Espandi menu
cerca
Sólo química

Regia di Alfonso Albacete vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Lina

Lina

Iscritto dal 28 ottobre 2005 Vai al suo profilo
  • Seguaci 114
  • Post 8
  • Recensioni 1091
  • Playlist 15
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Sólo química

di Lina
7 stelle

Commedia sentimentale carina, ma ignorata in quasi tutti i paesi del mondo. Un piccolo cult, però, per chi adora Rodrigo Guirao.

Commedia spagnola un pochino sottovalutata e mai doppiata in altre lingue ed è un peccato.

Non parliamo di un capolavoro, ovvio, però nell'insieme è un filmetto simpatico e vale una visione già solo per il protagonista che vi recita, Rodrigo Guirao Diaz, gran bell'uomo che si ricorda per aver recitato nella serie tv "Il mondo di Patty" e per essere stato protagonista di alcune belle fiction note intorno al 2010 e di produzione italiana con alcuni paesi stranieri.

Indimenticabile, in primis, il suo ruolo in "Terra ribelle".

 

Ha una grande presenza scenica, una di quelle che bucano lo schermo. Affascina con la sua espressività latina ed è anche un bravo attore, a mio avviso.

 

In questa commedia sentimentale interpreta più o meno se stesso, (sotto il nome di Eric Soto) un attore sexy e bellissimo, che ovviamente è il sogno di molte donne.

E' single e un giorno conosce per caso Olivia, una bella ragazza e sua fan, che lavora in una profumeria. Lei, con stile e acutezza sventa un furto a suo danno, impressionandolo positivamente. Iniziano ad avere una relazione, pur non essendo molto compatibili.

Eric è galante, rispettoso e romantico, mentre Olivia è molto spontanea, diretta e naturale al punto da risultare addirittura maleducata e rozza certe volte. Fa capire senza remore o pudore a Eric di essere attratta e voler fare sesso con lui.

I suoi tentativi maldestri, sfacciati e grossolani di sedurlo divertono decisamente. Scenette che sarebbero quasi da antologia comica.

 

Eric prova a trattarla con riguardo e romanticismo, ma lei ha un pensiero fisso... a volte, non sembra nemmeno interessata alle sue argomentazioni o ad avere un dialogo con lui.

Tra figuracce e malcontenti continuano comunque a vedersi e, alla fine, Eric le propone di fare un viaggio insieme in Italia.

Gliela sbatte in faccia anche lì ancora una volta, inutile usare eufemismi, ma nonostante i suoi modi rudi, i due piccioncini iniziano a tubare e tutto sembra andare bene per un po'. Lui le propone anche di andare a vivere insieme e nonostante sia il suo idolo non basta a renderli felici. La convivenza non è come lei si aspetta. Hanno abitudini diverse, Eric ama una vita mondana e Oli invece vorrebbe una vita più riservata. Così, tra esigenze diverse, la pressione dei mass media, le loro differenze caratteriali basiche e un incidente che lei provoca a una donna dello staff di una pellicola che Eric deve girare, il loro rapporto entra in crisi.

Oli è delusa e si rende conto presto che non è l'uomo che fa per lei, ma tutto questo mentre si scopre a sorpresa innamorata di Carlos, suo compagno di stanza e migliore amico (sempre pronto ad ascoltarla e a darle consigli), che credeva gay, ma che in realtà non lo è...

 

Lieto fine per entrambi e l'attore intanto se ne va per la sua strada, tenendo molto alla propria carriera, del resto.

 

Film in definitiva giovanile, un pochino carente e inconcludente sotto certi aspetti, da guardare senza pretese.

Il clima è allegro, frizzante e dinamico, si ridacchia, i dialoghi sono brillanti e vivaci e se si è fan di Rodrigo Guirao, ci si godrà in appieno lo spettacolo.

Le commedie non guastano mai dopotutto, specialmente se sanno rivelarsi originali da qualche punto di vista.

Per me, decisamente meglio di certi brutti film europei portati in Italia non ho mai capito il perché.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati