Espandi menu

cerca
La battaglia di Hacksaw Ridge

Regia di Mel Gibson vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Scarlett Blu

Scarlett Blu

Iscritto dal 25 febbraio 2013 Vai al suo profilo
  • Seguaci 59
  • Post 2
  • Recensioni 147
  • Playlist 17
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su La battaglia di Hacksaw Ridge

di Scarlett Blu
7 stelle

Non un film contro la guerra, ma un film su una straordinaria figura umana. Un vero pacifista che preferì salvare delle vite, che distruggerne altre. Una storia vera che andava raccontata.

Di solito non sono attratta da films a tema bellico, ma questa storia (vera) singolare e unica, mi ha attratto perchè punta l'attenzione più sull'uomo Desmond Doss, pacifista non violento e obiettore di coscienza convinto, che sulla guerra.

Certo c'è anche quella, e Mel Gibson, regista, non rinuncia a presentarla in maniera spettacolare e con qualche eccesso forse un po' fastidioso - penso alle mutilazioni esposte, alla violenza del combattimento, alle atrocità della guerra e alla disperazione che porta.

E' innegabile che l'occhio del regista sia puntato sull'eroe Desmond, sulla sua esistenza, i suoi conflitti famigliari (un padre violento reduce di guerra che affoga nell'alcool la disperazione) Ci vengono mostrate le ostilità nell'ambito dell'esercito, che all'inizio non lo vuole tra le sue fila; un ragazzo magro e smilzo è quanto di più lontano da un soldato americano spaccone ed esibizionista che mostra i muscoli, (ma sul fronte sarà terrorizzato, al limite della vigliaccheria, fragilità umana rivelata, dove sta il vero coraggio? Nelle proprire scelte portate all'estremo, a costo di tutto?)

Desmond, e non la guerra, è il centro di tutto il racconto, con il suo ostinato apparente folle rifiuto di impugnare le armi, perchè uccidere è contro le leggi di Dio e degli uomini, che però si arrogano il diritto di farlo quando stabiliscono che qualcuno diverso da loro è il male.

Questa è una storia che andava raccontata, la storia di un uomo che rifiuta di uccidere, fosse anche un nemico e diventa un eroe per questo, e il mondo avrebbe un infinito bisogno di esseri umani simili.

Desmond vuole solo servire il suo paese, dare il suo contributo; potrebbe tranquillamente essere riformato, ma sarebbe una scorciatoia troppo facile, sarebbe un insulto a tanti che vanno al fronte e non tornano.

"Una guerra distrugge vite, io potrò salvarle", questa è la frase forse più rappresentativa, la sintesi di tutto il pensiero di quest'uomo che si arruola come medico militare, lascia a casa la giovane amata sposa, (una brava, intensa e dolce Teresa Palmer) e rischiando la sua vita come e più degli altri, riesce armato solo di coraggio e forza di volontà straordinaria a salvare molti dei suoi compagni, e anche qualche giapponese.

Perchè ogni vita è preziosa.

I film di Mel Gibson dividono sempre molto, e anche questo è stato accolto tra entusiasmi e critiche pesanti, qualche volta eccessive. Io direi che questo è uno dei suoi film migliori degli ultimi anni, senza tutti quegli eccessi che avevo visto ne La Passione, o Apocalypto (che proprio non avevo gradito).

Ci sarà qualche caduta nella retorica, ma ho colto dell'ironia in alcune scelte, e alla fine al regista non interessa fare un film contro la guerra, che non esita a mostrare per quello che è, una barbarie da qualsiasi parte la si guardi, e questa è la parte americana (con un altro regista, avrebbe potuto diventare davvero un manifesto contro la guerra) non è quello lo scopo principale; l'unico messaggio contro la guerra sono le parole di Desmond, le sue azioni, il suo grande rispetto per la vita umana. Ottimamente interpretato da Garfield con quella sua espressione quasi ingenua e innocente, alla fine mi ha impressionato abbastanza la somiglianza fisica tra l'attore e il vero Doss che si vede nelle immagini di repertorio.

Un bel film (ma ancora non supera Bravehart - cuore impavido). 

 

Luke Bracey, Andrew Garfield

La battaglia di Hacksaw Ridge (2016): Luke Bracey, Andrew Garfield

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati