Espandi menu
cerca
Troppo napoletano

Regia di Gianluca Ansanelli vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Lina

Lina

Iscritto dal 28 ottobre 2005 Vai al suo profilo
  • Seguaci 107
  • Post 8
  • Recensioni 1063
  • Playlist 15
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Troppo napoletano

di Lina
9 stelle

Una frizzante commedia romantica made-in-Napoli che si guarda velocemente grazie a un ottimo copione, una trama allettante e dei personaggi simpatici con tutti i loro pregi e difetti.

Questo film è stato una sorpresa per me! Mentre molti lo stroncano perché ormai il cinema comico italiano non piace quasi più a nessuno, io vado contro corrente e facendo outing, dichiaro che mi è piaciuto molto!

 

Ho gradito la trama a mio avviso originale sotto diversi aspetti e meno banale e prevedibile di ciò che mi ero aspettata, infatti, in tanti momenti mi ha stupita davvero con i suoi intrecci amorosi e i suoi risvolti che non mi sono sembrati i soliti e poi, ho gradito la caratterizzazione dei personaggi che ho trovato divertenti e simpatici. Il bambino che cerca di far innamorare sua madre dell'uomo che a lui ispira fiducia, mi ha fatto ridere diverse volte richiamandomi un po' alla mente con i suoi modi e la sua scaltrezza, i piccanti ragazzini protagonisti del film "Io speriamo che me la cavo". Un tipetto forse non bello fuori, ma così bello dentro da conquistare la ragazzetta che gli piace ed è questo il messaggio che traspare dal film: non è necessario essere perfetti per piacere a chi ci piace!

 

Mi è piaciuto molto anche il protagonista maschile adulto, interpretato da un ispiratissimo Luigi Esposito, nel ruolo di uno psicologo che conquista l'amore di una donna bella, ma tanto diversa da lui. Sono l'uno l'opposto dell'altro infatti, eppure eppure… la scintilla scocca quando meno se lo aspettano. Lei dolce, spontanea, madre protettiva, ma rozza e ignorante sotto certi aspetti e lui, una volta tanto non è il classico uomo alfa o adone che seduce le donne con il solo sguardo, ma è un tipo imbranato e intellettuale, che al contrario di lei, non capisce nulla di musica napoletana.

 

Il ritmo e la narrazione della storia sono molto buoni e personalmente ho trovato il copione brillante, ricco di battute esilaranti e scene stilisticamente efficaci. È un'opera che non mi ha annoiata nemmeno per un secondo e fino alla fine mi chiedevo cosa sarebbe successo sia tra i protagonisti adulti, che tra quelli bambini.

 

È un film di evasione, una piacevole commedia rosa da guardare quando si ha bisogno di rilassarsi, se il genere piace. Il finale, giostrato con sottile ironia e autocitazionismo, mi ha fatto sorridere. Molto bravi, carismatici e naturali tutti gli attori.

 

L'unica pecca che ho trovato, è la frequenza con cui i personaggi parlano in dialetto napoletano. Ci sarebbero voluti i sottotitoli in certi momenti in verità, ma l'ambientazione non si può di certo cambiare, poiché è il cuore della storia e ciò che la rende gustosa.

 

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati