Espandi menu
cerca
Il medico di campagna

Regia di Thomas Lilti vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Furetto60

Furetto60

Iscritto dal 15 dicembre 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 25
  • Post -
  • Recensioni 1591
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il medico di campagna

di Furetto60
7 stelle

Piccolo, ma prezioso film

Jean-Pierre Werner è un coscienzioso medico di campagna,affezionato ai suoi pazienti,devoto alla professione e attento e scrupoloso con i piccoli e grandi malati della sua comunità bucolica.Quando gli viene diagnosticato un cancro al cervello, è costretto suo malgrado a farsi aiutare da una giovane assistente.Molto reticente ad affidare i suoi pazienti ad altri, Jean-Pierre è abbastanza ostile e poco collaborativo con Nathalie Delezia, un'ex infermiera,reduce dal lavoro in ospedale, che ha terminato da poco gli studi,decidendo di lasciare  la città e che ha preferito esercitare la professione in un piccolo centro rurale.Dalla diffidenza, si passerà poi a un rapporto confidenziale, di fiducia e di rispetto,grazie alla tenacia e sagacia di Nathalie e in virtù anche della saggezza di Werner, che non stenterà poi,a riconoscere i meriti della nuova collaboratrice.

Questo film dal canovaccio semplice, è tipicamente francese, nell'accezione più lusinghiera del termine,cioè un film brillante, di dialoghi,garbato, delicato,introspettivo,privo di  "action" ma con tantissimi spunti di  riflessione,di carattere umanistico e sociale.

La vecchia medicina, quella che forse resiste ancora nelle campagne francesi e nei nostri piccoli centri dell'entroterra,era fatta di ascolto, di dedizione,di solidarietà,poca informatica ma tanta umanità, dall'approccio basato sull'esperienza, empirico.La medicina del progresso, quella della globalizzazione, è digitale,metodica, scientifica,meccanica,ma poco umana,ovviamente è nel magico incontro di queste due impostazioni,che si può inventare  una medicina progredita, ma allo stesso tempo ancora capace di ascoltare il paziente e di non ridurlo ad un numero da cercare nella banca dati.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati