Espandi menu
cerca
La ragazza del punk innamorato

Regia di John Cameron Mitchell vedi scheda film

Recensioni

L'autore

ethan

ethan

Iscritto dal 21 luglio 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 156
  • Post -
  • Recensioni 1580
  • Playlist 7
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La ragazza del punk innamorato

di ethan
4 stelle

A Londra, dove furoreggia il movimento punk (la didascalia indica l'anno, il 1977), un trio di ragazzotti male in arnese, capeggiati da Enn (Alex Sharp) viene a contatto con un gruppo di alieni, tra cui si staglia la giovane Zan (Elle Fanning), di cui subito il leader del gruppetto si innamora, con conseguenze per tutti!

'How to Talk to Girls at Parties', declinato in Italiano nell'insensato 'La ragazza del punk innamorato' di John Cameron Mitchell, autore stravagante del pregevole 'Shortbus' e dell'interessante 'Rabbit Hole' - con 'Hedwig' ancora da vedere - è un pasticcio kitsch che mescola con fin troppa libertà generi come il musicale, la commedia e la fantascienza, riuscendo a dar vita ad un racconto totalmente disarticolato e disomogeneo, con qualche momento divertente ma troppe pause e soprattutto più di una caduta di (cattivo) gusto che lascia allibiti.

Lo stile è ridondante e barocco, con scene coloratissime e psichedeliche che puntano allo choc visivo e salti da un genere all'altro che fanno a pugni tra di loro, attori non troppo in parte, con Nicole Kidman fuori ruolo (la parte pareva calzare a pennello per un'attrice con qualche anno in meno, tipo Charlize Theron) e una Elle Fanning 'stonata' in tutti i sensi (vedere la terribile scena di canto), mentre Alex Sharp è l'unico che convince.

La carne al fuoco è molta, con temi molto attuali ed importanti come il consumismo e la cura per l'ambiente, ed altri abituali per l'autore, vale a dire la nascita e la figura genitoriale ma l'atmosfera contestataria e rivoluzionaria di un'era, di cui si voleva mostrare uno spaccato e contemporaneamente un punto di vista nuovo, rimane in fin dei conti marginale alla storia narrata e tutto questo fa si che i risultati siano molto inferiori alle attese, visto il talento dimostrato dal regista americano nelle sue pellicole precedenti.

Sconclusionato.

Voto: 5.

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati