Espandi menu
cerca
Lo straniero

Regia di Orson Welles vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Baliverna

Baliverna

Iscritto dal 10 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 94
  • Post 4
  • Recensioni 1919
  • Playlist 26
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Lo straniero

di Baliverna
7 stelle

Un visionario e megalomane nazista in incognito di una cittadina americana vuole far rivivere il sogno di Hitler. Opera minore di Orson Welles.

È abbastanza evidente, secondo me, che il vero pregio di questo film sia il lato tecnico della regia, le inquadrature e le luci. La sceneggiatura è discreta, ma nulla più. Forse il regista avrebbe potuto scegliere un po' meglio la sceneggiatura da rappresentare. Il finale comunque, intelligentemente metaforico, è un bel colpo, anche registico.

Orson Welles dà prova, comunque, di essere un bravo attore, oltre che un ottimo regista. Le sue espressioni e i suoi sguardi riescono a rendere i tratti di un cinico genio del male, che crede per di più di essere investito della speciale missione di far rivivere il nazismo. Ma tutti gli attori della pellicola sono più o meno bravi; neppure Edward G. Robinson si smentisce.

La tematica dei criminali nazisti nascosti qua e là - specie nelle Americhe – sarebbe divenuto un argomento trito e ritrito per il cinema, ma qui non lo era ancora.

Nei dialoghi si può ravvisare qualche incertezza, e qualche momento quasi solo riempitivo. Inoltre, non tutti i personaggi laterali funzionano bene, come si vorrebbe sul filo dell'ironia: si pensi, ad esempio, al barista avido e pigro.

Da vedere, in ogni caso.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati