anche quel senso fisico dell'esistenza tipico di quell'età, quell'energia, quel dispendio senza riserve o cautele. In questo senso il paesaggio ci ha aiutati ma non in maniera descrittiva e la natura  è solo compagna di quei gesti, di quelle parole, di quelle vicende, della fiammata improvvisa che nell'arco di pochi giorni vissuti intensamente diventa rapidamente ricordo, un'occasione mancata, un gesto che si è perso da qualche parte, anche se bisogna andare avanti, sempre.  Come dice Caterina, una delle ragazze interpretata da Marta Gastini [le altre tre protagoniste hanno i volti di Maria Roveran, Laura Adriani e Caterina Le Caselle, ndr], tutto quello che accade ci accade senza che ne siamo consapevoli:  "Se qualcuno ci avesse detto, in quei giorni, che quelli erano i nostri giorni, irripetibili, e che eravamo dentro un'eterna promessa che il tempo vissuto dopo non avrebbe mantenuto, noi non gli avremmo creduto, avremmo pensato che invece il nostro tempo fosse ancora davanti a noi,

che il meglio dovesse ancora venire…"».

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (4) vedi tutti

  • Una commedia drammatica,discreta,sicuramente meglio della media di quello che viene prodotto da noi ultimamente,poi qualche lungaggine e il finale retorico ne limitano un giudizio piu' lusinghiero (almeno per me)

    commento di ezio
  • Dramma umano, film "on the road" .Buona prova di Piccioni,anche se non molto originale.

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Il viaggio, le incognite della vita, l'amicizia salvifica, ma pure la malattia, la maternità non desiderata, la sessualita' confusa, il apporto madre e figlia....un minestrone devastante, anzi un piattone di polpette al sugo riproposto ad ogni occasione ma puntualmente declinato.

    leggi la recensione completa di alan smithee
  • Bravissime tutte le attrici, che hanno salvato il film, ma pieno di formalismi che dal bravo Piccioni non mi sarei aspettato. Una involuzione al dilettantismo.

    commento di iro
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

Furetto60 di Furetto60
6 stelle

La storia ha per protagoniste quattro amiche inseparabili,Caterina, Liliana, Anna e Angela,che vivono a Geta e condividono passioni e dispiaceri.Caterina coglie l'occasione di una  proposta di lavoro in un hotel a Belgrado,le altre decidono di accompagnarla.Liliana studentessa modello, con una cotta per il suo docente,Timi,che peraltro la ricambia con un profondo sentimento di stima,ha un… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Spaggy di Spaggy
7 stelle

In una tranquilla città italiana non meglio specificata vivono le ventenni Cate, Liliana, Anna e Angela, quattro ragazze alle prese con i problemi quotidiani della loro esistenza e legate da un’amicizia che sembra indissolubile. Liliana, figlia della parrucchiera Adriana, sta terminando gli studi universitari e si approssima alla stesura della tesi sul Paradiso perduto di Milton,… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

alan smithee di alan smithee
2 stelle

VENEZIA  - CONCORSO Una malattia grave tenuta segreta a tutti, il rapporto tra una figlia e la madre single ansiosa ma pure incapace di gestirsi economicamente; l'amicizia complice tra coetanee, forte ma non così tale da celare segreti che un amico non merita di non conoscere; gravidanze non volute o comunque accettate come un faardello inevitabile; l'ignavia che prende sempre… leggi tutto

2 recensioni negative

2018
2018

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Caterina va a lavorare in un hotel a Belgrado; tre amiche l’accompagnano. È l’occasione per una vacanza solo apparentemente spensierata, dalla quale torneranno tutte profondamente cambiate. È un on the road esistenziale, quello che percorre la trama di Questi giorni, atteso ritorno al cinema di Giuseppe Piccioni dopo quattro anni di silenzio dal precedente Il rosso e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
6 stelle

La storia ha per protagoniste quattro amiche inseparabili,Caterina, Liliana, Anna e Angela,che vivono a Geta e condividono passioni e dispiaceri.Caterina coglie l'occasione di una  proposta di lavoro in un hotel a Belgrado,le altre decidono di accompagnarla.Liliana studentessa modello, con una cotta per il suo docente,Timi,che peraltro la ricambia con un profondo sentimento di stima,ha un…

leggi tutto
2017
2017

Venezia 73

obyone di obyone

Tra un giro per il Lido in passeggino col mio Matteo di quasi 2 anni, qualche sortita in spiaggia ed il turnover in sala con mia moglie mi sono goduto questa mia prima volta alla Mostra del Cinema di Venezia. 18 film…

leggi tutto
Playlist
2016
2016
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 17 voti
vedi tutti

Recensione

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Caterina (Gastini) vuole lasciare la città di provincia nella quale vive per andare a fare la cameriera a Belgrado. Parte in macchina con Liliana (Roveran), la sua migliore amica della quale è segretamente innamorata e che le nasconde di avere un cancro ma non il fatto di essersi invaghita del suo professore di letteratura inglese (Timi, pessimo), con Anna (Le Caselle), una…

leggi tutto

Recensione

nickoftime di nickoftime
5 stelle

Cantore della generazione post sessantottina che agli inizi degli Ottanta si ritrovò priva degli ideali politici e culturali che nel bene e nel male avevano segnato l'esistenza di chi l'aveva preceduta, Giuseppe Piccioni attraverso i suoi film ha contribuito ad elaborare e poi, per volte successive, a definire il coté sentimentale ed emotivo di quella terra di nessuno che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Uscito nelle sale italiane il 12 settembre 2016

VENEZIA 73 IN ORDINE DI PREFERENZA

alan smithee di alan smithee

Aspettando i risultati ufficiali della Giuria, appena finito di vedere, col film di Kusturica, tutti e venti i film del concorso, mi accingo a stilare una classifica che rappresenta in ordine di preferenza, i miei…

leggi tutto
Playlist

Recensione

alan smithee di alan smithee
2 stelle

VENEZIA  - CONCORSO Una malattia grave tenuta segreta a tutti, il rapporto tra una figlia e la madre single ansiosa ma pure incapace di gestirsi economicamente; l'amicizia complice tra coetanee, forte ma non così tale da celare segreti che un amico non merita di non conoscere; gravidanze non volute o comunque accettate come un faardello inevitabile; l'ignavia che prende sempre…

leggi tutto

Recensione

Spaggy di Spaggy
7 stelle

In una tranquilla città italiana non meglio specificata vivono le ventenni Cate, Liliana, Anna e Angela, quattro ragazze alle prese con i problemi quotidiani della loro esistenza e legate da un’amicizia che sembra indissolubile. Liliana, figlia della parrucchiera Adriana, sta terminando gli studi universitari e si approssima alla stesura della tesi sul Paradiso perduto di Milton,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
locandina
Foto
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito