Trama

La solitaria esistenza di Tony Webster viene sconvolta dal ritorno in superficie di alcuni segreti del suo passato ritenuti sepolti per sempre. Sarà così costretto a confrontarsi con i lacunosi ricordi della sua gioventù, con la verità sul suo primo amore e con le devastanti conseguenze delle decisioni prese decenni prima.

Approfondimento

L'ALTRA METÀ DELLA STORIA: DA UN ROMANZO DI JULIAN BARNES

Diretto da Ritesh Patra e sceneggiato da Nick Payne, L'altra metà della storia racconta la storia di Tony Webster, un uomo non più giovane che conduce un'esistenza solitaria e tranquilla fino al giorno in cui alcuni segreti riguardanti errori del suo passato giovanile vengono alla luce rivelando verità inattese sul suo primo amore e sulle conseguenze devastanti che hanno avuto le decisione prese.

Con la direzione della fotografia di Christopher Ross, le scenografie di Jacqueline Abrahams, i costumi di Odile Dicks-Mireaux e le musiche di Max RichterL'altra metà della storia è l'adattamento del romanzo Il senso di una fine di Julian Barnes. Dato alle stampe nel 2011 e composto da due differenti parti, il romanzo racconta di Tony e della sua vita placida e solitaria fino a quando un ricordo risalente ai suoi giorni di scuola lo costringe a ricordare il suo passato e a rimettere in discussione ciò che pensava di sapere su di esso. Basandosi sul concetto di memoria e su quanto essa sia fallace, il romanzo si muove (senza un narratore affidabile) tra due differenti periodi di tempo vestendosi ora da thriller psicologico ora da dramma. Evidenziando quali azioni - talvolta terribili - si possono compiere da giovani, Barnes riflette come il passato e i ricordi di ciò che si è commesso possano influenzare direttamente il presente, soprattutto quando del passato stesso non si ha un ricordo nitido. A proposito dell'adattamento del romanzo, racconta lo sceneggiatore: "Il modo migliore per essere fedele a un romanzo è quello di tradirlo. Avendo avuto carta bianca dall'autore del libro ho voluto strutturalmente giocare con la storia. La sceneggiatura è la storia di formazione non di un adolescente ma di qualcuno che ha oramai superato i sessant'anni. Spesso le storie di formazione riguardano per lo più persone giovani ma tutti quanti nelle nostre vite continuiamo a cambiare e a formarci a qualsiasi età in base a quello che viviamo. Ho conservato quasi tutto del romanzo ma ho anche approfondito i personaggi, come ad esempio quello di Adrian, compagno di stanza e rivale di Tony, tenendo conto dei pochi elementi disseminati tra le pagine e del punto di vista del protagonista. Il cambiamento più notevole riguarda però la figura di Veronica, primo amore di Tony. Mentre nel libro è una figura tragica, la mia Veronica è qualcuno pieno di vita e la sua vita è ancora più interessante di quella di Tony".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere L'altra metà della storia è Ritesh Batra, regista e sceneggiatore di origine indiana considerato dalla rivista Variety come uno dei dieci registi da tenere d'occhio. Nato a Mumbai nel 1979, Batra ha attirato le attenzioni di pubblico e critica grazie al suo fortunato film d'esodio del 2015: The… Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

  • in tutta onestà, e non credo sia una questione di esotismo, quando con Lunchbox Batra ha raccontato della sua gente e della sua città, l'ha fatto con maggiore incisività. con questo film inglese il suo sguardo rimane onesto e sincero, ma forse un pochino ingessato. *** e 1/2.

    commento di giovenosta
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

Leo Maltin di Leo Maltin
6 stelle

Visto in lingua originale con sottotitoli. Al secondo lungometraggio, Batra filma un adattamento a rischio illustrativo - ma abbastanza fedele nella semplificazione ricavata - dell’omonimo romanzo a due tempi di Julian Barnes (che bisogno c’era di cambiargli titolo?), rendendo con immagini efficaci quel tono elegiaco, dimesso e trattenuto che caratterizza la grigia esistenza del… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2018
2018
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

barabbovich di barabbovich
5 stelle

Tony (Broadbent) è un pensionato separato dalla moglie (Walter), un uomo bisbetico e misantropo che gestisce un piccolo negozio di macchine fotografiche d'epoca. La sua vita procede senza grandi sussulti - il massimo dello sprint arriva nelle occasioni in cui deve accompagnare la figlia (Dockery) ai corsi di preparazione pre-parto - fino a quando non riceve una lettera di una sua…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 9 voti
vedi tutti

Recensione

Leo Maltin di Leo Maltin
6 stelle

Visto in lingua originale con sottotitoli. Al secondo lungometraggio, Batra filma un adattamento a rischio illustrativo - ma abbastanza fedele nella semplificazione ricavata - dell’omonimo romanzo a due tempi di Julian Barnes (che bisogno c’era di cambiargli titolo?), rendendo con immagini efficaci quel tono elegiaco, dimesso e trattenuto che caratterizza la grigia esistenza del…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Uscito nelle sale italiane il 9 ottobre 2017
locandina
Foto
Michelle Dockery, Jim Broadbent
Foto
2016
2016
locandina
Foto
Charlotte Rampling, Jim Broadbent
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito