Espandi menu
cerca
Mary Shelley

Regia di Haifaa Al-Mansour vedi scheda film

Recensioni

L'autore

bufera

bufera

Iscritto dal 19 giugno 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 164
  • Post 6
  • Recensioni 771
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Mary Shelley

di bufera
5 stelle

Storia dell'amore tormentato e difficile tra Mary e Percy Shelley e della nascita del capolavoro letterario " Frankenstein" ad opera di Mary,antesignana del femminismo,raccontata dalla regista saudita Haifaa Al-Monsour.

locandina

Mary Shelley (2017): locandina

 

Film biografico,drammatico e sentimentale MARY SHELLEY - UN AMORE IMMORTALE (Mary Shelley) ,del 2017, diretto dalla regista saudita Haifaa Al-Monsour, che ne ha scritto anche la sceneggiatura con Emma Jensen, si ispira alla storia d'amore tra Mary Shelley e Percy Bysshe Shelley e la tribolata elaborazione del romanzo "Frankenstein".

 

Siamo a Londra nel primo decennio del XIX secolo. Mary Wollstonecraft Godwin (Elle Fanning) è una sedicenne di carattere spiccato figlia dello scrittore e filosofo William Godwin e di Mary Wollstonecraft, filosofa antesignana del femminismo,morta pochi giorni dopo la sua nascita.Cresciuta in un contesto nettamente culturale, Mary,appassionata di letteratura gotica, inventa storie di fantasmi e spesso

si rifugia in un cimitero e sogna di scrivere "un romanzo che spaventi da far raggelare il sangue".Il padre, cosciente del talento della figlia,la manda in Scozia da amici di alto livello culturale, per studiare ed evolvere il suo stile.Qui conosce il giovane poeta Percy Bysshe Shelley( Douglas Booth) anticonformista e radicale,che si innamora  di lei e, per frequentarla, chiede di diventare apprendista del padre di Mary.

 

L'amore dei due giovani cresce a dismisura e Mary, anche quando viene a conoscenza che Percy è sposato e ha una figlia,decide di fuggire in Francia con l'amato e la sorellastra Claire, senza l'approvazione del padre. Purtroppo sorgeranno molti problemi,come la mancanza di danaro rispetto all'alto tenore di vita da loro tenuto, che li porta ad indebitarsi, la "convivenza a tre" che induce maldicenze e infine la necessità di fuggire dai creditori in una notte di tempesta cui segue la morte della bambina piccola, che intanto i due amanti avevano messo al mondo.Il rapporto tra i due si incrina, Percy è sempre più tormentato dai suoi demoni e si dà al bere.

 

Mary non condivide il libertinaggio che Percy, sostenitore della poligamia, vorrebbe che anche lei praticasse. La sua personalità si va rafforzando e lei non si piega alle imposizioni maschili, tanto che, quando verranno ospitati da Lord Byron, noto poeta e drammaturgo narcisista ed egocentrico, lo respinge, mentre la sorella Claire ne diventa l'amante e rimane incinta.Il soggiorno nella villa di Ginevra è molto spiacevole, per motivi caratteriali ma anche perchè il clima è orribile e una notte Byron lancia una sfida ai presenti,ai quali si è aggiunto Il medico e scrittore John William Polidori: che ciascuno scriva una storia di fantasmi e poi si decreterà qual'è la migliore.                                                                                                                                                                                                                           

I tre ospiti lasceranno, comunque, la villa e Polidori scriverà Il Vampiro, che Byron attribuìrà a se stesso, mentre Mary si dedicherà finalmente al suo romanzo Frankenstein, in cui, in base alla conoscenza degli esperimenti di Galvani sulla rianimazione elettrica dei cadaveri e le teorie di Erasmus Darwin sull'attivazione della materia inerme, immagina un moderno Prometeo e il prodotto mostruoso del suo genio  scientifico. In questo scritto travaserà tutto il dolore per le rinunce e la solitudine patita durante il suo rapporto con Percy.

Dopo il calvario da un editore all'altro che, pur apprezzando il lavoro, si rifiutano di pubblicare l'opera di una donna, peraltro giovane, si alla  pubblicazione come  da autore anonimo,ma con la prefazione di Percy Shelley ,con il quale si è rappacificata e sposata dopo la tragica morte della moglie........

 

Haifaa Al-Monsur ha diretto e scritto non a caso questo film, sensibile e impegnata come è per la causa femminile ( ricordiamo il suo primo film di finzione"La Bicicletta Verde", in cui una ragazzina vuole guadagnarsi a tutti i costi una bicicletta in un Paese dove alle donne è proibito condurle). Negli USA si rivolge ad un passato in cui una giovane deve lottare per far accettare la sua arte di scrittrice  ed avere il rispetto dell'altro sesso. Nonostante la confezione soddisfacente del film, con una efficace fotografia brumosa all'esterno e brillante negli interni adeguatamente arredati, i bei costumi e, la narrazione è poco convincente, a parte momenti esplosivi, con incubi terribili e scene di disperazione alquanto di maniera.I giovani attori si sono impegnati nell'interpretare personaggi realmente esistiti ma  ne restano lontani,come spesso succede nei biopic, ma Elle Fanning, in un ruolo difficile che ha indubbiamente amato, è più credibile.

 

Elle Fanning

Mary Shelley (2017): Elle Fanning

Elle Fanning, Douglas Booth

Mary Shelley (2017): Elle Fanning, Douglas Booth

Elle Fanning, Bel Powley

Mary Shelley (2017): Elle Fanning, Bel Powley

Elle Fanning, Douglas Booth, Tom Sturridge, Bel Powley, Ben Hardy

Mary Shelley (2017): Elle Fanning, Douglas Booth, Tom Sturridge, Bel Powley, Ben Hardy

Elle Fanning, Bel Powley

Mary Shelley (2017): Elle Fanning, Bel Powley

Douglas Booth, Elle Fanning

Mary Shelley (2017): Douglas Booth, Elle Fanning

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati